Tutti i redditi della giunta Orlando | Il sindaco Paperone del Comune - Live Sicilia

Tutti i redditi della giunta Orlando | Il sindaco Paperone del Comune

Palazzo delle Aquile

Il Comune rende note le dichiarazioni dei redditi 2015 del Professore e della sua squadra di governo: le new entry Gini e Raimondo si piazzano sul podio.

Palermo
di
14 Commenti Condividi

PALERMO – Il sindaco Orlando si conferma il “Paperone” di Palazzo delle Aquile. Il comune di Palermo ha infatti pubblicato anche quest’anno, così come previsto per legge, le dichiarazioni dei redditi del primo cittadino e della sua squadra di governo che si riferiscono all’anno fiscale 2014: una classifica che però va presa con le pinze, visto e considerato che cinque assessori su 10 sono entrati in giunta a metà anno. Il vice Emilio Arcuri, Giovanna Marano, Giuseppe Gini e Francesco Maria Raimondo sono stati infatti nominati a inizio del maggio 2014, mentre Andrea Cusumano è subentrato solo a settembre e quindi non hanno percepito come gli altri l’intera indennità da assessore.

Dando uno sguardo alle dichiarazioni dei redditi e prendendo in esame il reddito complessivo, si piazza al primo posto, anche questa volta, il sindaco Orlando con 231.549 euro, in rialzo rispetto allo scorso anno. Seguono (e qui sta la vera novità) Francesco Maria Raimondo, con delega al Verde, forte di 153.506 e il responsabile dell’Urbanistica Giuseppe Gini con 149.153 euro. Un podio composto da new entry (a eccezione ovviamente del primo cittadino), mentre “solo” al quarto posto troviamo Cesare Lapiana (Ambiente) con 141.448 euro.

Al quinto l’assessore al Bilancio Luciano Abbonato con 116.993 euro, mentre al sesto si piazza il responsabile della Mobilità Giusto Catania (91.699 euro); al settimo ecco il vice sindaco Emilio Arcuri (87.300) e all’ottavo Barbara Evola, Scuola, con 79.074 euro. Chiudono la classifica Agnese Ciulla, con delega al Sociale, con 78.799 euro, Giovanna Marano, Attività produttive, con 64.713, e Andrea Cusumano, Cultura, con 27.576 euro.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

14 Commenti Condividi

Commenti

    L’articolo mi sembra poco interessante…
    dovreste provare a indicare la provenienza dei redditi dichiarati…
    provengono da lavoro, da pensione, da incarico pubblico ricoperto…?
    In che percentuale?

    Avete capito perché vogliono governare la citta’ ??’ per il denaro.
    Una giunta e un sindaco che hanno collocato Palermo 106/110 dovrebbero avere delle penali sulle retribuzioni e dovrebbero essere applicate dal governo nazionale, se l’anno prossimo saremo 110/110 e lode i nostri amati politici percepiranno gli stessi stipendi.

    Credo che articolo…….abbia ragione,e molto significativo la provenienza di quanto dichiarato da questi “signori”!!!!

    Infatti… considerate anche le differenze significative tra un reddito ed un altro per individui che ricoprirebbero posizioni analoghe, ciò che sarebbe interessante è comprendere le cause di tali differenze

    ORLANDO IL SINDACO LO SA FARE…..

    Qualcuno credeva che lo facessero x amore della città o del popolo ? Attenzione e questo è solo quello che si sa…… poi chissà quanti e quali guadagni ci sono extra !!!

    Probabilmente nessuno lo credeva. E nessuno dovrebbe crederlo. Se, NELLA SOCIETA’ ATTUALE, qualcuno afferma di fare le cose per un ideale e qualcun altro afferma di credergli, ALMENO UNO DEI DUE è in malafede.
    Resta il fatto che nella società attuale non sarebbe richiesto di fare le cose per un ideale, ma solo di farle onestamente.
    Onestamente significa essenzialmente due cose:
    1) essere sinceramente in grado di eseguire un mandato
    2) lasciare il posto ad un altro quando ci si rende conto che invece non si è in grado.

    Basta solo questo per far andare bene le cose; non servono gli ideali.
    E’ quando si adoperano gli ideali come mezzo per mascherare l’assenza delle due condizioni di cui sopra che le cose vanno male. In tutti i campi e dappertutto, da Nord a Sud.
    Governati da un esercito di incompetenti che ci hanno portato progressivamente al disastro e che non si dimettono MAI!

    Diamo anche qualche chiarimento sui consiglieri comunali:
    Il Comune di Palermo costa ai palermitani € 5.200.000 ed è il più costoso dei comuni italiani dopo Roma.
    Ci costa 1.100.000 di euro in più di Milano, con una popolazione 3 volte superiore a quella di Plaermo; 1.600.000 euro in più di Torino; 1.000.000 di euro in più di Napoli; 3.200.000 in più di Genova. Tutte città con numero di abitanti e reddito pro capite superiore a quello di Palermo e che avanzano Palermo di decine di posizioni nella classifica della qualità della vita.
    Questi esborsi richiesti aì ai palermitani per le ZTL non servono a combattere l’inquinamento per l’ovvia ragione che il pagamento di una tassa iniqua non elimina gli scarichi delle autovetture.
    Mi domando se andranno a finire nel calderone dello sperpero del denaro per il mantenimento dei redditi di consiglieri e assessori che i fatti hanno dimostrato essere incapaci a migliorare questa città e che pur di salvaguardare le loro posizioni non perdono occasione per mettere le mani in tasca ai cittadini.

    Bravi tutti avete fatto risparmiare il comune di palermo, ma voi non siete quella della famosa primavera del sindaco! Professore non lo voterò più nemmeno sotto minaccia!

    Ma, questi emolumenti ?dovrebbero pagare loro per i danni che procurano alla città visto i risultati e le
    classifiche che producono .Intromettono tasse solo per garantirsi questi esosi stipendi e basta .

    Ecco dove sono andati a finire i soldi a noi scippati con la TASI. Istituzionalmente doveva servire per i servizi indivisibili e infatti a Palermo abbiamo:fognature inesistenti,strade dissestate,lampioni senza lampade.Un bravo al Sindaco e a tutto il Consiglio Comunale.

    Ma mi spieghi cosa sa fare? E’ una delle città più sporche d’Italia, strade rotte, traffico pazzesco, periferie abbandonate, senza tram e senza bus e questo lo chiami capacità. Secondo me vivi nel mondo dei sogni o dei fumetti.

    Meritate 600 euro al mese.
    Citta pessima ,
    Strade bucate,
    Sporcizia,
    Pali senza luce,
    Organizzazione capodanno non ne parliamo…,
    Che vergogna .

    La giunta dimostra grande efficienza nella definizione delle proprie retribuzioni. La città effettivamente si presenta , come detto da molti, sporca con marciapiedi dissestati, traffico caotico , parcheggi inesistenti, etc. . Certo che in un momento di grave crisi con i giovani plurilaureati che per guadagnare meno di 1000 € devono dannarsi l’anima vedere queste retribuzioni è proprio uno sproposito in termini di efficacia e efficienza dell’azione amministrativa. Se fossi un assessore quasi quasi mi vergognerei!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *