Uccisi e bruciati in Puglia, scoperti 4 casi di lupara bianca - Live Sicilia

Uccisi e bruciati in Puglia, scoperti 4 casi di lupara bianca

L'operazione della Dia di Bari ha portato alla scoperta dei mandanti
L'INCHIESTA
di
0 Commenti Condividi

BARI – Le 4 vittime di lupara bianca di Canosa di Puglia, scomparse tra il 2003 e il 2015, sarebbero state uccise a colpi di pistola e poi i loro corpi bruciati e i resti dispersi. E’ quanto ricostruito dalla Dda di Bari con riferimento agli omicidi di
Sabino D’Ambra (14 gennaio 2010), Giuseppe Vassalli (18 agosto 2015), Sabino Sasso e Alessandro Sorrenti (1 dicembre 2003). A Sasso, stando a quanto ricostruito dalle indagini della Polizia, sarebbe anche stato fracassato il cranio con una pietra. Per i quattro delitti di mafia sono finite in carcere 8 persone.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.