Un nuovo lembo della necropoli: dagli scavi emergono due sepolture

Un nuovo lembo della necropoli: dagli scavi emergono due sepolture

Sono molto rovinate, ci confermano gli esperti, e compromesse, ma il loro valore scientifico è indubbio.
VIA ROCCAROMANA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Ancora tombe nella zona di via Lago di Nicito. Ancora la storia antica della città che emerge dalla terra, in seguito ad alcuni scavi, in questo caso dell’Enel eseguiti da Sirti.

Dopo quelle recentemente rinvenute in via Androne, in seguito ad alcuni scavi Terna, ecco che il sottosuolo restituisce altri reperti: in questo caso altre tombe, un paio forse di più. Sono molto rovinate, ci confermano gli esperti, e compromesse probabilmente da scavi e pose di tubi eseguiti in precedenza. Ma il loro valore scientifico è indubbio.

Le sepolture potrebbero essere di più e rappresentare una parte della necropoli non ancora nota rispetto a quella che si estende più a valle, verso la via Androne appunto. La scoperta di via Roccaromana, potrebbe rappresentare un lembo nuovo di una necropoli più antica e di cui non si hanno notizie in quell’area.

Probabilmente, gli esperti della Sovrintendenza, daranno notizie più approfondite dopo aver analizzato le ossa e i reperti prelevati dalle tombe.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.