Un passeggero chiede di scendere | Controlli sul Palermo-Londra - Live Sicilia

Un passeggero chiede di scendere | Controlli sul Palermo-Londra

Tutti i passeggeri hanno dovuto riconoscere le proprie valigie. Attimi di apprensione per un tweet lanciato da un altro passeggero.

 

fuoriprogramma al falcone-borsellino di palermo
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Fuoriprogramma con qualche apprensione sul volo Ryanair Palermo-Londra, in cui un passeggero ha chiesto di scendere facendo scattare automaticamente la procedura di ricontrollo dei bagagli. A lanciare l’allarme un tweet di Dante Haversham, uno dei passeggeri a bordo dell’aereo diretto dal capoluogo siciliano all’Inghiliterra, che ha postato sul social network : “Incredibile sul Palermo-Londra. Passeggero pretende di scendere in fase di rullaggio. Tutti vengono fatti scendere per ricontrollo bagagli”.

Nessun allarme bomba né avaria motore. Fonti Gesap assicurano che si è trattato di una comune operazione di riconoscimento bagagli dovuta all’abbandono del mezzo da parte di un passeggero che ha accusato un malore proprio durante il rullaggio, la fase che precede il decollo del mezzo. Non c’è da stupirsi se un semplice malore possa ricondurre ad un allarme visto che Londra rientra tra gli obiettivi sensibili per possibili attentati.

Il passeggero sofferente è stato accompagnato fuori dall’aereo e subito dopo è stata avviata la procedura di ricontrollo bagagli. La stessa prevede che tutti gli altri passeggeri scendano dal mezzo per riconoscere le proprie valigie. Terminata l’operazione, il volo diretto a Londra ha eseguito la sua tratta senza ulteriori intoppi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
4 Commenti Condividi

Commenti

    ma veramente di solito il personale di terra sbarca il bagaglio del passeggero che scende (o che non si presenta al gate) mentre gli altri attendono a bordo…questa procedura sara’ nuova…

    Per Gaetano 15/10/2014 01:05
    Procedura corretta. Se non fosse così, si potrebbe esercitare un metodo per imbarcare bagagli e poi abbandonarli in stiva. Con tutto ciò che di pericoloso si può inserire nel bagaglio.

    Fare l’aviatore e’una professione altamente qualificata, lo si diventa per passione, dopo anni di studio e di sacrifici! Ma per il pilota di linea e’un brutto mestiere, con i passeggeri possono capitare sempre inconvenienti noiosi,grandi responsabilita’,giocarsi magari la carriera per delle decisioni contrproducenti! Sarebbe meglio volare da soli!!

    ma infatti, questo e’ il motivo per cui il personale di terra sbarca i bagagli di chi non e’ sull’aereo. I bagagli vengono etichettati al check-in e sono individuabili, non capisco perche’ devono essere i passeggeri a scendere dall’aereo e a riconoscere il proprio bagaglio…mi capita decine di volte che un passeggero perde la coincidenza e si aspetta sull’aereo mentre il personale di terra toglie dalla stiva il bagaglio dell’assente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *