Via libera ai bus ecologici | Lavori anche al mercato ittico - Live Sicilia

Via libera ai bus ecologici | Lavori anche al mercato ittico

Il Comune approva l'acquisto di bus elettrici e il potenziamento della mobilità sostenibile con nuove busvie e auto elettriche per il car sharing. Intervento da 639 mila euro al mercato ittico e da 200 mila allo stadio delle Palme e alla piscina comunale.

3 Commenti Condividi

PALERMO – Prende corpo il Paes, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile che il Comune ha presentato il 30 gennaio. Da Palazzo delle Aquile arriva infatti la delibera di adesione al decreto del ministero dell’Ambiente per l’acquisto di 9 autobus a basse emissioni, il potenziamento del servizio di car sharing e mobilità sostenibile con mezzi elettrici e la realizzazione di nuove busvie, le corsie preferenziali protette dai cordoli.

La delibera fa parte di un pacchetto di provvedimenti varati dall’amministrazione comunale tra ieri e oggi. Tra questi ci sono anche i lavori agli impianti sportivi (piscina comunale e stadio delle Palme), fondi alla polizia municipale, cantieri stradali e un massiccio intervento al mercato ittico. Gli interventi per la mobilità sostenibile sono supportati dal governo, che metterà a disposizione 6.,85 milioni e dall’Amat, che garantirà una cifra vicina ai 3 milioni. Di questi, 3,3 milioni andranno al car sharing elettrico, 512 mila euro alle nuove corsie degli autobus, 3 ai mezzi a basso impatto dell’azienda del trasporto pubblico. Uno specifico partenariato tra Amat e Comune regolerà la messa in atto degli interventi. Sempre in tema di mobilità, il settore città storica che fa capo all’assessore Bazzi si è impegnato all’acquisto di 220 dissuasori da 90,75 euro l’uno, per un totale di circa 20 mila euro.

L’altro grosso procedimento riguarda invece il mercato ittico, per il quale piazza Pretoria mette in campo 639 mila euro. I soldi saranno impiegati dopo il relativo bando di gara per l’assegnazione dei lavori. Lavori anche allo stadio delle Palme (99 mila euro per la manutenzione straordinaria) e alla piscina comunale (100 mila euro per gli impianti tecnologici e altri 100 mila per rifare la pavimentazione e gli intonaci delle facciate esterne ed interne).

A queste cifre vanno aggiunti circa 100 mila euro per lavori di manutenzione del sottopasso di via Crispi in corrispondenza di piazza XIII Vittime e del ponte Bailey sul fiume Oreto; 200 mila euro di impegno di spesa per la società consortile tra le partecipate; 18 mila euro all’Agenzia delle Entrate per il pagamento dell’imposta di registro su sentenze passate in giudicato ed esecuzioni mobiliari che hanno visto coinvolta la Polizia Municipale; al comando di via Dogali vanno 200 mila euro per l’acquisto di beni e servizi per il potenziamento delle attività di controllo e accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale e miglioramento della sicurezza stradale. 410 mila euro saranno destinati alla prosecuzione fino al 28 febbraio delle attività socialmente utili svolte dai 210 lavoratori Asu ex progetto “Palermo Lavoro”, 10 mila euro di legname per le bare del cimitero dei Rotoli, 28 mila euro, infine, per il pagamento degli abbonamenti Amat dei dipendenti del Coime.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    bene, facciamolo funzionare però questo carsharing.

    attualmente non hanno nemmeno i seggiolini per i bimbi!

    magari consentiamo anche di lasciare l’auto nella postazione di arrivo (e non soltanto in quella di partenza) altrimenti che senso ha? si paga molto di più e l’auto rimane ferma per ore senza essere condivisa da nessuno.

    …e nel frattempo l’AMAT sta morendo….senza Presidente, senza Direttore, senza scopi nè obiettivi. Aspettando il ritorno di Artioli!!!!!

    Notizie della ZTL?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *