Vince 27 milioni alla lotteria, ma si suicida dopo 8 anni - Live Sicilia

Vince 27 milioni alla lotteria, ma si suicida dopo 8 anni

La donna soffriva di solitudine
LA TRAGEDIA
di
1 Commenti Condividi

Aveva vinto 27 milioni di euro alla lotteria, ma quella ricchezza improvvisa è diventata un incubo per per una donna irlandese, tanto da spingerla a togliersi la vita. È accaduto a Belfast.

I fatti

Margaret Loughrey, 56 anni, come riporta The Irish Times, è stata trovata senza vita nella sua casa 8 anni dopo la vincita milionaria. la donna, secondo alcune informazioni riportate dagli organi di stampa locali, non aveva nascosto la sua sofferenza.

“Se c’è un inferno, ci sono stata. Mi pento di aver vinto alla lotteria. Ero una persona felice prima ma la vincita ha distrutto la mia vita”, aveva dichiarato in un’intervista tempo fa.

La depressione

La donna comprò il biglietto vincente della lotteria mentre tornava a casa a piedi dall’ufficio di collocamento in cui era andata a chiedere lavoro. Una vera fortuna per una donna disoccupata.

Metà della cifra l’aveva donata in beneficenza, poi aveva acquistato un bungalow, un pub e un ex mulino trasformato in centro ricreativo. La donna soffriva di solitudine. Era sola, senza marito né figli: e proprio la solitudine era per lei motivo di sofferenza, dal momento che – come hanno riferito alcuni suoi conoscenti – ripeteva spesso che tutti quei soldi per lei non avevano senso se non aveva nessuno con cui condividerli. Al momento non si conoscono le cause del decesso: sull’accaduto indaga la polizia che non esclude nessuna pista, dal suicidio al malore.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Certo la solitudine è una gran brutta bestia anche perchè con il denaro non è possibile comprare l’amore o l’amicizia ma tutti quei soldi poteva investirli e contribuire come azionista di società a creare posti di lavoro quantomeno per fare felici altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.