Zamparini: "Miccoli vuole restare |Con Sannino sono tranquillo" - Live Sicilia

Zamparini: “Miccoli vuole restare |Con Sannino sono tranquillo”

Il patron rosanero fa il punto sulla nuova stagione. "Il capitano mi ha chiesto di restare a Palermo. Ci siamo aggiornati fra dieci giorni. Con Sannino e Perinetti sono tranquillo. Silvestre? Per prenderlo servono i soldi, altrimenti non lo cederemo". E sul mercato...

Il presidente del palermo a tutto campo
di
15 Commenti Condividi

“Miccoli mi ha chiesto di restare a Palermo, ci aggiorneremo fra dieci giorni”. E’ iniziata così la conferenza stampa del presidente Maurizio Zamparini. Il patron rosanero ha quindi subito svelato cosa è emerso nell’incontro avuto con Fabrizio Miccoli arrivato al Barbera assieme al suo agente Francesco Caliandro. “L’ho sentito, ci siamo aggiornati tra dieci giorni – ha aggiunto Zamparini – oggi la situazione è diversa rispetto al mese scorso, la sua volontà è di rimanere e io gli ho detto che ne sono contento però vediamo un attimo. I programmi si fanno ad inizio anno in base a delle prospettive. Vedremo. Miccoli vuole rimanere anche per la figlia di 7 anni che avrebbe difficoltà a trasferirsi negli Emirati Arabi”. Poi Zamparini fa un breve bilancio di questi primi dieci anni e introduce Sannino: “Dopo dieci anni con grande soddisfazione presento un allenatore. Di questa mia ironia dovete essere orgogliosi perché vi ho dato modo di scrivere diverse pagine. Io però adesso ho intenzione di invertire questo ruolo. Con Sannino e Perinetti mi sento più tranquillo. La mia scelta è ponderata e mi rende veramente molto tranquillo. Sannino? Lo conoscevo da un colloquio a pranzo fatto l’anno scorso – sottolinea – avevo guardato solo la sua storia e con sincerità devo dire che ha fatto un campionato strepitoso con il Siena che io ho osservato con la lente d’ingrandimento. Il Siena tra l’altro ci ha sbattuti fuori dalla coppa Italia e non è stato un risultato casuale, ma frutto di un credo”.

Poi si sposta il pallino sul nuovo assetto societario: “Il ciclo nuovo parte anche con il centro sportivo e lo stadio nuovo. I lavori per il centro sportivo partiranno entro sei mesi e sarà pronto per la prossima stagione. Per lo stadio aspetto il via libera delle autorità. Tutto ciò per fare un Palermo ancora più competitivo, tenendo presente le grosse differenze di fatturato con le tre big”. Poi si torna su Sannino e sul mercato: “Quanto dura questo matrimonio tra me e Sannino? Sono proibite le scommesse. Vi ho dato tanti titoloni in tanti anni, spero di non farlo più. Mercato? Non ne parlo oggi. L’unica cosa che posso dire su Silvestre è che ci interessano i soldi. Senza quelli, come dice Lotito, non si vendono cammelli”. Infine una battuta sul suo nuovo ruolo: “Non penso che Galliani compri mai un giocatore senza avere l’assenso di Berlusconi. Purtroppo ho avuto la mancanza in società di una figura che mi sostituisse. E’ quello che Perinetti sta già facendo. E’ chiaro che la decisione finale sarà sottoposta alla mia firma. Questo è normale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Zamparini continua a mantenere Miccoli come polizza di assicurazione. Però credo lo sappia che ogni piano di rilancio deve passare per la cessione del Cotechino del Salento. A meno che voglia puntare anche quest’anno alla salvezza.

    Non sono per nulla d’accordo col sig. Orazio; sono dell’avviso che Fabrizio Miccoli sia ancora perfettamente in grado di dare tanto al calcio e al Palermo. Spero che alla fine possa restare. Mi dispiace che Migliaccio abbia deciso di andar via e temo che anche Balzaretti l’anno prossimo vestirà un’altra maglia. Rinnoverò l’abbonamento.

    orazio col giudizio su miccoli si qualifica per quello che e’

    Balzaretti in una intervista di oggi lascia intedere che riguardo al milan tutto può accadere….

    Orazio, cugino mio, ma come fai a chiamare cotechino un talento come Miccoli? Ma magari restasse veramente, questo è uno che fa sempre la differenza, e quest’anno gli dobbiamo più che gli altri anni. Dai, la rivalità e quindi lo sfottò li capisco, però a tutto c’è un limite, se per questo io allora ti dico che il vostro Pulvirenti vi sta smontando alla grande il più bel Catania della vostra storia (altro che Zamparini!), dall’allenatore ai migliori giocatori (Barrientos, Lodi ecc.) temo che se ne vadano tutti e credo che mezzo Miccoli per voi sarebbe oro colato….figuriamoci uno intero!

    concordo con prince stavolta dopo mesi di incomprensioni. miccoli e’ l’unico giocatore insieme a silvestre e balzaretti di meritare per qualita’ di indossare la maglia rosanero. tutto il resto e munnizza. per me se li vendesse tutti in blocco non cambierebbe nulla. ma chi se li prende. praticamente non hanno mercato . MICCOLI NON SI DISCUTE! SE SIAMO SALVI E’ GRAZIE A LUI.

    orazio guarda le classifiche di tutti gli anni della serie A e dimmi quando siete arrivati prima di noi MAIIIIIIIII. siete sempre stati inferiori a noi in tutto. quindi vai da pulvirenti che gia’ ha cominciato la riffa sulla squadra del cacania e digli che il prossimo anno giocheranno con la scritta sulle maglie arriffati.

    Orazio, qualunque dichiarazione pur di fare notizia…
    Sei già famoso, scialla…

    L’unica parte ironica del mio commento è la definizione “cotechino etc etc…” che lascia il tempo che trova ma può dar fastidio a qualcuno che non sa cosa sia l’ironia.

    Per il resto tecnicamente Miccoli è stato sempre più un limite che una risorsa in caso di obiettivi elevati, certo poi l’anno scorso ha fatto la figura del fuoriclasse, in una squadra buona per la salvezza.

    Io capisco le bandiere, però le bandiere restano tali anche quando cambiano squadra o vanno in pensione.

    Molti di voi sono divertenti, cugini, e Carlo è già sui libri di storia patria. Grazie di esistere comunque.

    abbiamo bisogno dei commenti di orazio tiene vivo il dibattito , comunque miccoli non e’ un cotechino l’ho visto un po dimagrito in questo campionato , detto questo speriamo in un palermo competitivo , ed un catania sempre dietro di noi ma sempre in serie A, a forza trapani speriamo arrivi in serie B spiace per il siracusa , viva la sicilia calcistica e FORZA PALERMO SEMPRE almeno il calcio ci dia un po di soddisazione !!

    w il capitano nei secoli dei secoli….

    Orazio, grazie di esistere anche a voi, anche perchè tranne che in sporadiche occasioni, ci state sempre dietro da una vita. Comunque quoto totuccio, mi auguro che la Sicilia almeno nel calcio dia soddisfazion anche in futuroi, con noi e voi sempre in A, col Trapani che domani festeggi una storica serie B, con Siracusa che il prossimo anno sia più fortunato e col Messina che riesca finalmente a risorgere.

    Caro cugino,

    dalla nostra simpatica corrispondenza in questo sito so che tu sei un amante del calcio di una certa età. I tuoi commenti sono quasi sempre molto acuti ed intelligenti. Il “quasi” si riferisce a quelli che hanno come unico obiettivo quello di “sfruculiare”. In quel caso, non li definirei “ironici”, ma semplicemente provocatori e non da sportivo vero quale tu sei. La definizione di “cotechino” nei confronti del giocatore più amato o il solito “grazie di esistere” riferito alla querelle sul nome di Zamparini non fanno ridere nessuno, men che meno chi è interessato alle notizie sul Palermo perché tifoso del Palermo. Anzi, servono solo ad alimentare rivalità e rancori che, lo hai scritto più volte, non gradisci neppure tu.

    Utilizzando il tuo nickname come crasi, posso suggerire: “ORA basta con questo straZIO” ?. Ironicamente, cugino.

    caro prince adesso non esagerare. a loro auguro la serie D tutta la vita.

    @Ffranco…..sei sempre il solito estremista (scherzo). A me il Catania non sta simpatico, non mi è mai stato e sarebbe anche strano il contrario, ma avere le due maggiori squadre siciliane in serie A ormai da anni è pur sempre un motivo di orgoglio. Loro sfotticchiano noi e ci ringraziano di esistere ma noi infondo facciamo lo stesso con loro da sempre. Orazio, che è una bella persona, non ci invidia Zamparini, anzi va giù pure lui di brutto, io se per questo ho riso trent’anni per il buon Massimino e per tutta la letteratura che lo circondava. “Presidente ci manca l’amalgama…..e lui, in che squadra gioca che lo compriamo subito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.