Zone della movida al setaccio| Multe e sanzioni alla Vucciria - Live Sicilia

Zone della movida al setaccio| Multe e sanzioni alla Vucciria

Ispezioni in dodici attività commerciali tra piazza Garraffello, piazza Caracciolo e vie limitrofe.

Palermo, centro storico
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Proseguono i controlli delle forze dell’ordine nelle zone della movida palermitana. Il monitoraggio si concentra ancora una volta nel centro storico e in particolare alla Vucciria. Nel corso dell’intero weekend, attraverso un servizio di controllo coordinato dalla questura di Palermo, polizia, carabinieri, guardia di finanza, vigili urbani e personale della Siae hanno effettuato sopralluoghi ed ispezioni in piazza Garraffello, piazza Caracciolo, via dei Chiavettieri e zone limitrofe.

Nel dettaglio sono stati dodici i locali controllati. I titolari di sei esercizi commerciali sono stati sanzionati a vario titolo per occupazione di suolo pubblico ed istallazione abusiva di apparecchiature multimediali senza alcuna autorizzazione.

E’ inoltre scattato un sequestro amministrativo di attrezzatura per diffusione musicale, mentre il titolare di un altro locale è stato denunciato a piede libero per invasione di edifici. Le sanzioni elevate ammontano in tutto ad oltre mille euro. Quindici le persone identificate dalle forze dell’ordine.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Servono a poco a a nulla. Sporcano, occupano suolo pubblico abusivamente, ti rubano il riposo, il tutto con una sola multa di qualche 100 euro. Servono postazioni fisse in tutto il centro storico

    Spero di aver letto male,quasi mille euro di multa per 6 trasgressori,quindi appena 170 euro a testa?
    Ma pensate che costoro si toglieranno mai il vizio di occupare suolo pubblico,di inquinare acusticamente,
    in meno di un ora si rifanno della multa.E’questo il pugno duro dell’amministrazione,sono queste le sanzioni che faranno ritornare gli abitanti nel centro storico?Ma il coraggio di una vera azione di repressio
    ne,no vero.Capisco che fra un hanno si vota,ma al voto,guardate che ci vanno anche gli abitanti del cen
    tro storico,quindi fatevi bene i conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *