Le Iene, a Palermo i medici |si aggiornano col bridge VIDEO - Live Sicilia

Le Iene, a Palermo i medici |si aggiornano col bridge VIDEO

I medici del capoluogo siciliano acquisiscono crediti formativi con un corso di bridge. A rivelarlo è il programma in onda su Italia 1. La Iena Calabresi indaga e intervista Salvatore Amato, presidente dell'Ordine palermitano.

22 Commenti Condividi

Incredibile, ma vero. A Palermo i medici si aggiornano e acquisiscono crediti formativi con un corso di bridge. A rivelarlo è il programma “Le Iene”. Al microfono della Iena Calabresi, i medici palermitani provano a fornire una spiegazione scientifica: “Stiamo sviluppando la riserva cognitiva”. Una motivazione ancora più originale arriva da Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo: “Attraverso il bridge si possono acquisire quelle tecniche necessarie per lavorare in squadra…il coaching“.

GUARDA IL SERVIZIO


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

22 Commenti Condividi

Commenti

    La parola “DIGNITA'” è stata cassata dal vocabolario?

    Certo che il presidente del consiglio dell ordine ha fatto proprio un figura di….come diceva fede?

    ……..e poi si dimenticano le pinze dentro i pazienti………

    Nella sanità palermitana si può tutto

    La cosa che fa più male è che si vuole accreditare un fatto scandaloso come se fosse normale e ci si meraviglia quasi del contrario. Mi permetto di chiedere se i sigg.ri medici, che partecipavano al corso di bridge, erano in congedo straordinario per aggiornamento professionale, e quindi regolarmente retributi dal SSN, mentre giocavano a carte?
    Per quanto riguarda le motivazioni addotte dal Dott. Amato, i cittadini possono stare tranquilli che chirurghi al tavolo da gioco sicuramente non c’è ne erano.

    Ma di cosa ci scandalizziamo……….forse non è noto a tutti che in presenza di un male l’unica strada è l’aereo.

    Quindi adesso salterà fuori la sindrome da bridge per la cura della quale il Presidente della Regione provvederà a stanziare le risorse necessarie per l’aggiornamento professione anche sul campo dei discenti, tutti dirigenti medici di I II III IV Livello fino ad arrivare all’infinito.

    Qualcuno sa dirmi dove posso curare detta sindrome……

    ….davvero scandaloso e mi associo a quanto scritto sopra! Ma riflettevo: come è possibile che sia stato accreditato un corso sul gioco del bridge per una giornata di aggiornamento per MEDICI??? Immagino che un corso per essere accreditato debba rispondere a dei requisiti ben precisi, stabiliti dal ministero della salute!!!
    quasi quasi…domani propongo di far accreditare un corso di cucina per medici….visto che è così semplice!

    Qualcuno ha informato l’Assessore regionale o Il Ministero per quanto visto?Spero che chi dovere sospenda quanto prima il presidente dell’Ordine dei medici per l’arroganza mostrata nel giustificare quanto fatto vedere dalle Jene.

    Vorrei suggerire la cosa al Presidente dell’ Ordine degli Ingegneri…

    Invece di promuovere seminari sull’abusivismo edilizio…un bel torneo di briscola…no ?!

    Che mala figura….ridicoliiiiiii!

    Mi chiedo se i medici hanno pagato per frequentare il corso o sono stati sponsorizzati dalle aziende farmaceutiche. In tal caso é ancora più vergognoso!

    Gli scacchi sono troppo avanti, immagino…

    Presidente…..ma vada a fanc…..!!!

    A Pescara gente così la definiamo ” acchiappa galline ” !!!

    Ho provato vergogna nel vedere l’arroganza di quell’ultimo “coso” intervistato che li giustificava….sono tutti così
    GROTTESCO ma reale ahinoi

    ma avete fatto una ricerca su Google col nome di sto presidente dei medici…proprio una bella personcina!!!!

    Potete appurare chi al Ministero ha accreditato il corso di bridge con 35,8 crediti formativi in ambito medico? Perchè la linea della vergogna parte dal basso ma arriva in alto.

    A quando le dimissioni del presidente dell’Ordine (presidente minuscolo perché lo è Ordine maiuscolo perché il numero di medici partecipanti non può infangare la restante maggioranza). Assessore alla Sanità Reg: Sicilia non crede che sia il caso di intervenire ? Che figura di m….hanno fatto fare ai medici siciliani!!

    in questa nostra terra tutto è possibile. e continuiamo a stupirci! Si me nannu arriviscissi……………..

    Sono deluso dal presidente del mio ordine e dai miei colleghi …..davvero una storia da barzelletta….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.