Almaviva, licenziamenti scongiurati | Natale di speranza per i lavoratori - Live Sicilia

Almaviva, licenziamenti scongiurati | Natale di speranza per i lavoratori

I risultati del tavolo al ministero del Lavoro. Soddisfazione M5s, ma i sindacati e il Comune chiedono soluzioni definitive

PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il Natale degli oltre 2500 dipendenti di Almaviva Contact Palermo sarà più leggero: oggi è stata scongiurata l’apertura delle procedure di licenziamento, nonostante la risoluzione definitiva sia ancora lontana e il dialogo coi committenti per riportare i volumi di traffico a livelli accettabili sia appena cominciato. Queste le novità dall’ultimo tavolo che si è tenuto oggi al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a cui erano presenti il ministro Nunzia Catalfo, il sottosegretario al Lavoro Steni Di Piazza e l’assessore al Lavoro Giovanna Marano per il Comune di Palermo. Intanto sono già in programma un nuovo incontro specifico sulla vertenza Almaviva, fissato per l’8 gennaio 2020, e un tavolo sul settore call center per la fine dello stesso mese.

I sindacati Slc Cgil, Uilcom Uil e Ugl Tlc illustrano lo stato delle trattative di Almaviva coi committenti Tim e Wind Tre: “La trattativa con Tim registra degli avanzamenti, anche se non definitivi, e si tratta su volumi di traffico, tariffe, mix di attività da gestire a Palermo e Sla (accordi sul livello di servizio). L’azienda spera di poter arrivare ad una soluzione sostenibile nel più breve tempo possibile”. Quanto a Wind Tre, altro grosso committente che aveva proceduto al taglio dei volumi di traffico nel sito palermitano, “le previsioni di traffico del primo trimestre 2020 dovrebbero essere gestibili con l’attuale ammortizzatore sociale”, mentre si procederà a una “riduzione di traffico del 25% a partire da aprile. Wind 3 vincola il possibile rientro dei volumi dall’estero a condizione che ci sia un progetto di defiscalizzazione delle chiamate che rientrano – aggiungono i sindacati – e che il servizio clienti diventi a pagamento per alcune tipologie di chiamate”.

“Accogliamo con cauto ottimismo i segnali positivi che arrivano dalla trattativa – dice Francesco Assisi, segretario generale della Fistel Cisl Sicilia –, anche se non possiamo non registrare che persiste una fase interlocutoria che non fornisce ancora certezze per il futuro dei lavoratori”.

Pur riconoscendo l’impegno del governo, le sigle fanno presente che rimangono aspetti negativi irrisolti: “Gli emendamenti alla legge di bilancio riguardanti il settore (ammortizzati sociali strutturali, contratti di espansione e fondo di garanzia) non sono passati”.

Si dicono soddisfatti il sottosegretario Di Piazza e Adriano Varrica, deputato nazionale e vice capogruppo del Movimento cinque stelle alla Camera. “In questi mesi di lavoro abbiamo profuso il massimo impegno tenendo ferma la priorità di scongiurare quei licenziamenti che sembravano ormai imminenti – afferma Di Piazza –. Grazie a questo lavoro e alla volontà delle parti al tavolo, che mi sento di ringraziare, i licenziamenti sono stati scongiurati e le condizioni sono di certo più favorevoli anche se il percorso da fare è ancora lungo e necessiterà di uno sforzo congiunto”. Siamo coi lavoratori di Almaviva Palermo e confidiamo di dimostrarlo coi fatti. Oggi col Ministro Catalfo abbiamo testimoniato i nostri impegni anche rispetto all’intero settore dei call center”. “Per il Movimento cinque stelle, il destino di Almaviva a Palermo è prioritario – aggiunge Varrica –. In Parlamento supporteremo questo percorso di rilancio del settore, in linea con gli impegni del governo. Bisogna fare ciò che è possibile per fare rientrare i volumi di lavoro dall’estero e per garantire il futuro dei lavoratori del settore”.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’assessore Marano però avvisano che “i tempi stringono e c’è bisogno di decisioni. Avevamo sperato di ottenere, oggi, certezze rassicuranti per le migliaia di lavoratrici e lavoratori palermitani in ansia. Il tavolo già convocato per il prossimo 8 gennaio ci fa essere fiduciosi in una risposta utile a garantire i livelli occupazionali di Almaviva a Palermo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.