Viola la sorveglianza per l'ospedale | Arrestato il figlio del boss Vitale - Live Sicilia

Viola la sorveglianza per l’ospedale | Arrestato il figlio del boss Vitale

Avrebbe dovuto avvertire la polizia prima di recarsi al pronto soccorso.

Palermo
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – La polizia ha arrestato per la violazione delle prescrizioni imposte dalla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno cui era sottoposto, Michele Vitale, 26 anni, figlio del boss Vito, detto “Fardazza”. Il giovane è stato condannato per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Gli agenti nel corso di un controllo hanno notato che il giovane non era in casa. Poco dopo l’arrivo dei poliziotti Michele Vitale ha chiamato la sala operativa affermando di essere andato al pronto soccorso per un malore come effettivamente riscontrato dai medici. Ma la comunicazione alla sala operativa deve arrivare prima di andare in ospedale. Da qui l’arresto convalidato dal giudice.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Assurdo se una persona sta male o ha un pronto soccorso prima deve chiamare la sala operativa??? A a ho capito!!!

    Assurdo sarebbe il contrario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *