Assalto armato a un portavalori | Due condanne a Palermo - Live Sicilia

Assalto armato a un portavalori | Due condanne a Palermo

Un frame della rapina

Contestata anche la rapina ai danni di due commercianti di gioielli.

LA SENTENZA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Due condanne per l’assalto ad un portavalori e una rapina a due commercianti di gioielli. Il giudice per l’udienza preliminare Filippo Lo Presti ha inflitto 10 anni e sei mesi di carcere a Giusto Lo Bocchiaro e sei anni a Gianluca De Biasio.

Lo Bocchiaro, figlio Giuseppe, pezzo grosso della mafia Santa Maria di Gesù, avrebbe fatto parte del commando che entrò in azione nell’agosto 2015, all’apertura dell’agenzia Guarnaschelli, nel rione Sperone. La guardia giurata scese dal blindato con un sacco contenente cento mila euro e fu sorpresa alle spalle. Sul posto transitava una pattuglia, una delle tante che controllano il territorio considerato a rischio. Ne scaturì un conflitto a fuoco.

Indagando su questo colpo, i poliziotti, coordinati dai pubblici ministeri Bruno Brucoli e Siro De Flammineis, ricostruirono anche la rapina commessa da De Biasio che avrebbe seguito la coppia dall’arrivo al porto fino alla loro abitazione di Carini. Dopo averla ripulita, sarebbe scappato in sella a uno scooter.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *