Elena Del Pozzo uccisa con 11 coltellate: “Lunga agonia” - Live Sicilia

Elena uccisa con 11 coltellate: “Morta dopo lunga agonia”

I risultati dell'autopsia diffusi in mattinata: il decesso sarebbe avvenuto più di un'ora dopo l'ultimo pasto della bimba
IL DELITTO DI MASCALUCIA
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – “I colpi sono stati inferti con un’arma compatibile con un coltello da cucina ( non ancora trovato) e sono più di undici. Uno solo è stato letale perché ha reciso i vasi arteriosi dell’arteria succlavia
ma la morte non è stata immediata. Il decesso è intervenuto dopo più di un’ora dal pasto che la bimba aveva consumato a scuola intorno alle 13”: sono queste le anticipazioni della relazione, che deve essere ancora depositata dal medico legale Giuseppe Ragazzi, dopo l’autopsia sul corpicino della piccola Elena uccisa da Martina Patty lunedì scorso.

Da questa prima relazione arrivano nuovi tasselli del mosaico delle indagini, coordinate dalla Procura di Catania diretta da Carmelo Zuccaro e condotte dai Carabinieri. L’autopsia aggiunge dettagli a dir poco raccapriccianti sulle dinamiche della morte della bimba che il 12 luglio prossimo avrebbe compiuto cinque anni: Elena Del Pozzo è stata ritrovata martedì mattina dopo il crollo della madre che, braccata dai Carabinieri e dopo un lungo interrogatorio, ha confessato l’omicidio e ha indicato il luogo dove aveva seppellito la figlia, dentro cinque sacchi neri.

Il cadavere è stato trovato a seicento metri dalla villetta in cui Martina viveva con la figlia. La donna infatti era separata da diverso tempo dal padre della bambina Alessandro Del Pozzo. Il tratto più inquietante è che la piccola Elena, stando alle prime anticipazioni, sarebbe morta dopo una lunga agonia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Neppure nei più celebri film horror del grande regista Dario Argento si riscontra una figura così sanguinaria così come si è rivelata la madre di questa povera bambina. Quando la realtà purtroppo supera perfino la più fervida immaginazione cinematografica……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.