Calci alla moglie incinta di 8 mesi: "È mia moglie, la picchio quando voglio" - Live Sicilia

Calci alla moglie incinta di 8 mesi: “È mia moglie, la picchio quando voglio”

I militari hanno proceduto all'arresto del marito violento in flagranza di reato
IL CASO
di
2 Commenti Condividi

Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate dalle percosse alla moglie incinta nella loro abitazione. È accaduto a Toano, in Emilia Romagna, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 40 anni di origini marocchine.

La donna, una casalinga di 32 anni, è stata accompagnata all’ospedale di Sassuolo per accertamenti: la prima prognosi è di 15 giorni per le lesioni riportate nell’aggressione.

L’uomo l’avrebbe colpita dal marito con schiaffi e pugni in faccia e calci alla pancia. La donna si così è precipitata a casa dalla figlia una reazione aggressiva del genero: “È mia moglie, la picchio quando voglio, tu non ti intrometti fra di no. Gli faccio quello che voglio”, avrebbe detto alla suocera. La madre, a quel punto, ha immediatamente allertato i soccorsi e ha telefonato al 112, che ha inviato sul posto una pattuglia dei carabinieri della stazione di Toano.

I militari hanno quindi proceduto all’arresto del marito violento in flagranza di reato.


2 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *