Campo largo: ancora spaccature nel centrosinistra - Live Sicilia

Campo largo: ancora spaccature nel centrosinistra

Psi e Sinistra Italiana intervengono sul tema del giorno.
REGIONALI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Le parole della candidata dem Caterina Chinnici sull’allargamento del campo continuano a tenere banco. Il vice segretario nazionale del Psi, Nino Oddo, che ha recentemente ufficializzato il sostegno dei socialisti alla candidata del Pd coglie la palla al balzo e apre.

I socialisti aprono al campo larghissimo

“Ieri Caterina Chinnici, nel corso di un dibattito in vista delle primarie del 23 luglio, ha detto una parola chiara, anzi chiarissima.Il fronte progressista deve lavorare da subito per dare vita a un campo largo, anzi larghissimo  ha specificato, in vista delle regionali”, spiega Oddo. “Sono le cose che io ed altri sosteniamo da tempo. In Sicilia bisogna allargare la coalizione a forze moderate, di centro, di estrazione cattolica ma non solo, disponibili a concorrere ad elaborare un progetto complessivo per la nostra terra. Sia io che la Chinnici sappiamo bene che una certa sinistra dalla  puzza sotto il naso, a convenienza,  si straccerà le vesti ma l area riformista che Psi e Pd rappresentano e che non ha caso convergono su Caterina Chinnici alle primarie, sono su questa posizione”, dice Oddo.

Sinistra Italiana chiude all’ipotesi

Di segno opposto la posizione di Pier Paolo Montalto, coordinatore regionale di Sinistra Italiana. “Ieri la Chinnici è stata chiarissima. Il suo ruolo è quello di rappresentare la candidata in grado di allargare il fronte a Lombardo e magari al resto della galassia centrista che arriva fino ai cuffariani”, dice Montalto. “Ma così cara signora Chinnici non c’è neanche la coalizione progressista. Con Lombardo e l’Mpa ha governato il PD non la Sinistra che ha rappresentato e deve continuare a rappresentare, tutta un’altra storia. Con uno dei protagonisti della devastazione sociale, economica, ambientale e istituzionale della Sicilia, noi non formeremo mai nessuna coalizione, cosa già ampiamente chiarita nel momento in cui abbiamo siglato l’accordo per le primarie”, argomenta e lancia un appello al voto.  “Quello che c’è da fare quindi è semplicissimo. Le siciliane e i siciliani che vogliono un campo progressista in grado di battere le destre e di rappresentare una visione della nostra terra radicalmente alternativa a chi l’ha saccheggiata e umiliata, devono partecipare alle primarie e scegliere Claudio Fava come candidato presidente”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.