Catania ha il suo quarto Pronto Soccorso: operativo al San Marco - Live Sicilia

Catania ha il suo quarto Pronto Soccorso: operativo al San Marco

Ecco come funziona.
SANITA'
di
0 Commenti Condividi

Catania ha il suo quarto Pronto soccorso. Dai ieri è infatti operativo il presidio al San Marco di Librino, che vede come responsabile la dottoressa Paola Noto. L’inaugurazione è avvenuta martedì scorso con il presidente della Regione Nello Musumeci, il sindaco  Salvo Pogliese, il rettore dell’Università di Catania Francesco  Priolo, l’assessore alla Salute Ruggero Razza e il direttore generale  dell’azienda ospedaliero universitaria Gaetano Sirna, alla presenza  del prefetto Maria Carmela Librizzi, dell’arcivescovo metropolita  Salvatore Gristina e di altre autorità.

Con l’apertura di questo nuovo polo di primo intervento,  l’Azienda ospedaliero universitaria policlinico “G. Rodolico – San  Marco” è in grado di assicurare un’assistenza in emergenza-urgenza a  un’area molto vasta del territorio etneo: dalla parte Sud dove sorge  il Pronto soccorso del San Marco, alla parte Nord del capoluogo dove,  già dal 2018, opera quello dell’altro presidio aziendale, il “Gaspare  Rodolico” di via Santa Sofia.

Musumeci entusiasta: “Il Policlinico di Catania  può contare su due Pronto soccorso attrezzati, efficienti,  modernissimi e capaci di far fronte alle esigenze dei territori. È il  risultato dell’impegno sinergico con tutti gli enti coinvolti, profuso  dall’assessore Razza e da tutta la struttura regionale della Salute”.
“Due anni fa, per l’inaugurazione del presidio ospedaliero San Marco, alla presenza del Capo dello Stato – ha evidenziato il sindaco Pogliese –  ebbi modo di rilevare come l’apertura della grande struttura sanitaria  a Librino, rappresentasse la speranza dei cittadini di questa zona di  non sentirsi abbandonati per curare la propria salute. Il Pronto  soccorso, il quarto della città capoluogo, consacra un momento  importante per tutto il sistema sanitario siciliano, ma soprattutto  per i 100 mila catanesi che risiedono nella zona Sud di Catania, di  cui Librino è fulcro. Decolla finalmente un progetto di cui si parlava  da un quarto di secolo, il Polo ospedaliero di Librino con il suo  pronto soccorso all’avanguardia e un traguardo di grande valore per  questo è doveroso ringraziare il presidente Musumeci, l’assessore  Razza e il direttore generale dell’azienda Sirna, protagonisti  instancabili di questo straordinario obiettivo di crescita civile  della nostra comunità”.

“Il nuovo Pronto soccorso – ha spiegato il direttore Sirna – ci consente  di completare la nostra offerta di assistenza. Nonostante il periodo  difficile di pandemia, che non ci ha permesso di realizzare prima i  nostri programmi, con l’impegno di tutti siamo riusciti ad aprire non  soltanto il Pronto soccorso ma anche le Unità Operative di Ortopedia e  di Chirurgia vascolare e un servizio di endoscopia, tutte a supporto  della struttura di primo intervento. Inoltre, ci rende orgogliosi dare  un’opportunità di lavoro significativa ai tanti giovani, una trentina  di medici e 60 infermieri assunti con una procedura concorsuale, che  erano fuori sede o precari in strutture private”.

Il Pronto soccorso del San Marco nasce con l’obiettivo di dare una  nuova impostazione alla gestione dell’utenza, così da ridurre i tempi  di attesa e porre al centro di tutto le esigenze del paziente. Il  “modello circolare” adottato prevede sei “macro aree triage” (che si  divide in pre-triage, triage e triage avanzato), “area verde” (in cui  è presente anche un ambulatorio per le fragilità), “area gialla” e  “area rossa” in cui possono essere accolti contestualmente circa 40  pazienti a seconda del diverso livello assistenziale richiesto, per  essere accompagnati lungo il percorso che garantisca le cure più  corrette. A queste si aggiungono un reparto di Osservazione breve  intensiva (Obi) e un reparto di Terapia subintensiva, strutture  fondamentali per la gestione delle criticità.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.