Catania, il rebus della punta |Il 13 via alla nuova stagione - Live Sicilia

Catania, il rebus della punta |Il 13 via alla nuova stagione

Arma rimane il principale obiettivo, Calaiò non tornerà. A metà luglio tutti a Torre del Grifo.

calcio - serie c
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Arma e Semenzato, rispettivamente attaccante e fluidificante di sicure prospettive, sono i “colpi” che il Catania potrebbe mettere presto a segno nel quadro del piano di rafforzamento pensato dalla dirigenza rossazzurra affinchè la formazione affidata alle cure tecniche di Cristiano Lucarelli possa puntare in alto. Ma Lo Monaco e Argurio non abbassano la guardia anche verso altri obiettivi in grado di far lievitare il tasso tecnico della squadra sin dal ritiro precampionato che ormai bussa alle porte. Il prossimo 13 luglio vecchi e nuovi si ritroveranno al Torre del Grifo Village per le visite mediche che daranno la stura al successivo inizio del ritiro precampionato che sarà svolto, anche quest’anno, nella magnifica struttura di Mascalucia.

Qualche mese addietro si era ipotizzato che la compagine etnea potesse svolgere una prima fase della preparazione estiva lontano dalla Sicilia ma, alla fine, ha prevalso la scelta complessiva del centro sportivo rossazzurro, dotato peraltro di strutture e strumentazioni di assoluta valenza. Sarà li, dunque, che nascerà il nuovo Catania che –si spera- possa far tornare a sognare i tifosi dopo un periodo “nero” durato sin troppo e che ha stressato abbastanza una tifoseria ormai abituata a palcoscenici illustri del calcio italiano. Poco più di un anno fa, il ritorno in sella di Pietro Lo Monaco aveva ridestato entusiasmi sopiti malgrado le difficoltà economiche in cui versa ancora la società.

Il direttore generale, infatti, ha badato subito al sodo, rintuzzando la situazione debitoria e appianando situazioni di difficile gestione a causa di pendenze incancrenite. Finalmente, ai nastri di partenza della prossima Serie C, il Catania si presenterà alla pari con le altre squadre, partirà cioè da zero e senza il pesante fardello di compromettenti penalizzazioni di punti. La strada verso l’alta classifica non sarà facile da percorrere, in un girone dove –peraltro- sono impegnate altre cinque squadre isolane (ammesso che Messina e Akragas non facciano karakiri).

Tornando al calciomercato, il Catania segue sempre con interesse il difensore Alcibiade mentre per l’attacco l’obiettivo è quello di assicurarsi un bomber di razza in grado di tramutare in gol il gioco della squadra, sfruttando soprattutto le lungimiranti “invenzioni“ di Ciccio Lodi. Difficile che tale, prolifico attaccante possa essere Emanuele Calaiò che ha tante richieste dalla serie B così come il catanese Litteri che, probabilmente, resterà in cadetteria. Intanto, martedì prossimo alle 15,30 nella Sala Conferenze di Torre del Grifo, sarà ufficialmente presentato alla stampa il nuovo allenatore Lucarelli e sarà l’occasione per approfondire ulteriormente le strategie rossazzurre.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *