Catania, la marcia prosegue | Paganese sconfitta in rimonta - Live Sicilia

Catania, la marcia prosegue | Paganese sconfitta in rimonta

Gli etnei ottengono il bis dopo il successo sul Lecce, Paolucci e Biagianti fanno volare Rigoli.

calcio - lega pro
di
13 Commenti Condividi

CATANIA – Il Catania supera la coriacea Paganese rimontando l’iniziale vantaggio ospite. Dopo un primo tempo con scarse emozioni e l’unica palla-gol sventata dal portiere rossazzurro Pisseri sulla conclusione di Reginaldo, la gara di accende nella ripresa. I padroni di casa spingono sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio ma l’attacco sembra spuntato, Di Grazia viene tamponato bene dalla difesa campana mentre Paolucci e Barisic non riescono ad incidere più di tanto.

A complicare le cose arriva il vantaggio ospite firmato dall’imprevedibile Reginaldo che beffa Pisseri con un preciso diagonale. La squadra di Rigoli, però, reagisce all’istante e tre minuti dopo agguanta il pareggio. Barisic effettua un cross radente dalla destra, Di Grazia sfiora il pallone e Paolucci lo sbatte in rete da due passi. Sulle ali dell’entusiasmo e forte della nuova “linfa” immessa dagli ingressi in campo di Piscitella, Fornito e Calil, il Catania spinge sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio. Tocca a capitan Biagianti mandare in visibilio i tifosi etnei a sette minuti dalla fine del tempo regolamentare: il numero 27 raccoglie il lancio millimetrico di un superlativo Di Cecco e supera Chiriac in uscita. Nel finale i rossazzurri vanno vicinissimi al tris ma Di Cuonzo, con l’aiuto del palo, nega a Di Grazia la gioia del gol sventando sulla linea il diagonale, dopo essere stato servito da Calil.

Il triplice fischio dell’arbitro rilancia l’entusiasmo in casa etnea: adesso la zona play-off si avvicina. E mercoledì sarà Coppa Italia (ad eliminazione diretta) sul campo del Messina con all’orizzonte la successiva trasferta di campionato a Foggia.

TABELLINO

CATANIA-TARANTO 2-1 (64′ Reginaldo, 67′ Paolucci, 83′ Biagianti)

CATANIA (4-3-3) – Pisseri, Di Cecco, Drausio, Bergamelli, Diordjevic, Biagianti (k), Bucolo, Mazzarani (dal 29° s.t. Fornito), Barisic (dal 25° s.t. Piscitella), Paolucci (dal 33° s.t. Calil), Di Grazia. A disposizione: Martinez, De Rossi, De Santis, Nava, Silva, Scoppa, Piermarteri, Anastasi, Graziano. Allenatore: Pino Rigoli.

PAGANESE (3-4-2-1) – Chiriac, Di Cuonzo, Alcibiade, Camilleri, Cicerelli (dal 43° s.t. Zerbo), Maiorano, Pestrin, Della Corte (dal 36° Silvestri), Herrera (dal 18° s.t. Celiento), Deli (k), Reginaldo. A disposizione: Coppola, Picone, Mansi, Parlati, Tagliavacche, Mauri, Caruso. Allenatore: Gianluca Grassadonia.

Arbitro: Alessandro Chindemi della sezione di Viterbo.
Assistenti: Luca Cassarà (Cuneo) e Andrea Fusco (Torino).

Ammoniti: Biagianti (C); Maiorano (P); Di Cecco (C); Della Corte (P);


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    Dai babbaluci, nisciti ra scuoccia e vaviativi…..

    Mi sta piacendo sempre di più, noi vinciamo e voi rosanero perdete. Avanti così!

    u gadania cu sta vittoria fara’ il doppio salto dalla lega prrro alla serie radiata

    A noi le Vittorie, a voi palermitani solo le Vergogne.

    No, le vergogne sono solo vostre. Cacciogadania col marchio di infamia e di tribunali. Presto scomparirete, tranquillo

    Alfio , di vergogne ne avete fin troppo, meglio non fare questi paragoni, Santo,voi vincete con chi?, con la Paganese?Ma fammi il Pro….cere, scusa volevo dire, il piacere….. E rinfrescandoti le idee, sappi che il Catania subirà altri punti di penalizzazione per essere stato deferito, e mi raccomando, ridici sopra, avanti cosi’!

    Bene la vittoria, oggi, sopratutto merito di due veterani come Paolucci e Biagianti. Il primo, pero, poteva risparmiarsi le dichiarazioni polemiche del post partita. Un professionista, serio ed attaccato alla maglia, come lui,puo’ anche avere dei periodi di appannamento durante la stagione. Il Catania, ha saputo aspettarlo. Qualcuno lo ha criticato, in precedenza, ma tutti conosciamo le sue qualita’. La migliore risposta, si da’ in campo. Auguriamo al nostro bomber di rispondere sempre con i gol a qualche critica dei media. Coraggio ragazzi, avanti cosi’-

    La ruota gira, noi saliamo e voi scendete. Arrivederci in B…

    Caro Santo Nello Turi Orazio Agatino (uffa, ma quanti nomi ti riette to matri? Li devi scrivere sempre tutti? Sceglitene uno solo, no?) non preoccupare, avete vinto con il Lecce e avete gridato all’impresa, con tanto di sfilata con pulman e gioctori per il paese etneo. Avete vinto con la Paganese e tornate a parlare di scudetti, ciempion lig e derby con il Palermo. Alla prossima, che non giocherete fra le mura amiche, perderete, sappilo. Come sempre cominciate a fare i boccalarga, uscite come i vaccareddi appena piove su Palermo. Peggio per voi. E’ da tre anni che parlate e puntualmente vi fa male il popo’ alla fine. Mai parlare prima. Ricordatelo. Palermo spero si salverà (il nostro obiettivo), ma voi non salirete e il vostro fallimento sarà quasi una certezza. Poi farai il tifo per il Palermo, o tornerai strisciato, o sposerai i colori dell’Acireale come omaggio a Ninuzzu.

    state abbulannu…cercate di vincerle tutte perché con la prossima penalizzazione rischiate la retrocessione

    Ahaha voi in B? Guarda che c’è lo sciopero dei treni. Senza quelli non siete capaci neanche a salvarvi dalla DDDDDDDDDDD

    Aspetta aspetta, non cantare vittoria, ancora i vostri guai non sono neanche iniziati, rimpiangerete addirittura la penalizzazione, aspetta aspetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *