Catania rischiatutto con lo Spezia | Il Trapani nella tana del Crotone - Live Sicilia

Catania rischiatutto con lo Spezia | Il Trapani nella tana del Crotone

Neanche un attimo di respiro per il torneo cadetto, che accende i riflettori sulla trentesima giornata dopo il turno infrasettimanale disputato martedì. Rossoazzurri e granata vanno a caccia di punti salvezza dopo una prima parte del girone di ritorno tra alti e bassi.

2 Commenti Condividi

PALERMO – Altro giro, altra corsa. La serie B non si ferma e, dopo il turno infrasettimanale andato in scena nella giornata di martedì, torna in campo per la trentesima giornata. Impegni delicati per le due siciliane impegnate nel torneo cadetto: il Catania ospiterà al “Massimino” lo Spezia, mentre il Trapani andrà a fare visita al Crotone.

QUI CATANIA – Si torna al “Massimino” per ospitare lo Spezia, formazione che sembra assumere ancora una volta le sembianze dell’incompiuta, considerando le grandi aspettative con cui i liguri si avvicinano all’inizio della stagione, salvo poi vedere la squadra oscillare tra grandi prestazioni e cadute rovinose. In ogni caso, la sfida contro la compagine guidata da Bjelica rappresenta un test più che attendibile per verificare lo stato di forma di un Catania, che è reduce dalla vittoria sfumata in extremis a Bari e vorrebbe ritrovare il feeling con i tre punti per venire fuori da una situazione a dir poco drammatica, visto il penultimo posto condiviso con il Varese. Marcolin, per l’occasione, ritrova Escalante, Maniero e Schiavi dopo il turno di stop per squalifica e convoca capitan Calaiò dopo il forfait del “San Nicola”, mentre dovrà fare ancora a meno di Belmonte, Martinho e Coppola, con quest’ultimo che potrebbe anche aver alzato bandiera bianca da qui al termine della stagione. Dirigerà l’incontro Gianluca Manganiello, coadiuvato dagli assistenti Raparelli e Di Francesco.

QUI TRAPANI – A Crotone con l’intento di ritrovare il successo perduto. L’obiettivo primario, però, è quello di non perdere. In casa dei calabresi si gioca un vero e proprio scontro diretto per non retrocedere, con la formazione di Massimo Drago a caccia di punti per abbandonare l’ultima posizione attualmente condivisa con il Varese. Dal canto loro gli uomini di Boscaglia, a secco di reti dalla trasferta di Chiavari con l’Entella, vanno alla ricerca di quella scossa in grado di ridare colore a una stagione inaspettatamente diventata grigia e che per nessun motivo deve trasformarsi nel buio pesto di una retrocessione che avrebbe del clamoroso. Il tecnico gelese insisterà sul tandem offensivo formato da Abate e Curiale, in attesa che il bomber prelevato dal Frosinone riesca a sbloccarsi. All'”Ezio Scida” dirigerà Merchiori, coadiuvato dagli assistenti Avellano e Di Iorio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Ma che rischio e rischio….si stravince e si punta ai 100 punti, primi in classifica e il prossimo anno scudetto liotru, ciempions lighii e tutti a Tokyo!!!!!!!

    Buongiorno Catania…secondo me oggi perdete…non lo dico per male ma per certezza. Oppure può essere che la vincete, e allora domani saranno titoloni sui giornali: “comincia la scalata etnea verso la A”…”Possiamo ancora arrivare in Europa”…”L’intercontinentale è possibile”. Una cosa è certa; se mai arriveranno i 3 punti in un batter d’occhio rispunteranno: Nellino, Oraziuccio, Agatino, Alfiuccio, Turiddu, mymother ecc. ecc. A Palermo si preparano i festeggiamenti. UUUhahh uuahaa uahha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *