"Ci sono le garanzie di sicurezza |Il tennis siciliano può ripartire" - Live Sicilia

“Ci sono le garanzie di sicurezza |Il tennis siciliano può ripartire”

Il presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli scrive una nuova lettera al governatore Musumeci

Coronavirus
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Il tennis siciliano torna a chiedere al governo regionale di ripartire in piena sicurezza. E lo fa con una nuova lettera (inviata a distanza di pochi giorni dalla prima che puoi leggere qui) del massimo esponente siciliano della Federtennis, Gabriele Palpacelli, che rivolge l’appello al governatore Nello Musumeci affinchè sia concessa la ripresa dell’attività tennistica nell’Isola. Ecco il testo della lettera che pubblichiamo integralmente.

Buongiorno Presidente,

facendo seguito alla lettera inviatale a mezzo pec il 24 c.m. (riportata in allegato), voglio oggi rappresentarle la grande delusione di tutto il movimento tennistico siciliano per quanto sancito dall’ultimo DPCM che in merito alla ripartenza degli sport individuali consente dal prossimo 4 maggio solo la possibilità di ripresa degli allenamenti esclusivamente per gli atleti professionisti o non professionisti ma di interesse nazionale facenti parte di liste compilate dalle federazioni.

Come già sottolineato nella precedente lettera, desidero ribadirle che le nostre discipline (tennis-beach-padel) sono assolutamente tra le più sicure in termini sanitari, non prevedono contatti fisici, non prevedono prossimità di persone e si giocano all’aperto. E’ di oggi inoltre la notizia di uno studio sulla sicurezza delle varie discipline sportive, commissionato dal CONI al Politecnico di Torino ed inviato al Ministro Spadafora. Questo studio ha sancito che in tema di distanziamento il nostro sport è in assoluto il più sicuro.

Le società erano e sono pronte a ripartire, la federazione ha inoltre istituito un protocollo nazionale messo a punto dal nostro istituto di formazione “Roberto Lombardi” per giocare in sicurezza, protocollo che prevede una serie di regole pratiche per la ripresa del gioco a livello individuale ma anche di gestione delle scuole tennis, ovviamente con tutte le limitazioni comportamentali riferite alla situazione igienico-sanitaria.

Presidente, mi creda, i circoli devono assolutamente riaprire, prima che chiudano definitivamente, raccolgo quotidianamente il grido d’allarme di tantissimi dirigenti di circolo che con tanti sacrifici e grande abnegazione da anni portano avanti i loro club e che perdurando questa situazione rischiano di vedere crollare tutto quanto costruito. E’ in ginocchio la categoria degli insegnanti fermi da quasi due mesi che speravano, ovviamente sia pur non a pieno regime, di riprendere la loro attività ed invece sono stati mortificati e delusi da questa decisione.

Senza dimenticare, Presidente, i tanti altri lavoratori che gravitano all’interno dei club vittime anche loro di questa drammatica situazione. Come non pensare inoltre ai nostri tantissimi appassionati, alle migliaia di ragazzi e ragazze che frequentano le nostre scuole tennis, che non vedono l’ora di ricominciare, sempre nel massimo rispetto di tutte le misure di sicurezza, la loro attività sportiva preferita.Presidente è stato dato il via libera all’attività sportiva all’aperto, nei parchi, nelle ville sempre nel rispetto della distanza interpersonale di due metri, e mi domando perché lo stesso non sia stato permesso nei circoli che hanno collaudate organizzazioni interne, e dove certamente il rispetto delle norme verrebbe garantito dai dirigenti e dai maestri.

Per tutte le ragioni sopraesposte, nel ribadirle ancora una volta il nostro grande apprezzamento per tutte le misure da Lei sin qui adottate, considerata la grande sensibilità che ha sempre dimostrato nei confronti del mondo sportivo a nome di tutto il tennis siciliano le chiedo di intervenire disponendo l’apertura dei nostri circoli. Fiducioso nel suo autorevole intervento, Le invio a nome di tutto il tennis siciliano i più cordiali saluti

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Ennesimo articolo al riguardo. Questa volta addirittura il Presidente.
    Richieste così veementi, circostanziate e pressanti, non le ho lette per altre categorie di lavoratori ad oggi costretti ad incassi ZERO; ristaranti, bar, musei, vendita al dettaglio…

    Nessuno obietta le argomentazioni del mondo del tennis……………….ma perché tanto spazio al riguardo ?

    È pericoloso per loro e per tutti i cittadini che sarebbero coinvolti

    Gradirei sapere se per una partita di tennis si entrebbe per appuntamento ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.