"Immagini amiche" |Vince il Vaccarini - Live Sicilia

“Immagini amiche” |Vince il Vaccarini

Il video "Love me to live", premiato a Venezia e realizzato da un gruppo di giovani, provenienti anche da altri licei della città, sarà presentato il primo aprile, in occasione di una manifestazione che si terrà a presso l’aula magna dell’istituto

Il concorso
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – L’IIS “Vaccarini” di Catania si distingue ancora una volta per il suo impegno per le pari opportunità e viene premiato al prestigioso concorso nazionale “Immagini amiche”, indetto dall’UDI con il patrocinio del Parlamento Europeo,sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica. Il 3 settembre 2008 il Parlamento Europeo ha votato la risoluzione sull’impatto del marketing e della pubblicità sulla parità fra donne e uomini. Da quella presa di posizione è nato il Premio Immagini Amiche, un concorso finalizzato a “valorizzare una comunicazione che, al di là degli stereotipi, sia in grado di veicolare messaggi positivi e socialmente responsabili”, giunto ora alla terza edizione. Il premio vuole “contrastare la tendenza della pubblicità e dei media ad abusare dell’immagine delle donne, svilendone il ruolo, affermando che una cultura diversa è possibile, incoraggiando la crescita di una nuova generazione di creative/i”.

Il riconoscimento è il frutto dell’ impostazione educativa e formativa che caratterizza l’attività dell’ Istituto, centrata sulla valorizzazione delle differenze, prima fra tutte quella di genere. E’ il comitato Pari opportunità della scuola -presieduto da una donna, la prof. Pina Arena, e naturalmente costituito in modo paritario da uomini e donne – l’artefice del successo: progetti extracurriculari dedicati al femminicidio, utilizzo di nuovi media per raccontare e sensibilizzare con linguaggio attento alla differenza, un blog che ospita la sezione “pari opportunità”, un laboratorio di scrittura attento ai temi della discriminazione e della parità di genere. Metodologie didattiche per destrutturare gli stereotipi che uccidono le donne. Per concludere, fiore all’occhiello dell’attività del Comitato sono gli spot contro il femminicidio che da anni l’Istituto realizza, con la guida di esperti esterni prima, in autogestione ora.

E’ nato così ”Love me to live” premiato a Venezia e realizzato da un gruppo di giovani, provenienti anche da altri licei della città e guidati da un talentuoso ex alunno del “Vaccarini”, Francesco di Mauro. Racconta l’amore” sbagliato” e le sue parole ingannevoli, per suggerire parole nuove e immagini diverse dell’amore. Il video sarà presentato il primo aprile, in occasione di una manifestazione che si terrà a presso l’aula magna dell’istituto “Vaccarini” per parlare di “Immagini amiche“ con studenti delle scuole catanesi e con rappresentanti dell’associazionismo e del mondo della Cultura. Condurranno i lavori i protagonisti di “Love me to live” che menzioniamo tutti perché sono loro i veri promotori della cultura della differenza che l’Istituto “Vaccarini” coltiva e vuole diffondere: Nadia Villari, Rossella Spina, Stefano Samperi, Stefano Zappalà, Costanza Franzì, Nino Leonardi, Giulia Vittorio, Danilo Patanè, Mirko Pagana.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.