Contenzioso con l'Amat | Bloccati stipendi e tredicesime - Live Sicilia

Contenzioso con l’Amat | Bloccati stipendi e tredicesime

Tutto parte da una causa vinta da sette dipendenti dell'azienda trasporti.

6 Commenti Condividi

PALERMO – Un contenzioso giudiziario di quasi trent’anni fa bloccare il pagamento di stipendi e tredicesime di 1500 dipendenti Amat. I conti correnti dell’azienda che gestisce i trasporti a Palermo sono stati pignorati.

Tutto parte da una causa intentata vinta  1991 da un gruppo di dipendenti che chiedeva un avanzamento di qualifica e il conseguente aumento della retribuzione. Per fare valere le proprie ragioni adesso hanno chiesto e ottenuto il pignoramento presso terzi. E così sono stati bloccati 900 mila euro nei conti aziendali di Banca Nuova e Banca Sella. Si tratta dei fondi trasferiti da Comune e Regione. Inevitabile lo stop delle tredicesime il cui pagamento doveva iniziare il 15 dicembre. E sono a rischio anche gli stipendi.

Nel 1988 sette operai fanno causa. Tre anni dopo gli viene riconosciuto il passaggio dalla qualifica di operaio a quella di coordinatore di esercizio. Una promozione, secondo l’azienda viziata, da un errore. Le sentenze, però, si rispettano. E così nel settembre scorso i dipendenti, di cui tre ormai in pensione, ottengono un risarcimento compreso fra 150 e 180 mila euro. Non si accontentano. Ritengono di avere diritto alla ricostruzione dell’intera carriera. E così hanno chiesto altri 900 mila euro. La causa è fissata il 18 gennaio davanti al Tribunale civile. “Abbiamo tentato invano di fare capire – spiega il vice presidente di Amat, Diego Bellia – che non era opportuno bloccare lo stipendio di 1500 persone sotto le feste di Natale. Hanno deciso di andare avanti e ora stiamo cercando di risolvere la soluzione”. Mentre risponde a Livesicilia, Bellia sta partecipando a una riunione.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Questa è palermo !!!!

    Vergogna …. Alla fine sempre il lavoratori pagano le conseguenze

    “Abbiamo tentato invano di fare capire – spiega il vice presidente di Amat, Diego Bellia – che non era opportuno bloccare lo stipendio di 1500 persone sotto le feste di Natale.”

    Ma siamo seri?………Vinto in 1991 e ancora non avete risolto? Poi chiedete loro di sacrificarsi?

    Ma fare capire cosa, che è poi la stessa cosa che non avete voluta capire voi durante gli anni trascorsi. Sempre la stessa teoria:la colpa è sempre degli altri.

    E se non si accontenteranno ancora questi magnifici sette chiederanno ulteriori risarcimenti milionari e poi, se non ancora soddisfatti, chiederanno pure prestazioni in natura. Ma chi sono questi sette potentissimi???

    Grazie sindaco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.