Corini: "Abbiamo le qualità per poter battere il Sudtirol" - Live Sicilia

Corini: “Abbiamo le qualità per poter battere il Sudtirol”

Le dichiarazioni dell'allenatore rosanero alla vigilia del match casalingo contro la compagine di Bisoli
1 Commenti Condividi

PALERMO – L’allenatore del Palermo Eugenio Corini è intervenuto in conferenza stampa per parlare della sfida di domani 1 ottobre contro il Sudtirol, match valido per la settima giornata di Serie B.

“Affrontiamo una squadra – ha affermato il tecnico rosanero – che l’anno scorso ha fatto novanta punti e con una rosa di qualità. Con Bisoli hanno fatto due vittorie nelle ultime tre partite, è un allenatore esperto che è riuscito a valorizzare subito i giocatori a disposizione. Affrontiamo una squadra di valore, avremo rispetto per il Sudtirol come per tutte le altre squadre consapevoli di avere le qualità per poter vincere”.

Una partita importante, quella contro il Sudtirol, per valutare la crescita della squadra rispetto alle prime gare di campionato: “Non vorrei sovraccaricare la partita per quanto importante, sicuramente in queste sei settimane tipo ho potuto lavorare in profondità e conoscere i ragazzi nonché creare una base di conoscenza reciproca ed è la ricerca dell’anima che fa la differenza. Abbiamo fatto tantissimi passi in avanti, se metteremo in campo questo percorso di crescita abbiamo i mezzi per battere il Sudtirol. Rimarranno in gara fino alla fine, sono bravi nelle ripartenze e dovremo essere solidi ed equilibrati”.

FASE OFFENSIVA E SCELTE TATTICHE

Una delle problematiche viste nel Palermo delle ultime gare è stata la poca finalizzazione, aspetto sul quale Corini sta lavorando duramente: “Per essere siamo pericolosi, abbiamo creato spesso opportunità per segnare ma dobbiamo migliorare la finalizzazione. Dobbiamo essere più sereni davanti la porta, lavoriamo tanto su questo aspetto per far diventare i movimenti ripetitivi. Possiamo anche sfruttare i tiri dalla distanza e i calci piazzati, abbiamo le qualità per trovare il gol in tanti modi e con tanti giocatori e ci stiamo lavorando”.

“Questa partita mi serve – continua l’allenatore di Bagnolo Mella – per verificare quello che ho avuto percezione di vedere durante il ritiro e contro il Nottingham. Il calcio è occupare e liberare spazio in fase offensiva e difensiva. Ho i giocatori per poter provare anche soluzioni con il trequartista, abbiamo lavorato anche per impostare qualcosa di leggermente diverso rispetto al 4-3-3 canonico”.

BETTELLA, TIFOSI E CRESCITA

L’unico giocatore indisponibile per infortunio è Davide Bettella, infortunatosi nelle ultime settimane: “Dispiace per Bettella, ho preferito non forzare le cose e non portarlo in panchina per consolidare il suo recupero e riaggregarlo alla ripresa. Devo comunque fare i complimenti a tutto lo staff sanitario, a parte Bettella ho tutti a disposizione e livello di allenamento si alza, c’è grande partecipazione e abbiamo le migliori condizioni per affrontare questa gara per vincerla”.

“Il tifoso che viene a vedere la squadra – continua Corini in merito all’apporto dei tifosi – vuole vederla vincere e vuole vedere una squadra che crea occasioni da gol. I nostri giocatori hanno l’intelligenza per capire gli sforzi della squadra, ci sarà il loro grande supporto anche domani e hanno dimostrato grande maturità, sperando di poter gioire insieme a fine partita”.

Dopo il ritiro di Manchester, come affermato dallo stesso allenatore rosanero, la squadra è tornata con una grande carica e voglia di scendere in campo: “Ho visto una crescita nel loro modo di voler stare insieme, una grande carica e l’arrabbiatura per la partita di Frosinone che abbiamo messo in campo dal primo minuto del ritiro di Manchester. I primi tre allenamenti la squadra volava in campo, hanno una grande voglia di giocare e domani vogliamo mettere in campo tutta questa energia con grande lucidità ed equilibrio”.

NAZIONALI E SINGOLI

“I nazionali stanno bene – prosegue Corini in merito alla condizione dei giocatori rientrati dalle Nazionali – Nedelcearu è fresco e pronto per giocare. Saric ha fatto l’esordio e gli faccio i complimenti, ha giocato settanta minuti e gli serviva per mettere minuti sulle gambe e migliorare la sua condizione atletica. E’ arrivato stanco per la partita e per il viaggio, ieri si è allenato ed è quello dei due sul quale sto facendo qualche riflessione in più”.

In rampa di lancio per una maglia da titolare, soprattutto a centrocampo, ci sono Damiani e Broh che possono essere due risorse importanti per il tecnico rosanero: “Damiani sta lavorando bene, mi piace tanto ed è una grande risorsa per la nostra squadra. Sembrava che il recupero di Broh potesse essere più lungo ma anche in questo caso devo fare i complimenti allo staff sanitario. A Manchester ha ripreso ad allenarsi, è recuperato ma è indietro a livello di condizione quindi dovrò reinserirlo con il giusto minutaggio. Per me sono tutti titolari, anche chi gioca di meno perché con i cinque cambi il calcio è cambiato. La squadra vuole migliorare sotto tanti punti di vista, io li ho visti e voglio vederli anche domani in campo”.

Altro potenziale ballottaggio, in vista della gara contro il Sudtirol, anche a sinistra con Mateju e Sala a giocarsi il posto dal primo minuto: “Ho già comunicato la squadra che scenderà in campo domani, Sala e Mateju hanno caratteristiche diverse. Nella valutazione complessiva metto dentro tante cose sul piano dell’equilibrio difensivo. Voglio dare una logica, una linea di portare avanti anche nel discorso titolari e di chi posso fare entrare a partita in corso”.

MANCHESTER, GOMES E SUDTIROL

Anche per Corini l’esperienza di Manchester è stata entusiasmante e indimenticabile, nonché un modo per verificare l’attenzione da parte del City Group alla realtà rosanero: “E’ stata un’esperienza bellissima anche per me, il City Group ci ha trattato benissimo e ci ha permesso di lavorare nel migliore dei modi. Sono segnali importanti di quanto il City tenga a noi, abbiamo lavorato bene portando un carico di entusiasmo importante anche qui a Palermo”.

“Gomes è molto intelligente – continua il tecnico in merito al giovane centrocampista arrivato proprio dal Manchester City – ha difficoltà a comunicare ma lo stiamo aiutando tutti. Con questa intelligenza sta molto bene in campo e può fare molto bene anche aiutando i compagni che ha accanto”.

Un’ultima considerazione, infine, da parte di Corini in merito alle caratteristiche del Sudtirol: “Loro fanno un 4-4-2 molto compatto, tolgono tante linee di passaggio e anche in difesa sono messi bene. Sui cambi gioco diventano molto veloci, è una squadra fastidiosa e hanno entusiasmo dopo gli ultimi risultati utili. Mi aspetto una squadra solida che riparte bene ed è forte nelle palle inattive. Dobbiamo essere bravi a portare subito l’inerzia della partita dalla nostra parte e avere grande equilibrio”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah…………………………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *