Crimea, incendio in una base russa: esplodono le munizioni - Live Sicilia

Crimea, incendio in una base russa: esplodono le munizioni

Lo ha reso noto il ministero della Difesa russo senza specificare la causa dell'incendio
IL CONFLITTO
di
1 Commenti Condividi

Un incendio che ha causato l’esplosione di munizioni è scoppiato questa mattina in una base militare nella Crimea annessa alla Russia: lo ha reso noto il ministero della Difesa russo senza specificare la causa dell’incendio.

L’incendio è scoppiato in un deposito temporaneo di munizioni di una base russa nel distretto settentrionale di Dzhankoi, ha precisato il ministero in un comunicato, citato dalle agenzie di stampa russe.

Secondo il governatore della Crimea, Sergei Aksionov, due civili sono rimasti feriti. Per il consigliere del capo dell’Ufficio del presidente ucraino, Mykhailo Podolyak, le esplosioni odierne vicino alla città di Dzhankoy, rappresentano l’inizio della “demilitarizzazione” della penisola. Lo ha scritto su Twitter, citato da Ukinform. Da parte sua, il capo del Mejlis del popolo Tataro di Crimea, Refat Chubarov, ha affermato che un magazzino di munizioni russo nella base di Dzhankoi è stato colpito. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Ma perchè esiste ancora la guerra fra Russia ed Ucraina? per i telegiornali nazionali è completamente scomparsa dai radar, tant’è vero che ad esempio il TG La7 che ne parlava in tutte le sue edizioni con collegamenti in diretta dal fronte con gli inviati e teneva inizialmente pure una edizione speciale quotidiana condotta dal direttore Mentana ora invece non ne parla più neppure per sbaglio e neanche alla fine dopo le notizie sportive che di solito chiudono un notiziario…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.