Crocetta: "Ricorrerò al Tar | Se perdo, pago di tasca mia" - Live Sicilia

Crocetta: “Ricorrerò al Tar | Se perdo, pago di tasca mia”

Il presidente della Regione commenta la sentenza dell’Autorithy: “E’ incomprensibile e  riguarda solo la pubblicazione della pubblicità dell’evento su di un quotidiano”.

AGCOM, LA REPLICA DEL GOVERNATORE
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – “La condanna dell’Agcom? Qualcosa di incomprensibile”, queste le parole di Rosario Crocetta a commento della decisione dell’Autorithy per le telecomunicazioni che sanziona la Regione Sicilia per l’evento del 2 febbraio svoltosi al Teatro Politeama. L’organismo ha richiesto all’amministrazione regionale di “pubblicare sul proprio sito web un messaggio indicante la non rispondenza a quanto previsto dall’articolo 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28” dell’evento che ha visto la partecipazione del presidente del Parlamento europeo Martin Schulz

Il governatore però non ci sta: “La questione è quella della pubblicazione della pubblicità dell’evento su di un quotidiano – dice Crocetta -. Io però ricorrerò al Tar”. A chi gli chiede di pagare di tasca propria quanto anticipato dalla Regione il presidente precisa: “Ho già bloccato quei pagamenti, per cui se verrà confermato quanto l’Agcom ha deciso, e il Tar mi darà torto, pagherò di tasca mia quella pubblicità”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Ricorri ricorri e poi paga croce’

    non capisco la precisazione del Presidente, perchè dovevo forse pagare io di tasca mia?

    Giuseppe. Ma non te ne sei accorto che per quattro anni abbiamo pagato noi cittadini siciliani tutti i ricorsi persi del cocciuto ex Presidente Lombardo, almeno Crocetta lo dice apertamente che se perde paga lui, anche questo è cambiamento

    Crocetta è taccagno, quindi se pagherà di tasca sua sarà un evento straordinario che meriterà una intera puntata da Giletti su raiuno e poi da Santoro e poi ancora da Gad Lerner.

    Bravo Crocetta. Fai vedere che tu i soldi li strappi, tanto che te ne fai?

    Prendo nota. Il Presidente si è impegnato a
    – dimezzarsi lo stipendio- (ancora non lo ha fatto)
    – pagare di tasca propria quando perde nelle liti giudiziarie (ce ne saranno molte)

    Vedremo se manterrà le promesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *