Cuffaro a Roma: |"Crocetta non inietta fiducia" - Live Sicilia

Cuffaro a Roma: |”Crocetta non inietta fiducia”

L'ex presidente a Roma per la presentazione di un libro: "La politica sta togliendo ai siciliani la voglia di reagire.

l'ex governatore
di
19 Commenti Condividi

ROMA – Totò Cuffaro a Roma per la presentazione del libro di Simone Nastasi (Bonfirraro editore) dal titolo “Totò Cuffaro tutta un’altra storia”, accolto da una piccola folla di fotografi e cineoperatori.  “Neanche fossi Berlusconi. Non immaginavo che il carcere mi desse tutta questa notorietà”, ha esclamato al sul arrivo a piazza Montecitorio alla libreria Arion. Cuffaro ha risposto alle domande dei giornalisti prima della presentazione del suo libro dove sono accorsi amici storici tra cui il deputato Saverio Romano.

“La Sicilia sta attraversando una crisi devastante dovuta a fattori contingenti, ma la cosa peggiore è che la gente non ha voglia di reagire, trovi i siciliani troppo sfiduciati – ha detto Cuffaro -. Ho girato ovunque in questi settanta giorni dalla mia scarcerazione e devo dire che in ogni parte della Sicilia la gente è scoraggiata. Crocetta al contrario di Renzi non sta iniettando fiducia nel popolo siciliano. Il presidente del Consiglio quanto meno ci sta provando, il governatore di Sicilia no, la politica sta togliendo ai siciliani la voglia di reagire. Con questo non voglio dire che voterò mai Renzi. Non capisco perché il Pd dopo una mia dichiarazione abbia perso tempo ad animare un dibattito inutile sui miei amici che oggi sono nel Pd. È un fatto naturale, sono partiti di maggioranza e in molti doni andati nel Partito democratico. E poi secondo voi non è possibile che fra oltre 1,8 milioni di persone che mi hanno votato qualcuno non abbia votato Pd? Ribadisco che non ho nessun interesse a tornare a fare politica, stiano tranquilli quanti ritengano che io abbia intenzione di tornare nell’agone della politica. Sono comunque contento che moltissima gente in Sicilia e anche altrove possa continuare ad avere simpatia per me. L’affetto che ho avuto non solo dagli amici stretti è stato immenso e nessuno può dire che questa gente riceve in cambio prebende. Non ricopro alcun incarico istituzionale e se mi sono vicini è solo perchè mi vogliono veramente bene”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

19 Commenti Condividi

Commenti

    Grande toto hanke se hai sbagliato hai pagato…non sei un con codardo.come gli altri

    mai nessun presidente è stato così benvoluto dalla gente.
    Mario

    Grande e unico

    Ma non doveva già essere in Burundi?

    Cuffaro dice dice delle verità innegabili. Quanto sono ridicoli questi del PD a negare l’evidenza. Di Crocetta poi meglio non parlarne, non perde mai occasione di dire assurdità…l’ultima quella dei cognomi dei forestali da licenziare.
    Conosco qualche Bagarella o qualche Messina che certamente non è imparentato coi mafiosi. Ma poi, anche se lo fossero, qualcuno glielo spiega che la responsabilità penale è personale e non si estende ai parenti? Ridicolo…

    Totò, manchi alla Sicilia e ai Siciliani.
    FENOMENO……. TORNA

    Presidente Cuffaro sei l’orgoglio della nostra terra

    Caro presidente non è il carcere che ti ha dato tanta notorietà,ma è che sei e lo sarai sempre un grande,presidente,capace di fare politica.

    Totò, hai ragione al 100%. Crocetta, l eutanasia della speranza !!!

    Senza alcuna retorica dr. Cuffaro, Lei è veramente il Presidente dei siciliani. Dopo le sue sfortunate dimissioni solo macchiette politiche e finzioni amministrative. Autonomia lombardiana e rivoluzione crocettiana come le piaghe d’Egitto. ” e come potevamo noi cantare….” Segnava così il lutto nel cuore dell’uomo del suo tempo il grande Quasimodo, ” come possiamo oggi noi avere fiducia con le strade piene di disoccupati senza prospettiva, con i servizi alla povertà cancellati e qualsiasi prospettiva di ripresa annullata dal rimpallo interassessoriale delle responsabilità?….

    non uno, ma 10 -100 ,1000 toto vasa vasa

    Nella situazione in cui siamo anche Cuffaro, certamente corresponsabile del disastro Sicilia, ha ragione proprio perche’ con Crocetta abbiamo toccato il fondo perche’ i peggiori rimasugli del cuffarismo e di forza italia si sono appostati con Crocetta e Renzi.

    caro toto’magari crocetta valesse quanto un tuo capello,non saremmo arrivati al ridicolo peccato tu non possa tornare in politica nonostante tutto sei stato e sarai sempre il migliore

    Rimarrai nella storia.
    La gente lo AMA.
    Chi parla male di Toto’ Cuffaro e’ solo invidioso di come la gente la sempre acclamato.
    Caro Presidente, perche’ non fai un film ? ” Il PRESIDENTE DELLA GENTE ”
    Con stima Gil Cortina
    Spero di incontrarti.

    si aveva detto che non avrebbe fatto più politica…… mi pare che stia riprendendo.

    State tranquilli non farà più politica ed il 30 maggio partirà per il Burundi, però nessuno può, analizzando i fatti, smentire o dire cose diverse.

    Nonostante non abbia più potere e non possa dare niente, la gente lo ama, lo cerca, lo bacia. C’è poco da fare, Evidentemente ha qualcosa di più rispetto agli altri, qualcosa che gli avversari non riescono a spiegarsi. È un fenomeno.
    Provate a portare Crocetta in una sala e vedete quante persone ci vanno !
    In passato avrà pure sbagliato, ma ha pagato
    oggi è un uomo migliore, non è più il Totó di sei anni fa, è più pacato, più riflessivo, più colto, provato dall’esperienza dolorosa, con una visione molto chiara su uomini e cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.