Cuore Atletico, ma non basta | Il Real sfiderà la Juve in finale - Live Sicilia

Cuore Atletico, ma non basta | Il Real sfiderà la Juve in finale

Le merengues perdono la sfida di ritorno per 2-1 con i colchoneros ma passano in virtù del 3-0 dell’andata.

champions league
di
0 Commenti Condividi

MADRID (SPAGNA) – Sarà il Real Madrid ad affrontare la Juventus nella finale di Champions League il 3 giugno a Cardiff. Nel ritorno della semifinale giocato al Vicente Calderon le merengues perdono 2-1 contro l’Atletico Madrid ma passano grazie al 3-0 dell’andata Inizio da incubo per il Real che al 16′ si trova sotto 2-0 per il colpo di testa di Saul Niguez (12′) e per il rigore di Griezmann concesso per fallo di Varane su Fernando Torres. Al 42′ la rete che vale la qualificazione al Real: numero di Benzema sulla fascia sinistra, il francese passa indietro a Kroos che va al tiro, Oblak respinge ma non trattiene, facile la conclusione ravvicinata di Isco. Nel secondo tempo la partita cala di intensità nonostante le due squadre vadano ancora vicino al gol. Cristiano Ronaldo e Benzema impensieriscono Oblak mentre Navas al 67′ deve dire no al tris dell’Atletico salvando prima su Carrasco poi su Gameiro, entrato nella ripresa al posto di Fernando Torres. Seconda finale consecutiva per il Real, la terza in quattro anni.

La finale di Champions contro la Juve per Zinedine Zidane “sarà speciale”. “Con quei colori – dice il tecnico del Real a Premium dopo aver eliminato l’Atletico Madrid – sono diventato calciatore e uomo, lì ho passato 5 anni ed è stato speciale. Posso dire di essere ancora juventino nel cuore. Sarà una bella finale, abbiamo fatto la stessa strada, loro sono fortissimi, ma noi abbiamo meritato di stare lì. Adesso ci prepareremo a questa finale ma prima pensiamo alla Liga”, aggiunge Zidane che non vede favorita la sua squadra: “Contro questa Juve non c’è un favorito, per fare gol a loro sarà difficile, so comunque che sarà una grande finale”. Di cui dà l’intero merito ai suoi: “Ho una grande squadra, con giocatori che sono tutti bravi, il merito è tutto loro e siamo contenti di questa seconda finale”.

“Abbiamo vissuto momenti di una notte magica, li ricorderò per sempre”. Diego Simeone è allo stesso tempo amareggiato e fiero dopo aver sfiorato l’impresa contro il Real. “Venivamo da un 3-0 dell’andata che era un risultato durissimo – spiega in conferenza stampa – abbiamo detto che potevamo ribaltarlo e il percorso durante la partita è stato qualcosa di meraviglioso: le reti, il gioco, l’ambiente, pensavamo di poterci riuscire. Abbiamo impostato la partita sul giusto piano ma il gol del Real ci ha ammazzato. Comunque sono fiero della mia squadra e credevamo davvero che si potesse fare l’impresa. Ci siamo andati vicini”. “Vogliamo solo dire adesso che abbiamo dato tutto e che avremmo dato la vita per i nostri tifosi. Chissà se l’anno venturo se riusciremo a fare la stessa cosa, però non dimentichiamo quello che abbiamo fatto contro il Real campione del mondo e d’Europa. Quello di oggi è comunque un successo del club, sono 5 anni che facciamo di tutto, finali comprese, e manca solo un piccolo passo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *