In Aula i pentiti della 'ndrangheta | Polemica per la diretta radiofonica - Live Sicilia

In Aula i pentiti della ‘ndrangheta | Polemica per la diretta radiofonica

La Corte autorizza la richiesta ma la parte civile teme il rischio di uniformare le deposizioni.

borsellino quater
di
0 Commenti Condividi

CALTANISSETTA – Il quarto processo per la strage di via D’Amelio continuerà a essere trasmesso in diretta da Radio radicale. L’ha deciso la Corte d’assise nissena, respingendo così la richiesta della parte civile di vietare la diretta delle udienze di oggi e domani in cui devono deporre i pentiti di ‘ndrangheta Antonino Lo Giudice e Consolato Villani. La richiesta per scongiurare il rischio di uniformare le deposizioni. “La Corte – ha detto il presidente Antonio Balsamo leggendo l’ordinanza – non può regolare le modalità di esercizio del diritto di cronaca, qualora sia stata autorizzata la ripresa fonografica del processo sulla base di un interesse sociale alla conoscenza dello stesso”.

In ogni caso la Corte ha disposto che Consolato Villani, il pentito che dovrà essere sentito per secondo, non ascolti la deposizione di Antonino Lo Giudice in modo da scongiurare il rischio di uniformare le sue dichiarazioni a quelle dell’altro collaborante. Entrambi i pentiti, presenti in aula, verranno ascoltati tra poco nell’aula bunker del carcere Malaspina di Caltanissetta.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.