Disabili gravi e ammalati, a Campofelice una spiaggia attrezzata - Live Sicilia

Disabili gravi e ammalati, a Campofelice una spiaggia attrezzata

Fino a settembre il progetto di Asp 6, Samot, Geriatrica e Comuni
L'INIZIATIVA
di
0 Commenti Condividi

Eliminare ostacoli e barriere e garantire a tutti, anche a chi soffre di patologie gravi, la possibilità di un tuffo in acqua e di una giornata di relax in spiaggia con la propria famiglia. E’ questo l’obiettivo di “Noi andiamo in vacanza”, il progetto realizzato dall’Asp di Palermo, dalla Samot, dalla cooperativa Geriatrica e dai comuni di Castelbuono e Campofelice di Roccella e che ha consentito di attrezzare una porzione del litorale di Campofelice per accogliere chi ha diverse abilità motorie.
Un’iniziativa già realizzata a Ragusa e che quest’anno è diventata realtà anche nel Palermitano, dove fino al 12 settembre sarà possibile prenotare un posto nell’area balneare tramite una app o con una telefonata. “Chi è affetto da Sla o da sclerosi multipla incontra grandi difficoltà, anche se è accompagnato da un familiare, perché entrare in acqua o uscirne può risultare estremamente complicato – dice Leni Sausa del cda della Geriatrica – Inoltre è necessario poter gestire un’eventuale emergenza e in spiaggia non è scontato. Da qui l’idea di offrire un servizio a disposizione di tutti, anche dei turisti, che comprende non solo le carrozzine che possono entrare in acqua ma soprattutto l’assistenza sanitaria grazie al personale dell’Asp 6”.
Un’iniziativa che punta soprattutto a far riacquisire a chi è affetto da una patologia degenerativa (ma anche al caregiver) il proprio “ruolo sociale”, evitando l’isolamento e la solitudine. “Chi affronta una malattia inguaribile è anche portatore di dolore sociale, una sofferenza che scaturisce dalla perdita di ruoli e relazioni che ciascuno ha ricoperto e costruito nell’arco della propria esistenza sul piano familiare, professionale e sociale – dicono i promotori dell’iniziativa – Un dolore che coincide anche con la progressiva perdita della possibilità di vivere la quotidianità dedicandosi alle proprie passioni, alle persone care, alle vacanze”.
La spiaggia attrezzata, accanto al lido Pianeta mare, è dotata di un solarium ed è aperta dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 per un totale di 25 posti. “L’obiettivo del progetto – spiega Salvatore Vitello, Direttore facente funzioni dell’Unità Operativa Complessa Cronicità dell’Asp di Palermo – è rimuovere gli ostacoli ambientali e culturali che impediscono alle persone con disabilità di accedere alla spiaggia, garantendo, allo stesso tempo, sostegno e supporto alle famiglie e alle associazioni di volontariato che accompagnano e si intrattengono con gli utenti”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.