Palermo, "Discarica al museo Gemmellaro": Rap programma la rimozione

“Discarica al museo Gemmellaro” | Rap programma la rimozione

L'Associazione comitati civici: "Rifiuti pericolosi bloccano l'uscita d'emergenza". Azienda e volontari si mobilitano
DILLO A LIVE SICILIA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Nella complessa emergenza rifiuti ormai ‘di casa’ a Palermo, c’è un caso che l’Associazione Comitati Civici sta seguendo con particolare attenzione: “Continua senza sosta l’abbandono di ogni sorta di rifiuti, anche pericolosi, davanti agli ingressi laterali del museo geologico Gaetano Giorgio Gemmellaro in via Tommaso de Vigilia – segnala l’associazione –. Questa foto mostra come i rifiuti impediscano l’uscita dalla porta di sicurezza”.

La discarica è un argomento ben noto all’associazione, che almeno da luglio scorso si preoccupa di ricordarne l’esistenza all’amministrazione comunale. Anche in questo caso l’ammasso di rifiuti è stato portato all’attenzione del Servizio igiene del Comune di Palermo, che stavolta ha inoltrato una lettera ai responsabili della Rap per un urgente intervento di bonifica e un totale ripristino delle condizioni igienico sanitarie dell’area interessata. “Considerata la natura facilmente infiammabile del materiale abbandonato – dicono dall’associazione – ci auguriamo che venga rimosso con la massima urgenza”.

La Rap comunica di aver programmato la rimozione della discarica e il ripristino del decoro in via de Vigilia, considerandoli prioritari. L’intervento è anche nel ‘mirino’ di Massimo Castiglia, presidente della I Circoscrizione del Comune di Palermo: “Nei prossimi giorni ci occuperemo del museo Gemmellaro – assicura – in una serie di iniziative che vedranno collaborare volontari e Rap in tutto il centro storico. Come Circoscrizione mettiamo in campo idee e strumenti che vanno oltre la semplice segnalazione, non ci tiriamo indietro se c’è da sbracciarci e indossare i guanti. E così continueremo a fare”.

Intanto l’azienda municipalizzata dei rifiuti ha ripreso gradualmente gli interventi relativi ai rifiuti ingombranti abbandonati su strada, programmandone la rimozione quartiere per quartiere. “Le attività sono state rallentate per dare priorità agli interventi straordinari per il recupero degli itinerari di raccolta – fanno presente dalla Rap – anche con personale temporaneamente transitato da altre aree aziendali”. A complicare il quadro “le notorie problematiche relative ad accertati casi di Covid all’interno dell’azienda, con il conseguenziale avvio dei protocolli e i relativi controlli sul personale”. I Centri comunali di raccolta (Ccr) sono stati e rimangono comunque aperti, per agevolare i cittadini nel corretto smaltimento degli ingombranti. Maggiori informazioni sugli orari dei Ccr sono disponibili sul sito della Rap.

DILLO A LIVE SICILIA: raccontaci la città inviandoci le tue segnalazioni su Facebook, dal traffico agli assembramenti, dai rifiuti agli intoppi amministrativi. Entra nella nostra pagina ufficiale e diventa parte del giornale dei siciliani che non stanno a guardare.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *