Discariche a cielo aperto| Le segnalazioni dei lettori - Live Sicilia

Discariche a cielo aperto| Le segnalazioni dei lettori

Cumuli di rifiuti e raccolta col contagocce. Questa la segnalazione di un residente della zona di via Parisio (nelle foto) a Live Sicilia.

Via Cataldo Parisio e dintorni
di
9 Commenti Condividi

Via Cataldo Parisio, angolo via Ugo Falcando: da giorni si accumula spazzatura che non viene rimossa. A segnalarlo a Live Sicilia è un residente della zona, Giovanni Spinelli, che scrive: “Lo scenario è lo stesso nelle vie Lancia di Brolo, dalla via Noce alla via Giovanni Aurispa, con marciapiedi stracolmi di cartacce e immondizie varie mai spazzati da settimane ormai. La situazione non cambia in via Campolo.

Ma, fermo restando che la discarica di Bellolampo è ancora chiusa, non si può certamente affermare, come asseriscono l’Amia e l’amministrazione comunale, che si è ritornati in una condizione di ordinaria raccolta. A me – conclude Spinelli – pare che siamo in una condizione di ordinaria cecita’ e/o follia ormai e purtroppo complice anche l’inciviltà dei cittadini”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    Prima di mettere articoli dovreste informarvi bene. La zona è quella del porta a porta. Proprio il punto in cui gli incivili residenti, ed attività commerciali,scaricano illegalmente immondizia che l’amia poi deve raccogliere con la pala meccanica. Invece bisogna insegnare a questi incivili, da quanto leggo anche chi vi ha mandato la foto, a rispettare la legge.

    @paco di solito non partecipo a forum proprio ma ritengo vergognoso che Lei si permetta di dare dell’incivile a chi ha il coraggio di segnalare. si informi LEi dalle attività commerciali della zona se funziona il porta a porta ed invece di dare dell’incivile sappia che se vuole commentare sappia che qesto forum è nato a favore dei cittadini e ha invitato i cittadini a segnalare e non soccombere! dalla foto mi sembra immondizia stantia e non recente.

    Vergognoso è buttare l’immondizia nelle strade. Io passo ogni giorno da lì e vedo lo schifo che creano i residenti. Ho visto con i miei occhi, ed anche segnalato vanamente (sic), alcune attivatà commerciali che a fine giornata lavorativa buttano tutto per strada, esattamente in via Falcando. Ho litigato con tante persone beccate sul fatto, ma purtroppo quella è una zona franca, tutti possono fare quello che vogliono. Quindi questa favoletta che la differenziata funziona nella zona di via Falcando la racconti a qualcun altro.

    Signora Liliana, io vivo a 300 metri da via ugo falcando e le posso dire che li i residenti e commercianti non fanno la differenziata e buttano i sacchetti dell’immondizia sul marciapiede dove una volta c’erano i cassonetti, questo al paese mio si chiama mancanza inciviltà!!!! Perchè io a 300 metri di distanza faccio la differenziata con il mio palazzo e non sporco le strade e voi si invece???? Dovrebbero tartassarvi di multe cosi forse il senso civico iniziate ad impararlo….

    @ paco @ciccio gentili signori, dalla via noce e percorrendo la via lancia di brolo fino a via aurispa non ci sono cassonetti di differenziata ne porta a porta! giusto a segnalato un precedente lettore, nessun spazzamento e incività diffusa, ma lei è sicuro che dalla via noce percorrendo tutta via lancia di brolo fino al semaforo di via aurispa siano stati distribuiti i cassonetti e il kit porta a porta? le assicuro di no. ma ribadisco, meglio chi segnala e chi si espone ed è certo, chi si indigna non farà le cose di cui si lamenta.

    nooo.. ma che dite.. è l’amia che si diverte a gettare l’immondizia per le strade.. anzi prima passa dalla Gesip, e insieme infestano la città gettando immondizia a destra e a manca!!

    Abito in via C. Parisio e sono uno tra i pochi rimasti (purtroppo!!!!) a fare la raccolta differenziata; la situazione nella via Ugo Falcando (dall’incrocio con la via C. Parisio fino all’incrocio con la via E. Fermi) si è aggravata a seguito della partenza della raccolta differenziata nelle vie C. Parisio, via Falcando, via Fermi e, parzialmente, nella via Lancia di Brolo. In precedenza la via Falcando presentava due punti di raccolta dei rifiuti: il primo all’incrocio con la via Parisio (dove era stata installata anche una struttura di raccolta interrata) e il secondo a metà della strada (dietro la scuola media L.Da Vinci). Partita la differenziata tutti i cassonetti stradali presenti nella via Falcando sono stati rimossi. Il problema però nasce poichè i punti di raccolta della via Falcando venivano utilizzati anche dagli abitanti delle strade che incrociano la via Parisio (per intenderci via Majelli, via Bisazza via De Lignamine, via Aversa ecc. non servite dalla differenziata) nelle quali non vi è traccia da diversi anni di cassonetti mobili stradali. Si tratta di strade non particolarmente larghe nelle quali (su informazioni ricevute dall’AMIA ma ovviamente non verificate) bisognerebbe intervenire con i compattatori piccoli che, a quanto pare, non sono più operativi (pazzesco!!!). Risultato di tutto questa disorganizzazione (la differenziata non si può organizzare a singole strade!!!) è il trionfo dell’inciviltà: si butta la spazzatura dove la si gettava un tempo tanto prima o dopo qualcuno passerà a toglierla. Almeno due volte a settimana chiedo l’intervento dell’AMIA per far rimuovere le montagne che si formano ma sono anche cosciente che questo non basta. Devono cambiare i comportamenti. Ho proposto di far presidiare la strada da personale AMIA (o AMIAESSEMME o GESIP – di scelta ne abbiamo -) che indichino ai “concittadini e ai commercianti distratti” dove si trovano i punti di raccolta con i cassonetti (se si abita in zona senza la differenziata – esempio via Serradifalco nel tratto tra la via Parisio e piazza principe di Camporeale) ma non ho ottenuto alcuna risposta.
    Ho visto talvolta la Polizia Municipale elevare qualche multa ma è troppo poco. In tutto questo oltre al danno la beffa: la ruspa che interviene ogni 7-10 gioni per rimuovere la “montagna di spazzatura” ha distrutto i marciapiedi su cui viene gettata la spazzatura. Ovviamente nessuno pagherà per questi danni

    sono un residente di via Callimaco, nei pressi della zona oggetto dell’articolo. Credo che sia inutile sottolineare che prima di differenziare i rifiuti andrebbero differenziati i cittadini dai maiali, quest’ultimi gettano i propri rifiuti sotto casa godendo del porcile che si viene a creare.
    Ma è così difficile mettere un vigile che pattugli la zona e multi questi incivili?

    @giacomo
    LA COLPA E’ SEMPRE DELL’AMIA E DELLA GESIP………se ognuno di noi desse il buon esempio…………….METTETE DELLE TELECAMERE, DICHIARATE LA ZONA VIDEO SORVEGLIATA E NESSUNO SI AVVICINERA’ A TIRARE I SACCHETTI D’IMMONDIZIA………così è produttivo!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.