Brasiliana legata al letto e rapinata| Notte da incubo per una escort - Live Sicilia

Brasiliana legata al letto e rapinata| Notte da incubo per una escort

È una storia agghiacciante quella capitata a una escort brasiliana di 36 anni a pochi passi da via Ruggiero Settimo. I carabinieri si sono messi sulle tracce del cliente.

VIOLENZA A PALERMO
di
13 Commenti Condividi

PALERMO – Legata al letto e picchiata. È una storia agghiacciante quella capitata a una escort brasiliana di 36 anni. I carabinieri si sono messi sulle tracce del cliente che ha trasformato un appuntamento in un incubo.

Il cliente ieri sera si presenta in casa della donna. Ha preso un appuntamento con la escort di 36 anni che lo riceve nel suo appartamento di via Sperlinga, a pochi passi da via Ruggiero Settimo, nel salotto della città. Appena messo piede in casa, dopo il primo approccio l’uomo sferra un pugno alla donna. E’ stordita e viene legata al letto con dello scotch.

La donna è immobilizzata, ma continua a urlare. Il cliente ha paura e fugge. In casa non mancherebbe nulla. Le grida vengono sentite dai vicini che chiamano il 118. Saranno i sanitari ad avverire i carabinieri. Intervengono i vigili del fuoco per aprire la porta di casa e liberarla.

La brasiliana, che ha la residenza a Catania, ma riceve i clienti in giro per la Sicilia, è stata trasferita in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia. Ha riportato traumi al volto al torace. Ne avrà per trenta giorni.

I carabinieri si sono messi subito al lavoro. La scientifica sta isolando eventuali tracce dell’aggressore. Per prima cosa saranno analizzati i tabulati della vittima. Pare, infatti, che l’appuntamento sia stato preso telefonicamente. Poi, quando la donna avrà superato lo choc sarà sentita per raccogliere ogni particolare utile alle indagini.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    sonno io anche una scort, e pure sonno stata violentata, legata e derubata de un uomo assieme al suo amico con pistola in mano…vorrei sapere si posso aiutare en qualcosa.. siamo un po abbandonate dalle forze del ordine… grazie

    Non capisco i pollici versi, di fronte a una richiesta di aiuto. Perché proviene da una prostituta? Anche se ognuno può avere il proprio giudizio morale sulla professione più antica del mondo, ciò non deve distogliere dalla ovvia valutazione che ogni essere umano deve essere trattato con la medesima dignità e rispetto. Se incontro una persona per strada che si comporta civilmente non distinguo una escort da una insegnante o da un avvocato. Quel che fa per vivere è altra cosa. L’unica soluzione sarebbe la vera regolamentazione della prostituzione con il modello alla tedesca

    Ad aleexa consiglio di andare immediatamente alla Polizia e a denunciare il crimine che ha subito e di raccontare tutti i perticolari e tutti gli aspetti e gli elementi inerenti a quelle due persone che l’hanno derubata per poterli fare arrestare e inoltre concordo in pieno con la disamina di Antonio,ed aggiungo per Antonio che Matteo Salvini(della lega Nord)se vincesse le prossime elezioni politiche nazionali(sperando che crolli il prima possibile questo Governo)legalizzerebbe la prostituzione facendo pagare le tasse alle escort e così non solo si dare un colpo durissimo al business delle varie organizzazioni criminali schifose legate alla prostituzione,ma inoltre lo Stato italiano ci guadagnerebbe e gli entrerebbero più soldi che poi potrebbe spendere meglio per sostenere economicamente commercianti,imprenditori e gli impiegati del settore pubblico aumentandogli lo stipendio.

    E farebbe anche comodo alla nostra economia. Togliendo squallore, e criminalità dalle nostre città

    Antonio, lascia perdere: questa società, in particolare quella c.d. civile, vive di falsi moralismi e di gente che si professa pudica e poi la notte li trovi in via Lincoln. E’ una partita persa. Quella di aleexa, oltre ad essere un modo VERO per aiutare qualcuno che ha subìto una violenza tremenda, è anche una richiesta d’aiuto.
    Ma si sa, gli aiuti sono concessi soltanto ai manciafranchi.

    Alexa quanto prendi? 😀

    alex mettiti in regola e paga le tasse!! quelle che pago io a sangue di papa!! e guadagno 1200 euro al mese dalle 6 del mattino alle 5 del pomeriggio con moglie disoccupata e 2 figli a carico. non mi impietosisco di chi guadagna 10000 euro al mese per tirare acqua dal pozzo e poi piange per una rapina!! fa parte del rischio e del mestiere!!! a bella vita si paga con il rischio. piuttosto mi domando perche’ la polizia essendo un’attivita’ illecita (almeno fino ad ora risulta tale in italia) non prenda provvedimenti verso la prostituta!!! A dimenticavo?? il palermitano abusivo va perseguitato la escort che guadagna 1000 euro al giorno esentasse va beatificata!!! REPUBBLICA DELLE BANANE

    I quattro pollici verso saranno di persone che si battono il petto, pregano dalla mattina alla sera e si confessano ogni giorno in chiesa per poi andare a peccare la notte in giro per la città. Ne conosco diversi come loro.

    Liberalizzando e tassando la prostituzione e le sole droghe leggere, al pari dell’alcool legalizzato e tassato da sempre, Matteo Renzi troverebbe subito quei 20 miliardi di euro che deve faticosamente cercare con la manovra di fine anno.

    Con il tuo stipendio lo sai che hai diritto agli 80 euro del Governo? E poi parlate male di Matteo Renzi.

    E’ giusto pretendere sicurezza e controlli da parte delle forze dell’ordine. Del resto lei le tasse le paga anche per questo, vero gentile signorina aleexa?

    Io invece – gentile “Francesco” – non conosco alcuno che vada ogni giorno a messa e poi di notte a peccare. Sarebbe molto ragionevole da parte sua non generalizzare e/o selezionare meglio le sue amicizie.

    Però se il parcheggiatore abusivo mi riga l’auto perchè non pago il pizzo mi incazzo e gli do fuoco!
    PS: Detto tra persone oneste: lei le 80 euro le ha avute. Io, libero professionista, oltre a non avere tredicesima, ferie pagate, malattia pagata, e versare circa il 46% all’erario, le 80 euro me le sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.