Dopo Lafferty ecco Troianello| Ilicic verso la Fiorentina - Live Sicilia

Dopo Lafferty ecco Troianello| Ilicic verso la Fiorentina

Dopo l'arrivo sull'isola dell'attaccante nordirlandese è il turno del centrocampista ex Sassuolo, in Emilia ci va Kurtic. L'altro sloveno Ilicic è sempre più vicino al trasferimento in viola.

Il mercato rosanero
di
27 Commenti Condividi

PALERMO – Dopo Gattuso e Lafferty, ecco Troianiello. Il Palermo, come annunciato da Maurizio Zamparini, ha già formalizzato con il Sassuolo lo scambio che porterà in rosanero il centrocampista mentre in biancorosso andrà Kurtic che già parla da ex: “Sono felice. Giocherò in un ambiente tranquillo, la cosa che desideravo maggiormente. Giocherò in una squadra dove potrò mettere in mostra le mie qualità e migliorare. C’erano diverse offerte, la maggior parte dall’Italia”.

Un altro sloveno dovrebbe lasciare i rosanero nei prossimi giorni; Josip Ilicic potrebbe andare alla Fiorentina: “Il ragazzo si è già espresso – dice l’agente Ruznic – Firenze è una piazza molto gradita. Non è una cosa nuova, la Fiorentina come gioco, come modulo, come piazza e come tutto è una destinazione gradita. Di tutto il resto preferisco non parlare in questo momento”.

La Fiorentina però non vuole spendere i quindici milioni richiesti dal Palermo. Trattativa quindi delicata, anche se il Bayer Leverkusen dopo gli iniziali corteggiamenti, adesso appare fermo. La prossima settimana sarà decisiva anche per il futuro di Matteo Ardemagni; l’attaccante piace sempre più al Palermo che si siederà ancora al tavolo delle trattative con l’Atalanta. Richiesta e offerta sono distanti, ma Perinetti ha tutta la volontà di portare in rosa un calciatore così importante.

Nonostante le tante voci e le continue dichiarazioni del procuratore, Abel Hernandez dovrebbe restare in rosanero. Anche ieri, sia Perinetti che Zamparini, hanno ribadito l’incedibilità dell’attaccante uruguayano. Hernandez però non è ancora del tutto convinto di giocare in B. Tornerà a Palermo Igor Budan. Il croato però non sarà più un giocatore, bensì gli è stato offerto un contratto da team manager. Budan quindi è pronto ad indossare giacca e cravatta per dare il suo contributo in società. Infine un nome nuovo per il centrocampo rosanero: si tratta del centrocampista classe ’94 Valerio Verre. Ieri al Barbera era presente il suo agente, Davide Lippi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

27 Commenti Condividi

Commenti

    Ma ancora trattiamo con l’odiata Fiorentina?

    Veramente il comportamento da quàquàràquà dei viola, (parola rimangiata e mancato riscatto di Viviano e Migliaccio) merita un occhio di riguardo……

    Ilicic vuole la Fiorentina? se questi pulcinella, non pagano fino all’ultimo euro di quello che offre il Bayer Leverkusen, il sig. Ilicic dovrebbe fare i “filina” (ragnatela) qui dove si trova.

    L’unica cosa di cui sono veramente contento è che torna a Palermo una persona seria e perbene come Budan. Siimerita un po’ di serenità e di riconoscenza. Bentornato a casa Igor!

    ma cu è stu troianello?
    Che tristezza… dalle stelle alle stalle.
    Grazie zampa, non finirò mai di maledirti!

    Condivido quello che scrive Antonio su Igor Budan, mi auguro che resti perchè in B può fare la differenza. Troianiello è un buon giocatore, ha giocato nelle ultime stagioni in B tra Modena e Sassuolo con un buon rendimento. Non può considerarsi una prima scelta ma è un giocatore adatto alla categoria.

    troianello per la b è uno tosto..esterno destro che segna..si va’ delineando una squadra che dara’ poco spazio a tutte.

    ti aspettavi Neymar?!?!

    Al di là del nome, è un buon giocatore.

    Claudio, ti ricordo che siamo in serie B, questo è un giocatore dal rendimento garantito e che conosce la categoria. Per fare una buona squadra non servono nomi altisonanti, lasciamo lavorare in pace Perinetti e ringraziamo semre Zamparini, sicuramente sei un ragazzo giovane e non puoi ricordarti dei vari Ferrara ecc ecc. e di quando affrontavamo la Pro Cisterna. Auguriamoci sempre che il presidente non si stanchi della piazza palermitana perchè dopo di lui ci sarebbe il nulla, meglio in serie B che radiati come qualche anno fa.

    Lafferty non lo conosciamo ma speriamo non sia un’altro pacco tipo Boselli!!

    Ragazzi Lafferty e Troianello…rischiamo di vincere il campionato a punteggio pieno. Compriamola qualche scartina sennò le altre si arrendono ancora prima di affrontarci.

    E’ pure l’ora di “Capitano mio capitano”, conosciuto negli ambienti calcistici come “il Cotechino del Salento”, alias “una Sim non si nega a nessuno” alias ancora “Equitalia dei poveri”, al secolo Fabrizio Miccoli da Lecce.

    Ci doveva essere qualcosa dietro quei segni di sgozzamenti, mitragliate et similia che indirizzava a certe curve ospiti, Catania e Bari per intenderci. Io l’ho sempre creduto e non l’ho mai stimato.

    E’ da anni che si parla delle sue strane amicizie, ora che era già in uscita, all’improvviso, la Palermo ipocrita l’ha abbandonato. Chissà com’è che fino ad ieri nessuno lo vedeva in giro dalle parti di p.zza Croci., o al Borgovecchio sempre attorniato da brutti ceffi, nessuno tranne i non tifosi ovviamente… ah si ha sparato una (ennesima sua) cazzata (questa volta) su Falcone… finalmente il re è nudo.

    Con tutti i suoi difetti, solo Zamparini ha fatto da argine alla mafiosità dirompente (vedi sotto la sua gestione i casi Foschi, Schio, Pecoraro), che da sempre ha soffocato (il) Palermo (casi Parisi, Bellavia, Vanello, La Grotteria, Palumbo etc etc ed oggi appunto Miccoli). Non succede in nessuna altra parte d’Italia che una squadra sia così oppressa da certa gentaglia.

    Senza il beone, che comunque vada ne ha per poco, non vedo destino alcuno per il Palermo.

    Parliamo di calcio: Troianello sarà un leader… 🙂

    hai ragione bentornato Igor

    Scusate, c’è un errore che vedo essere generalizzato, abbiamo preso Troianiello e non Troianello che non credo sia un giocatore di calcio.
    Detto questo, mi piace constatare il proposito della società di non volersi privare di Hernandez, Barreto e Munoz che ritengo fondamentali per un campionato come la B, vada per Troainiello ma Ardemagni per l’attacco sarebbe l’ideale perchè è una punta di prospettiva che segna con continuità. Continuo a permettermi di suggerire il nome di Sestu trequartista tuttofare del Siena, Magnanelli del Sassuolo, Sansovini dello Spezia ed Emeghara sempre del Siena in alternativa ad Ardemagni.

    Orazio, la tua insalata d’odio mette insieme innocenti, colpevoli e persino vittime. Cosa c’entra Palumbo, che giocò poche partite e che fu cacciato prima d’essere arrestato, con Parisi, vittima della mafia ? Che ricordi hai di Vanello e di Bellavia, morto suicida ? Pecoraro è stato assolto. Schio ha passato più tempo a Catania che a Palermo. E poi certi gesti di esultanza sono comuni a tanti calciatori: amici di mafiosi pure Batistuta e Vucinic ? Il massimo poi è “La Palermo ipocrita l’ha abbandonato”.

    I tifosi del Palermo sono delusi e amareggiati dal comportamento di Miccoli. Tu, che non sei ipocrita, ne approfitti per spargere veleno e per dar sfogo al tuo sincero odio. Sei proprio piccolo.

    e Sperdutti, Formica, Anselmo, me ne manca qualcuno vero?

    si dice che il Werder Brema stia chiudendo per l’acquisto di Caldirola dall’Inter a una cifra di 2,5-3 milioni(cifra secondo me più che ragionevole considerato valore ed età). Ma puntarci noi al posto di quello pseudogiocatore di Aronica? Una difesa centrale formata da Caldirola-Munoz secondo me sarebbe un lusso per la B

    Vitogol il mio é un pasto completo di fatti di cronaca e non un’insalata d’odio.

    A Vanello scaraventarono l’auto giù dai tornanti di Monte Pellegrino la domenica pomeriggio mentre lui giocava. Bellavia fu sequestrato e seviziato a Palermo per aver “scherzato” con una donna sbagliata e per questo si suicidò. Palumbo scomparve per settimane, a Palermo, al punto che la società sporse denuncia, e fu coinvolto in storie di droga. Pecoraro fu assolto? C’è di che rallegrarsene, al punto da riprenderlo in organico dici?! Schio ha passato la sua vita ovunque, solo a Palermo è stato oggetto di avvicinamento mafioso. Di La Grotteria credo che tu sappia, a quanto pare, e sai pure che la golf non ha preso fuoco né per autocombustione né per storie di donne, ma di “protezione” non pagata. Ho dimenticato Carrozzieri, convinto a Palermo ad assumere cocaina e stranamente oggetto di antidoping immediato, guarda che coincidenza (e che culo Morris…). Confermo che solo Zamparini ha fatto (e ha saputo fare) argine alla feccia della città. Per quanto stolido sia (o sembri, che è cosa assai diversa) augurategli secoli di vita in rosanero. Tutto questo non è odio, è pena semmai.

    Poi, limitatamente ai gesti, ognuno di noi agisce per quello che è ed io ho applicato questa convinzione a Miccoli, che con l’odio, per baresi e catanesi, ha cementato la sua immagine di leader. No. vero?

    Confermo che a Palermo tutti sapevano e sanno in che giro è Miccoli, è ipocrita mollarlo per una frase idiota, c’erano gli elementi per mollarlo prima e oggi una città intera sta lavando la sua coscienza sporca. Tu non lo sapevi con chi va a spasso Miccoli, Vitogol? Eppure a Palermo ci vivi, il Borgo sai dov’è ed i giornali a Palermo arrivano, gli stessi giornali che avevano pubblicato queste cose da tempo…

    Complimenti per la memoria. Zoppicante in molti punti, in verità. Palumbo sparì e fu ritrovato in Germania. I suoi problemi di droga erano antecedenti l’ingaggio al Palermo e continuarono dopo la cacciata. Carrozzieri “tirava” ben prima di arrivare a Palermo e fu “beccato” durante una gitarella a Milano. Bellavia morì molti suicida molti anni dopo il ritiro. Hai pena per noi ? Grazie. Solo che tu non sei svedese, sei siciliano anche tu. E poi non capisco le tue insinuazioni basse sul fatto che io viva a Palermo e che sappia dove è il Borgo. Tutti mafiosi a Palermo, vero Orazio ? Adesso sei tu a farmi pena. Passo e chiudo.

    dimentichi che siamo sempre una squadra di B, tu pensi che per ingaggio e importanza di campionato possiamo competere col Werder Brema?

    No, mi aspettavo di vedere il Palermo in serie A, dove merita di stare. Ma il mercante ha voluto “prepotentemente” la serie B.
    E adesso va delirando su pronte risalite in seria A, ma vedo che c’è ancora chi continua a credergli…. beati voi!

    Vito io ti ho parlato da siciliano dolente, per il resto stai facendo tutto tu, pentole e coperchi. Se Lodi vivesse a San Cristoforo qualche dubbio mi verrebbe, appunto perché sono siciliano. Non so cos’è che ti sta annebbiando la mente. Non sto facendo il tifoso e non sto insinuando, credevo fosse chiaro. Sarà che calcisticamente non vivi una fase troppo allegra… però deviare le mie parole fino alle conclusioni che ti servono non è corretto.

    Miccoli è un santo ok, lo potete sputare solo voi. (se é è questo che vuoi)

    Io odio e tu ami, ok. (che scoop)

    Palermo è mafia, Catania è Svezia, ok (se è questo che vuoi attribuirmi).

    E quei fatti di cronaca me li sono sognati, così com se li è sognati l’altro ieri il cronista di Repubblica (altro che memoria mia)!

    Basta che sei contento 🙂 e basta che c’è la pace. :-))) E basta che davanti all’albero di Falcone o a via D’Amelio ci stringiamo la mano da siciliani nella condivisione dello stesso ideale di giustizia.

    ormai forse non più, se è confermata la loro offerta. Peccato che fino a una settimana fa Caldirola era un giocatore in prestito al brescia, con un ingaggio alla portata di qualunque squadra di B, figurarsi il Palermo che ne ha diversi con ingaggi da serie A. Insomma rientrava benissimo nei parametri sia per cartellino che per ingaggio

    Io sarei quello che fa le pentole e i coperchi ? Copio e incollo: “E’ pena semmai” “Tu non lo sapevi con chi va a spasso Miccoli, Vitogol? Eppure a Palermo ci vivi, il Borgo sai dov’è”. Fattene una ragione: Palermo è una grande città. Personalmente vivo dalle parti di Cardillo e lavoro dalle parti di Cruillas. Non metto piede al Borgo Vechio da decenni e, francamente, di cosa faccia e di chi frequenti Miccoli non ne so niente, a parte due orette a settimana (in genere di domenica). Punto e basta. La reazione della tifoseria rosanero è stata unanime nella condanna. Punto e basta. Tu vieni qui di tanto in tanto solo per sfottere e per insultare e sarei io quello “nervosetto” che si scalda. Io sono orgoglioso del mio essere siciliano e mi sento a casa ovunque in Sicilia, Catania inclusa. In un momento come questo non mi sognerei di venire a spargere a piene mani in un sito di respiro regionale ma di sede palermitana la tua ironia da quattro soldi. Goditi la tua bella città e i suoi splendidi dintorni. Qualche consiglio ? Le crispelle salate da Stella, quelle dolci da Grech e un bel gelato (Coppa Coccodè) da Costarelli ad Acireale. Spenderesti il tuo tempo più proficuamente.

    Ripeto: sul caso Miccoli nessuno può sostenere di essere sorpreso, erano cose che erano state già riportate, e da tempo, dalla stampa, pure da questa testata. E molti di quelli che oggi condannano hanno la coda di paglia. Tu non lo sapevi, vero? Ma fammi mille chili di piacere va…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.