E "La Memoteca" sbarca a Roma - Live Sicilia

E “La Memoteca” sbarca a Roma

Dopo un primo successo di vendita con la rivista I love Sicilia, adesso “La memoteca” di Marco Pomar (Novantacento, pagg. 160, euro 9,90) oltrepassa lo Stretto. Affiancheranno l'autore i giornalisti Paolo Foschi e Marcello Sorgi.

MERCOLEDì 17 OTTOBRE
di
1 Commenti Condividi

Dopo un primo successo di vendita con la rivista I love Sicilia, confermato dal pubblico che ha seguito numeroso le presentazioni che si sono svolte nell’Isola, adesso “La memoteca” (Novantacento, pagg. 160, euro 9,90) sbarca a Roma.

I racconti scritti da Marco Pomar, che esordisce come firma unica in questo volume dopo la partecipazione nel 2011 al romanzo collettivo Un’estate a Palermo (Di Lorenzo), hanno conquistato i lettori grazie alla fantasia, al tono garbato, alla sottile vena ironica e al piglio leggero che l’autore ha saputo introdurre nelle sue storie. Piccole favole che esprimono, in fondo, una quotidiana realtà, e protagonisti che riescono a sorridere delle proprie sventure o a superare con un briciolo di astuzia o di autoironia gli intoppi e le difficoltà. A legare il tutto, il fil rouge sotterraneo della memoria che riemerge, sia che si tratti di ricordi da recuperare, che di eventi e persone da dimenticare.

Mercoledì 17 ottobre, alle 20, presso la libreria Assaggi (via degli Etruschi, 4 – Roma), i lettori potranno dialogare su questi temi con l’autore, che sarà affiancato per l’occasione dal giornalista del Corriere della sera e scrittore Paolo Foschi, e dall’editorialista della Stampa, e scrittore anche lui, Marcello Sorgi. Il pubblico potrà anche ascoltare alcuni brani tratti dal volume e letti dall’attore Carlo Viani.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Bravo Marco!! Un grosso in bocca al lupo, te lo meriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *