Faraone: "Io da sempre con Renzi | In Sicilia abbiamo governato male" - Live Sicilia

Faraone: “Io da sempre con Renzi | In Sicilia abbiamo governato male”

Presentazione della candidatura alla segreteria. FOTO, CHI C'ERA

Le Primarie del Pd
di
30 Commenti Condividi

PALERMO – “Le primarie sono una festa. Nessuna polemica ma proposte. E no a un Pd marginale”. Così Davide Faraone sintetizza il senso della sua candidatura alla segreteria regionale, presentandosi al caffè del Teatro Massimo di Palermo. “Non abbiamo governato bene in Sicilia. Il mio rimpianto è non avere determinato un cambiamento. Dobbiamo dire ‘ho sbagliato’. E costruire un partito che recuperi una centralità”. Il leader renziano ricorda il no al Movimento 5 stelle a livello nazionale e spiega che l’obiettivo è portare le persone a votare ai gazebo il 16 dicembre.Quanto all’acceso clima di scontro interno al partito: “Non mi sentirete fare alcuna polemica nonostante quando c’è una candidatura che esprime cambiamento tutti quelli che sono contro il cambiamento si mettono insieme pur essendosene dette di tutti i colori”, dice Faraone.

IL VIDEO 

No ad assistenzialismo e a un Sud “casa di riposo”, dice l’ex sottosegretario parlando di contenuti e rimarcando la differenza dal modello del reddito di cittadinanza. “Ho conosciuto tanti renziani che stavano con Renzi quando le cose andavano bene. Io ho una faccia soltanto. Il partito è stato poco attento all’innovazione. Andate a vedere i volti di quelli che stanno dall’altro lato”. Accanto a Faraone l’ex rivale Antonio Rubino dei Partigiani Dem, designato vicesegretario. Che spiega la scelta di sostenere Faraone per andare contro il sistema dei notabili.

C’è un rischio di congressi locali ‘separati’? “Mi auguro che non ci si arrivi, tenterò di stemperare. Mi avevano proposto di indicare uno mio, erano pronti a votarlo tutti. Io ho rifiutato una logica di unità fittizia. Il Pd non può permettersi un patto tra notabili e un pupo”. Così Faraone in merito alla spaccatura del partito. Ma dopo le primarie un clima sereno e’ possibile? “Assolutamente sì. Dicono che ce ne andiamo dal partito. Ma se così fosse mi sarei candidato rischiando di perdere?”.

Faraone insiste con i suoi sulla necessità di non cedere alle provocazioni e di rivolgersi ai cittadini piuttosto che perdersi in polemiche interne. “Sarò felice quando vedrò che ha votato al gazebo un cittadino in più dell’altra volta”, dice il candidato renziano. “Faraone non ha rotto l’unità – ribatte alle polemiche degli avversari interni -. A Faraone è stato proposto di fare il notabile regionale in una logica spartitoria. Sarebbe stato utile? Il partito è in crisi. Se quattro notabili si fossero messi d’accordo per spartirsi tutti i segretari provinciali, cosa sarebbe rimasto di questo congresso? Meglio confrontarsi e chi ha più voti vince. Vogliamo costruire un fronte aperto. Contro chi pensa che il Mezzogiorno non deve produrre ma vivere di assistenzialismo”.

“Stiamo costruendo un contenitore che vuole essere il più aperto possibile. Questo è un elemento di diversità enorme dentro il Pd”, sottolinea Faraone. Chepoi chiama accanto a sé Rubino e altri sostenitori, soprattutto donne. A cui lascia la parola per una battuta di endorsement. Ci sono l’imprenditrice Federica Fina, Valeria Ajovalasit, il consigliere comunale di Messina Alessandro Russo, Cristina Scaccia, il sindaco di Sommatino Elisa Carbone e Rosaria Stadarelli, sindaco di Misilmeri. In sala i sostenitori di Faraone, da Dario Chinnici a Fausto Raciti, da Gandolfo Librizzi a Silvio Moncada, da Giuseppe Bruno a Nello Dipasquale. “Qui non c’è antipartito contro partito, come qualcuno vorrebbe fare credere. Noi amiamo il nostro partito”, dice Antonio Rubino.

LA FOTOGALLERY

Intanto, però, la guerra dei ricorsi sui congressi locali continua. I quattro componenti della commissione regionale per il congresso in disaccordo con la scelta di fare slittare  i congressi locali a dopo le primarie, hanno scritto a Raciti, al presidente della commissione di garanzia del partito, Giovanni Bruno e al responsabile organizzativo del Nazareno Dal Moro (che ieri aveva sostanzialmente dato ragione a Raciti), in una lettera ribadiscono di non condividere questa scelta e di ritenerla in contrasto col regolamento nazionale del partito. Oggi in quattro province sono convocate le direzioni locali che potrebbero consumare uno strappo dando via all’iter dei congressi provinciali e di circolo. A spingere ad andare avanti anche una nota del dem Antonio Ferrante, come Teresa Piccione, competitor di Faraone, che insiste nel chiedere di dare la parola agli iscritti del partito. .


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

30 Commenti Condividi

Commenti

    parla di pupi???? da sempre mettono pupi vedi raciti ed altri. faccia di calli, questo pd merita essere liquefatto. tutti a casaaaaaa

    Faraone è giovane e, allo stesso tempo, vecchio. Dimostra di essere vecchio innanzitutto quando si concentra su tutti i rapporti interni al PD che non interessano proprio nessuno, ma nessuno. Anche lui quindi gioca per la posizione (la sua posizione), senza una parola un cenno e nemmeno uno slogan che parli agli altri (cioè tutti).
    Buona fortuna, ma sappiamo già come va a finire…. purtroppo.

    Basta ! Costui non ha ancora capito che ci ha stancato e che la sua mediocrità come politico è imbarazzante. La sua presunzione è indisponente . La sua incapacità è senza limiti. Mi sono sempre chiesto per quale motivo Matteo Renzo l’abbia tenuto in tanta considerazione considerato che la sua mediocrità è evidente e che la sua responsabilità della disfatta del PD è ovvia nei fatti. Se fosse stato un vero politico avrebbe dovuto fare mille passi indietro e favorire il rinnovamento. Lui parla di rinnovamento del PD candidandosi nello stesso tempo alla segreteria del partito. È una contraddizione palese piena di arroganza priva di umiltà di buon senso e politicamente devastante per il PD. In Sicilia non lo vuole nessuno. È mal sopportato e tollerato. Spero che la gente del PD non lo voti.

    Lei era consapevole che quel governo non andava bene ma siccome lei aveva i suoi assessori e i suoi uomini negli uffici di gabinetto ha sbagliato sapendo di sbagliare quindi oggi lei dovrebbe chiedere SCUSA ai Siciliani e levarsi di torno . La Sicilia non ha bisogno di persone che si accorgono tardi dei problemi.

    Perché in Italia avete governato bene? Anzi avete governato? Ci avete venduti all’europa con le vostre politiche ammazza italiani…..spero che voi “renziani” sparite dal panorama politico

    Caro Davide siccome riconosci che avete governato male ora i siciliani vi premieranno con il voto Europe, continuate ancora a criticare il reddito di cittadinanza facendo finta di non sapere che il tutto fa parte di una serie di misure che favoriscono l occupazione e la ripresa economica del paese , unica speranza per dare sollievo ai danni da voi creati supportando in Sicilia il governo dell innominabile e la macelleria sociale attuata nel famigerato quinquennio oscurantista e magari ora pensi che dicendo ai siciliani che avete sbagliato i siciliani vi voteranno alle europee dimenticandosi dei suicidi per disperazione di chi ha perso il lavoro di chi sfrattato dorme per strada di chi è dovuto fuggire via dalla Sicilia .

    STAI SERENO ANZI SERENISSIMO CHE ALLE EUROPEE FARETE IL PIENO ANZI IL PIENONE

    E lui e Renzi dov’erano quando in Sicilia si consumava lo scempio del governo crocetta (lumia)/cracolici/lo bello/marziano? Dov’erano quando bisognava porre fine ad un sistema immondo del quale tanti onesti siciliani percepivano l’anomalia profonda e funesta?
    Il PD ha tradito i siciliani, non per errore ma per precisa scelta dei suoi militanti, tesi solo al mantenimento ed al rafforzamento delle proprie posizioni (interessi personali).
    I segnali di Faraone, complice anzi co-fautore del tradimento, sono solo dettati da “astinenza” da potere.
    Lo abbiamo capito tutti.
    Mai più PD!

    non e’affatto vero,in sicilia avete governato benissimo con lo zio rosario,e tutti sentiamo la vostra mancanza,hahahahahaha.

    Hanno governato male lo dice dopo che l’esperienza al Governo è finita,e i siciliani e gli italiani li hanno cacciati a calci nel sedere.Ora fa il “pentito” e cerca di assicurarsi una nuova poltrona.Ma la PACCHIA è finita,capisci tu a me.

    Forse era meglio dire ” in Sicilia ho sbagliato” visto che nella grammatica del renzismo la
    la prima persona del plurale ( noi ) non esiste…

    Senza polemica posso fare qualche domanda a questi due politici di razza? Ma Rubino e Faraone oltre alla politica nella vita che mestiere fanno? Che titoli di studio anno?si possono avere i loro Curriculum? Rubino non era nel gabinetto di Cracolici ai tempi del governo Crocetta(oltre a tanti altri amici di Faraone che ricopriva ruoli in quel governo) non Si sente offeso Rubino (ex Crecoliciano di ferro) che attaccava Faraone ai tempi delle liste per le politiche del 4 Marzo? per il resto il PD ormai gioca una partita marginale e non sanno fare altro che litigare e delle loro beghe dal mio punto di vista non interessa nulla a nessuno.

    Questo individuo criticava Crocetta, ma 3 assessori erano persone sue (Baccei Gucciardi e Contrafatto)!
    Dato che Crocetta stava facendo sprofondare la sicilia, perchè non votavano le mozioni di sfiducia per mandarlo a casa?
    Faraone la gente a differenza di quello che pensi non è stupida, te ne renderai conto fidati.

    Più sento Faraone, più sono convinto di votare Salvini.

    Caro on. Faraone ti serviranno i voti di forza Italia per fare un buon risultato.. ma alle europee Pd e Forza Italia saranno rispettivamente al 15% e al 10%. Auguri buone feste.

    Si ma…. il bar chi lo pagò?

    Si prevedono 1.000.000 di votanti alle primarie siciliane

    Un consiglio a tutti i critici, commentate i risultati delle primarie del PD solo dopo averne conosciuto il risultato finale che sarà plebiscitario in favore del Sen. Davide Faraone della corrente renziana.

    Faraone che si definisce il rinnovamento non si può sentire. Se oggi abbiamo il governo giallo-verde la colpa è esclusivamente di Renzi.

    Sei stato sempre con Renzi benissimo allora é normale che valete quanto il 2 di picche !!!! Siete veramente senza decoro continuate a parlare senza capire che SIETE FINITI SPERO PER FORTUNA DELLA SINISTRA ….VERA

    Faraone tu non hai capito che Renzi non esiste più e tu vali quel che vali.

    … e il partito dei professori universitari non c’era?? non ne scroccavano cene a spese degli elettori!?? manco uno stavolta ne trovò disponibile a fare malafigura…. di professori universitari ??

    Sig. Faraone, non le pare un po’ tardi per i mea culpa? L’unica cosa che potreste fare per recuperare credibilità è risarcire i siciliani, nello specifico quelli che non hanno creduto in voi e vi hanno subito, per la perdita di lavoro e dignità a cui avete contribuito.

    Continua con doviziosa attenzione a farsi terra bruciata intorno. Dichiararsi renziano non è proprio il massimo………..

    Grandi! Grandissimi comici. Faraone che afferma “quando c’è una candidatura che esprime cambiamento tutti quelli che sono contro il cambiamento” e per cambiamento intense se stesso! Fantastico! Se non lo avessi sentito non ci avrei creduto! Grande attore. Comico e tragico insieme. E Antonio Rubino dei Partigiani Dem, designato vicesegretario che spiega la scelta di sostenere Faraone “per andare contro il sistema dei notabili”. Incredibile! Nessuna paura del ridicolo.

    Ma i voti da dove li prende……..ha già .se Lia sogniatiiii

    Ecco proprio perché avete governato male (quindi incapacità ) è meglio che ti ritiri e vai a fare qualcosa di cui sei capace.

    Come non concordare?

    Carissimo Sig. Faraone.
    In politica quando si riconosce di,
    Avere governato, e soprattutto avere governato male,
    La cosa da fare per il bene del gruppo politico è
    dare spazio ad altri e vigilare che non commentano gli stessi errori,
    E soprattutto evitare loro di stazionarie su pulpiti troppo alti che non consentono di vedere quello che accade sotto i propri piedi.
    Perché non si fa la politica per i ricchi ma per il popolo,
    E per popolo intendo tutti.
    Ora alla camera vi accorgete che esistono gli invisibili.
    Cioè. I poveri, ma prima verso quale direzione era. Diretto il vostro sguardo.

    Non si può sentire, comunque un suo lavoro in collaborazione con Renzi è stato fatto magnificamente, avete allontanato il popolo PD dal vostro partito è lo avete collocato nella Lega DI SALVINI e nei 5S di DI MAIO , cosa dire GRAZIE e spero di vedervi sempre in forma in modo da dare continuità al vostro operato, non potete sbagliare avete già la via aperta, ma basta la Vs preziosa presenza, grazie ancora.

    Sig. Faraone….. è sceso dalla luna…. il PD può riconquistare il suo elettorato, solo ed esclusivamente, se LEI e la Sig. Piccione VI RITIRATE dalla politica….

    Giacomo, un consiglio pure per te…..sparisci insieme al tuo PD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *