Tutta la Finanziaria | Tabella H, gli enti finanziati - Live Sicilia

Tutta la Finanziaria | Tabella H, gli enti finanziati

Il contenuto dei 77 articoli della legge che ha fatto sperare, discutere, litigare. E che è stata approvata dal Parlamento siciliano alle prime luci del primo maggio. Potete leggere e scaricare il documento al momento al vaglio del Commissario dello Stato e i vari allegati. LA TABELLA H.

IL DOCUMENTO
di
11 Commenti Condividi

Il testo della Finanziaria in versione integrale. Il contenuto dei 77 articoli della legge che ha fatto sperare, discutere, litigare. E che è stata approvata dal Parlamento siciliano alle prime luci del primo maggio. Qui sotto potete leggere e scaricare il documento al momento al vaglio del Commissario dello Stato e i vari allegati. Tra cui la famigerata “Tabella H”

IL TESTO DELLA FINANZIARIA

ALLEGATO 1

ALLEGATO 2 (ex Tabella H)

TABELLA A

TABELLA B

TABELLA C

TABELLA D

TABELLA E

TABELLA F

TABELLA G

TABELLA I

TABELLA L


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    finalmente i club e associazioni mangia soldi dopo 30 anni restano a bocca asciutta
    grazie commissario ed in parte crocetta

    Come al solito di tutta l’erba un fascio, o 3 o 33. Tutti devono e avrebbero dovuto comunque rendicontare le somme percepite. Per il resto alcuni sono effettivamente degli spudorati mangiasoldi altri direi proprio di no. Magari le stesse somme le dividerei soltanto agli Enti meritevoli, lasciando perdere la logica dei “padrini”

    nella tabella h, ci sono associazioni che si occupano di dare il cibo e la casa ai poveri, ora li mandiamo tutti dal Commissario dello Stato che ci pensa lui ad aiutarli. Non potete fare di tutta l’erba un fascio.

    sapere che il Centro Padre Nostro non “avrà” questi 213000 euro mi fa stare meglio. l’unico che merita tutto il disturbo è Biagio Conte…

    saranno costrette a licenziare il personale Banco alimentare e Banco opere di carita’,e’ la fine della distribuzione degli aiuti europei ai poveri.Molto grave. Nulla togliendo ad altri enti e associazioni non si possono mettere sullo stesso livello.

    Si e poi come fanno a raccattare voti i nostri grandi politici

    se si considera che c’è gente che esce fuori al mattino per sbarcare il lunario senza la certezza di riuscirci questa distribuzione di soldi è veramente la vergogna…Oltre ai lauti stipendi della politica ed allo sperpero di denaro improduttivo che viene speso.

    tranquilli ora mbare saro il rivoluzionario sistema tutto, continueranno la tabella I ma i soldi si devono spendere in qualche modo. I soliti enti magari cambiano nome, tranquilli mbare saro sistemerà il tutto!!!

    spiegami pero’ perche questo cibo a casa dei poveri durante l’ultima campagna elettorare veniva portato dai politici . Sara allora che le ssociazioni sono strumenti politici per alimentare il mercato del voto finanziato pero’ non dal politico ma dalla collettivita’.
    MA CHE VADANO TUTTI A CASA.

    Signori 3 MILIONI si euro buttati per i P.I.P. non vi sembrano risorse da utlizzare per lo sviluppo ed il lavoro. Lo sapete cosa fanno i P.I.P.:
    1: nulla; sono associazioni di delinquenti ex prostitute, drogati, ecc. che grazie alla complicità di qualche sporco politico hanno fatto un’associazione di parassiti.
    Mandiamoli a casa e liberiamo la Sicilia.
    Renato il giusto.

    Rises e prosam andate a chiedere e scoprirete di chi sono uno che dice sempre che è ricco di famiglia e mia figlia insieme a tanti altri aspetta lo stipendio che hanno detto che sarà pagato a luglio quando tutti sanno che era una convenzione gratuita con l’ assessorato caro Riccardo e Cristina i nodi verranno al pettine e mi spiace che di mezzo ci sono i presidenti di queste associazioni le informazioni le abbiamo prese e adesso le hanno anche le autorità. Somma queste alle altre…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *