Foibe, lettera dell'assessore: | "Ricordare i martiri" - Live Sicilia

Foibe, lettera dell’assessore: | “Ricordare i martiri”

Ecco cosa c'è scritto nella nota.

Turismo
di
18 Commenti Condividi

PALERMO – L’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina, ha inviato una nota ai teatri e alle fondazioni siciliane affinché nell’ambito della programmazione culturale, in vista della “Giornata del Ricordo” del 10 febbraio si possano ricordare i martiri delle foibe anche in Sicilia. La lettera è stata indirizzata a Fondazione Teatro Massimo di Palermo, al Teatro Vittorio Emanuele II di Messina, al Teatro Massimo Bellini di Catania, al Teatro Biondo di Palermo, al Teatro Stabile di Catania, alla Fondazione Orchestra sinfonica siciliana di Palermo, alla Fondazione Inda di Siracusa, alla Fondazione Orestiadi di Gibellina, alla Fondazione Teatro Luigi Pirandello di Agrigento e alla Fondazione Taormina Arte.

“Con riferimento alle celebrazioni 2020 del ‘Giorno del Ricordo’ dei martiri delle foibe e dell’esodo istriano-dalmata – si legge nella nota – ritengo necessaria e opportuna, nel rispetto della vostra autonomia gestionale, la realizzazione di spettacoli teatrali, per il tramite delle istituzioni culturali da voi rappresentate, al fine di favorire la diffusione e la sensibilizzazione sul tema, specie tra i più giovani, contribuendo all’opera della costruzione di una memoria condivisa sui tragici fatti che hanno segnato la guerra civile italiana e quindi la fine del secondo conflitto mondiale”. (ANSA).

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

18 Commenti Condividi

Commenti

    Picchi c’arriva al 10 febbraio ?

    Bravo Messina , ma ho dubbi seri che questa nota venga applicata considerando che le foibe accusano i sigg. comunisri trasformatisi nel tempo come alberi(quercia) frutti (Ulivo) fiori (margherita) e per ultimo non avendo più frutti,fiori ed alberi PD. Ma liberate l?italia ed andatevene da Putin che vi aspetta a braccia aperte.

    INCREDIBILE, NON HA ALTRO DA FARE????LE FOIBE SONO STATE UNA PAGINA NERISSIMA DELLA STORIA ITALIANA,MA SI INNESTARONO IN UNA SITUAZIONE DI ODIO E DI FOLLIA INNESCATA DALLA GUERRA DI INVASIONE E DALLA FEROCIA CON LA QUALE LE TRUPPE NAZIFASCISTE OCCUPARONO LE ZONE CONQUISTATE.NESSUN ATTO DI VIOLENZA E’ GIUSTIFICABILE,MA SPIEGABILE SI!!!SE TU VIENI AD OCCUPARE LA MIA TERRA,AMMAZZI E DEPORTI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO LA MIA GENTE,VIOLENTI LE DONNE E LE RAGAZZINE,E’ PROBABILE CHE LA MIA REAZIONE POSSA ESSERE DI ILLIMITATA FEROCIA.MA L’IGNORANTONE DI TURNO DIMENTICA CHE A SCATENARE LA SECONDA GUERRA MONDIALE ,CON COROLLARIO DI FEROCIA ED ODIO INDICIBILI, FURONO MUSSOLINI E HITLER.IL SIGNOR MESSINA VORREBBE FAR PASSARE QUESTI DUE MASCALZONI COME DUE COMPAGNUCCI DI MERENDE, FAUTORI DI UN LUMINOSO PROGRESSO SOCIALE ED ECONOMICO, E GLI ALTRI DEI CATTIVONI IRRICONOSCENTI.L’ASSESSORE AL TURISMO (SIGH!) NON CONOSCE LA STORIA E PARADOSSALMENTE NON CONOSCE NEANCHE LA STORIA FASCISTA, PECCATO DA MATITA BLU VISTO IL SUO PASSATO ED IL SUO PRESENTE DA NOSTALGICO DEL VENTENNIO.CHE RIDERE UN QUARANTENNE ,AL TEMPO DI INTERNET E DELL’OPPORTUNITA’ DI CONOSCERE TUTTO IL MONDO,CHE GUARDA INDIETRO,AL SOVRANISMO,AL SALUTO ROMANO,ALLE POSE COMICHE CON MANONE SUI FIANCHI ED AL BAGNASCIUGA CHE DOVEVA FERMARE IL NEMICO.EIA EIA ALALA’.

    Sì, ma l’Assessore al turismo ci azzecca perchè?

    Purtroppo accade che chi ci governa riduce le ore di storia e le accorpa con la geografia, invece di aumentarle. Poi tocchiamo con mano che non si capisce il presente perché non si conosce il passato.

    Ma cosa vi potete aspettare da un rappresentante di Fratellini d’Italia. Praticamente il nulla mischiato col niente.

    AGGIUNGO CHE PUTIN E’ AMICO DI SALVINI.MA NON TI GUARDI NEANCHE LA TV??????LO DICONO PERSINO FELTRI E SALLUSTI!!!!!!!!

    peccato che altri non possano raggiungere Roatta e la sua circolare 3C.

    bene bene ricordiamo le stragi compiute da regimi comunisti!

    Bene, complimenti. Visto che lei mostra di essere uno storico di alto livello, potrebbe essere così gentile da pubblicare una sua pregevole dissertazione sui nefandi crimini compiuti dal regime comunista in Russia e dai comunisti medesimi, anche contro il popolo ebraico?
    La ringrazio sentitamente.

    Gradirei inoltre che lei affrontasse la vicenda, certamente a lei nota, della strage dei Kulaki.
    Ancora grazie.

    Caronte, invece dobbiamo ricordare l’orrore del nazismo e del fascismo e le stragi commesse dai fascisti (piazza fontana, Brescia, bologna, italiche, piazza della loggia….)

    La giornata delle foibe fu imposta dal governo Berlusconi per volontà di là Russa e di an. Una giornata mai sentita da nessuno se non da 4 militanti di an prima e fratelli d’italia casa pound e forza nuova dopo

    Lillo, fiat 1300 ti ha chiesto di relazionare qualcosa che naturalmente sconosci o non tieni in debita considerazione, ma volevo chiederti un’altra cosa: sei stato informato che una risoluzione, votata a stramaggioranza, è stata approvata il 19 settembre dal Parlamento europeo che equipara i tuoi amici comunisti ai nazisti? Adesso lo puoi scrivere, in quel periodo oscuro imperava il nazicomunismo.

    Come al solito non ricordate le stragi delle brigate nazicomuniste.

    EGREGIO FIAT 1300,SAPERE IN QUESTO PAESE PARE ESSERE DIVENTATO UNA COLPA.IO NON HO DIFESO E MAI DIFENDERO’ ALCUN REGIME TOTALITARIO DI QUALSIASI COLORE ,DIFATTI NON PARLO NE DI DESTRA NE DI SINISTRA,MA A TUTTI QUELLI COME TE ,ACCECATI DALLA IDEOLOGIA,RICORDO CHE LA GUERRA DI INVASIONE L’HANNO FATTA HITLER E MUSSOLINI.RIPETO,IN AUSTRIA,IN POLONIA,NEL NORD EUROPA,IN FRANCIA,IN RUSSIA,NEI BALCANI,IN GRECIA,IN ALBANIA,NEL NORD AFRICA E VIA DICENDO I DUE BULLETTI ,GIA’ NOMINATI, NON CI SONO ANDATI PERCHE’ INVITATI,MA PER INVADERE E SEMINARE GUERRA E TERRORE.LA STORIA ,PERSINO QUELLA STUDIATA ALLA SCUOLA MEDIA,LO RACCONTA CHIARAMENTE,COSI’ COME RACCONTA LE NEFANDEZZE DI STALIN E COMPAGNI,MA NELLA FATTISPECIE SI PARLA DI UN ASSESSORE CHE ,PER PARTIGIANERIA,NON LA RACCONTA PROPRIO GIUSTA.EIA EIA ALALA’.

    Assessore scarso!!! Qualcosa di più vicino e sentito da noi no? Tipo per esempio: Placido Rizzotto, Turi Carnevale, Peppino Impastato, Pio La Torre, Piersanti Mattarella, Nomi che non dovrebbero uscire dalla memoria dei Siciliani onesti e perbene, invece di invocare fatti (indubbiamente da rispettare) successi a qualche migliaio di km di distanza. Assessore, si ricordi che è appunto Assessore in Sicilia e non Ministro della Repubblica.

    Gentile Lillo, la ringrazio per la sua risposta, sia pure urlata ( scrivere con i caratteri maiuscoli, infatti, equivale ad urlare), ma credo proprio che lei sia incorso in un ossimoro definendo partigiano l’assessore Messina.
    per quel che riguarda, inoltre, le mie capacità visive la rassicuro: ci vedo benissimo, non essendo affatto accecato.
    In relazione alle sue ultime affermazioni le voglio infine ricordare il patto Molotov-Ribbentrop, con il quale il compagno Stalin si assicurò l’annessione della Polonia orientale.
    Nel complimentarmi con lei per le conoscenze storiche, sia pure unilaterali, da lei dimostrate, le porgo cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *