Foschi: "Non sono ammalato | Non si poteva andare avanti" - Live Sicilia

Foschi: “Non sono ammalato | Non si poteva andare avanti”

L'ex direttore sportivo del Palermo torna a parlare, e svela i reali motivi delle sue dimissioni.

calcio - serie a
di
22 Commenti Condividi

PALERMO – Rino Foschi spara la bomba, e mette sotto shock i tifosi del Palermo. Non più tardi di una settimana fa sono arrivate le sue dimissioni dalla carica di direttore sportivo rosanero, e con un’intervista rilasciata per Rotocalcio.org ha fatto capire che i motivi di salute, inizialmente indicati come motivazione principale per il suo addio, erano in realtà un modo per addolcire una pillola, che in realtà si è rivelata molto amara: “Non c’erano le condizioni per andare avanti – ha dichiarato Foschi – . Ve l’ha detto pure Zamparini. Per educazione ho detto che non stavo molto bene. Zamparini ha detto che gli avevo preso degli scarti dall’Atalanta, ovvero Cigarini e Pinilla. Se questi sono scarti si vede che mentalmente non c’erano più le condizioni per andare avanti e quindi è meglio lasciarci. Io non voglio fare polemiche perché rispetto troppo la città di Palermo. La gente pensa veramente che io stia male? Sono pronto per andare da qualsiasi parte. Ho fatto 10 km di corsa stamattina, non sto mica male, la testa mi gira ancora molto bene e, attenzione, avevo le idee molto chiare anche a Palermo”.

Un Foschi che ha potuto e ha voluto parlare a ruota libera, soprattutto delle manovre di mercato da lui avviate per rafforzare il Palermo. Ma ad ostacolare le trattative, che lui sarebbe stato in grado di portare a termine, come quelle per portare in rosanero gente di qualità ed esperienza come Cigarini ed El Kaddouri, hanno avuto un solo “carnefice”, Maurizio Zamparini: “Finora, dall’altra parte, ho preso solo sberle. Il primo giocatore che volevo era Cigarini, l’ho trattato per un mese. Poi è andato alla Sampdoria per 3,5 milioni, perché per Zamparini era uno scarto, così come lo erano Pinilla ed El Kaddouri. Questi sono tutti scarti? Allora Foschi si è ammalato, sono cotto e vado a casa. Si vede che faccio nomi di gente avulsa e quindi è meglio che lascio, non sono più da Palermo. Io non sono malato, semmai mi stavo ammalando”.

Rino Foschi, dunque, ha interrotto la sua avventura a Palermo, ma non porrà fine alla sua già lunga carriera. Una carriera che, se troverà un proseguio già da quest’anno, dovrà però ripartire dalla cadetteria: “Può darsi che vada in serie B o in un altro posto, ma non posso essere tesserato in A. Il Cesena se lo augura perché avrebbe questo piacere. Dal primo agosto potrei essere ritesserato dal Cesena Calcio. Dovrei stare a casa? Io sono un leone e continuerò a fare questo lavoro per altri 20 anni”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

22 Commenti Condividi

Commenti

    Pazienza caro Foschi vorrà dire che se ne farà una ragione, noi rosanero siamo abituati a guardare avanti così come il nostro Presidente che ha subito trovato in Faggiano un validissimo sostituto.

    Sai che novità…

    Nostro presidente? parla al singolare. La massa della gente lo critica fortemente.

    A parte che credo tu sia un mistificatore (probabile liotro) questo presidente é veramente indifendibile. Sono totalmente d’accordo con il contenuto dell’articolo e su quanto detto da Foschi. Anzi da oggi l’ammiro di più. Meglio la dignità che l’ipocrisia. Tutti questi carneadi faranno flop. O quanto meno la maggior parte di essi. Non capisco ancora perché ha pagato Cassini un milione e mezzo di euro senza avergli fatto fare neanche un minuto in serie A. Semplicemente questo con la testa non ci sta più. Qualcuno ce ne liberi…..

    E…….La serietà professionale?
    Caro, anzi non tanto caro Foschi: Zamparini lo conosce piu’ lei che io. Perche mi vuole mettere contro il presidente?Non vede quanti personaggi girano intorno alla nostra società?

    Toh! Non l’avrei mai detto che i motivi di salute erano tutta una farsa.

    zamparini vuole fare una squadra da serie dilettanti e tu gli proponi i professionisti, gente di serie A, ed è chiaro caro Foschi che hai trovato un muro zampariniano, lui vuole un Palermo allo sfascio!!!!

    Caduta di stile. O se lo teneva per sé o lo diceva subito (anche se un bimbo di 3 anni aveva capito subito che la salute era una scusa per andar via). Comunque ha fatto la scelta giusta, quella che non sta facendo invece Ballardini, unico rimasto nel circo Zamparini. Neanche è iniziato il campionato e questo essere sta facendo ridere di sé tutti gli sportivi italiani. Ma può essere che ha manie di protagonismo e vuole che si parli di lui, ogni giorno, su tutti i quotidiani e i media italiani? Non c’è più nessuna altra ipotesi ormai.

    Cari fabio e Gnazio, io penso che il commento di Ignazio era fortemente ironico…

    “”Rino Foschi spara la bomba, e mette sotto shock i tifosi del Palermo………….””
    Sotto shock saranno rimasti gli illusi o gli sciocchi……ma chi ha in zucca un pò di sale, sapeva già cosa stava accadendo!!!!!
    Ormai “patron zampa” si è del tutto bruciato, pensa che il vero tifoso Palermitano, stia a casa con del prosciutto sugli occhi ed i tappi nelle orecchie!!!
    Caro “”Patron Zampa”” forse lei non ha capito che ormai siamo talmente stanchi di seguire questa sua telenovelas, che non ribattiamo più su nulla, ci sono problemi molto più importanti su cui bisogna impegnarsi per risolverli.
    E pensavamo (e pensiamo) alla squadra come mezzo per distogliere la mente dai “”VERI”” PROBLEMI, quotidiani…..
    ma a quanto sto capendo, forse meglio concentrarsi su come risolvere i veri problemi, e no come commentare azioni indescrivibili ed assurde come quelle che lei sta facendo.

    Tempi Foschi!
    Caro Zamparini, complimenti: chi ben comincia è a metà dell’opera.

    Il Faggiano lo impallinerà più in là…all’apertura della caccia.

    Zamparini non ha manie di protagonismo. Semplicemente, come capita spesso alla gente molto anziana, sta esasperando tutti i suoi difetti (presunzione, prepotenza, arroganza, dirigismo…)

    Finirà peggio del Verona dello scorso anno, almeno stando così le cose. Ma rimarrà la lotteria del “paracadute”.

    alloramettiamoci bene intesta che il palermo fara la fine del venezia che verra calcellato dal calcio italiano lui a deciso cosi con questa squadra vincono anche i dilettanti allora e meglio che zamparini lasci tutto nelle mai di qualcuno che ha amore x la citta di palermo e la squadra

    L’ unica cosa che ci potrà aiutare…sarà solo la FORTUNA……e lui ne ha avuta anche molta, l’unica speranza(ma non si può vivere di sola speranza) e che il patron zampa continui ad avere FORTUNA….. in caso contrario…..!?!?!?!?

    caro Zampa nel Tuo modo di fare di stai facendo odiare dai tifosi Palermitani compreso Io non ho più fiducia.
    vendi questo Palermo, a chi ha più stimoli e voglia di fare una buona quadra, prima che sia troppo tardi

    Giuseppe, guarda che la tua prima affermazione (protagonismo) è una conseguenza delle altre (giuste) considerazioni. E’ un protagonista assoluto. Ma rischia di farsi molto male anche perché i soldi sono suoi. Noi tifosi per lui non esistiamo, io questo me ne sono fatto una ragione da molto tempo. Bisogna solo aspettare che se ne vada prima possibile

    IL MERCANTE NON VENDERA’ LA SUA GALLINA D’ORO . INTASCHERA’ I PROVENTI TELEVISIVI , NON SPENDERA’ NULLA X GLI ACQUISTI PERCHE ‘ I SUOI COMPARI SLAVI LO FARANNO RISPARMIARE CON LE SCARTINE CHE GLI MOLLERANNO ( TRA L’ALTRO E’ MOLTO STRANA QUESTA PRESENZA DI QUESTE PERSONE ), GLI STIPENDI PESANTI ORMAI SONO UN RICORDO VISTO CHE SORRENTINO , GILARDINO , MARESCA , VASQUEZ , E TRA UN PO’ GONZALES . CI FARA’ DERIDERE ANCORA UNA VOLTA DA TUTTA ITALIA PERCHE’ OGNI DOMENICA STATENE CERTI SARA’ UN SUPPLIZIO . DOPODICHE’ SAREMO CONDANNATI ALLA RETROCESSIONE ED INTASCHERA’ ALTRI 35 MILIONI DEL PARACADUTE . QUINDI FACCIAMO DUE CONTI AL LADRONE . INTROITI 38 MILIONI , PARACADUTE 35 MILIONI CESSIONI TRA VASQUEZ E GONZALES 20 MILIONI . TOTALE 93 MILIONI CHE INCASSERA’ . USCITE : 15 MILIONI PENALE MASCARDI, ACQUISTI GIOCATORI 2 MILIONI VIAGGI SQUADRA PIU’ ALBERGO 8 MILIONI ( E ASSAI SONO) . GLI RIMANGONO AL LESTOFANTE CIRCA 68 MILIONI .GLI VOGLIAMO TOGLIERE ALTRI 8 MILIONI DI SPESE . GLI RIMANGONO PULITI 60 MILIONI . DOPODICHE’ VISTO CHE NON AVRA’ PIU’ CHE VENDERE CI FARA’FARE LA FINE DEL VENEZIA . BENE SIGNORI VOGLIAMO CONTINUARE A DIFENDERE QUESTO LESTOFANTE ?

    Una sola cosa non mi è chiara:come può Foschi dire di essere malato se non lo è?
    Tutti sappiamo che in ambito lavorativo ammettere una propria malattia è l’unica cosa che ti impedisce in assoluto di trovare altro lavoro.E allora? o Foschi è veramente malato e cerca di riparare alla sua incauta affermazione,oppure è veramente sprovveduto,essendosi messo scioccamente in una situazione di non ritorno.

    e’ strano che c’e’ ancora qualcuno che difende il lestofante . il mio commento non piace al lecchino che ha messo il dito in giu’ . potrebbe almeno dire i suoi motivi per i quali non e’ d’accordo

    Caro Massimiliano…parole sante. Aspettati però, a breve, la risposta di qualche altro che ti dirà che non sei un contabile e che in realtà Zamparini, con il Palermo, ci ha perso e ci perde sempre. Ma ormai mi sono fatto le mie idee; questi qui saranno o amici del friulano o zecche che hanno l’abbonamento gratis in tribuna vip, i soliti che mettono i pollici versi a commenti come i tuoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.