"Favino penoso"| L'accusa choc di Gasparri - Live Sicilia

“Favino penoso”| L’accusa choc di Gasparri

DIARIO SANREMO
di
3 Commenti Condividi

Pierfrancesco Favino, personaggio-rivelazione del 68esimo Festival di Sanremo, ha firmato il momento più intenso della serata conclusiva. L’attore romano ha portato sul palco dell’Ariston uno struggente monologo sulla condizione degli immigrati dal titolo “La notte poco prima delle foreste”, atto unico del drammaturgo e regista francese Bernard-Marie Koltès già proposto da Favino in teatro lo scorso gennaio.

Con gli occhi pieni di lacrime, seduto al centro di un palco vuoto, l’attore ha rappresentato in un crescendo di pathos la condizione di esclusione di chi è ‘abituato’ a vivere incassando umiliazioni e ingoiando rospi amari. Nel finale, Favino è stato raggiunto da Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni che hanno intonato “Mio fratello che guardi il mondo”, brano firmato da Ivano Fossati.

“Sanremo, Italia. Un bel Paese si racconta”, ha twittato il premier Paolo Gentiloni. Ma tra centinaia di apprezzamenti è arrivata anche una stroncatura. “Penoso Favino” è il parere di Maurizio Gasparri. 

GUARDA IL VIDEO


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    verrebbe da dire ” U putiaru socc’avi abbannia”. Puoi non sapere che trattasi di un testo teatrale del 77, ma prima di parlare informati, e forse ti accorgi che quello raccontato da Favino ahimè è la storia di questa umanità sempre peregrina

    ha parlato l’intellettuale gasparri, dovrebbero vietargli twitter non ne combina una

    Sono d’accordo con Gasparri: qui è stato fatto un uso politico e propagandistico del servizio pubblico a favore dell’immigrazione, quindi condivido la sua critica. Favino? Come attore mi va bene, ma non si occupi anche di politica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.