Gesip, niente seduta col sindaco| Il Pdl annuncia ostruzionismo - Live Sicilia

Gesip, niente seduta col sindaco| Il Pdl annuncia ostruzionismo

La conferenza dei capigruppo, ascoltata la relazione dell'assessore Luciano Abbonato, si aggiornerà al 4 dicembre. Ma il Pdl insorge: "Non erano questi i patti, bloccheremo i lavori finché non si parlerà di Gesip".

SALA DELLE LAPIDI
di
26 Commenti Condividi
Luciano Abbonato, assessore comune di Palermo

L'assessore Luciano Abbonato

PALERMO – Salta la seduta del consiglio comunale dedicata alla Gesip. La conferenza dei capigruppo, tenutasi a Palazzo Palagonia per evitare l’assedio dei lavoratori, si è infatti aggiornata al 4 dicembre per un nuovo confronto sulla società partecipata alla luce di un eventuale intervento della Regione per la Cig.

La capigruppo ha ascoltato la relazione dell’assessore al Bilancio, Luciano Abbonato, che ha ripercorso le vicende legate all’azienda degli ultimi mesi appellandosi ancora una volta al neo governatore Rosario Crocetta per un intervento risolutivo circa la cassa integrazione in deroga. Ma, come detto, non è stata fissata alcuna seduta con il sindaco Leoluca Orlando, a cui le opposizioni, invece, avevano chiesto di riferire in Aula.

Una posizione che ha mandato su tutte le furie il Pdl, che per bocca del capogruppo Giulio Tantillo ha annunciato un feroce ostruzionismo ad ogni atto che verrà proposto: “Siamo stati coerenti con quanto detto in Aula – dice Tantillo – non parteciperò ad alcuna riunione finché non verrà anche il sindaco. Il dibattito lo volevano sia l’Idv che il Pd, che ha fatto un comunicato appositamente. Io ho mantenuto quanto promesso: voglio il dibattito sulla Gesip, a qualunque costo. Se altri non lo vogliono più, fatti loro. Il Pdl farà una durissima opposizione a qualunque delibera, vedano loro cosa fare. Questa è la nostra posizione politica”.

Vicinanza ai lavoratori è stata espressa dal capogruppo di Amo Palermo, Francesco Scarpinato: “Il 4 dicembre ci riaggiorneremo con il governo della città per capire quali sviluppi ci saranno. Apprezziamo la buona volontà dell’amministrazione, ma chiediamo che il sindaco ci coinvolga attivamente nelle scelte e non ci tagli fuori. Il destino dei lavoratori è troppo importante per noi”. Duro anche Fabrizio Ferrara, di Ora Palermo: “Non siamo sereni, vista l’assenza del sindaco alla capigruppo e il suo rifiuto di venire in Aula. Ci auguriamo che il primo cittadino abbia le idee chiare su cosa fare e che le dica alla città, altrimenti ammetta le difficoltà e chieda aiuto al consiglio”.

“Siamo soddisfatti che l’amministrazione abbia accolto la nostra richiesta per l’aggiornamento di una nuova conferenza già fissata per il 4 dicembre – dice invece Teresa Piccione del Pd – nella quale condividere gli ulteriori sviluppi della vicenda e poter calendarizzare l’incontro con l’intero consiglio comunale”.

“Per superare l’attuale situazione di stallo della Gesip – afferma Angelo Figuccia, capogruppo del Partito dei Siciliani-Mpa a Sala delle Lapidi – è necessario l’intervento dei Governi Nazionale e Regionale. Ormai l’orientamento del sindaco è chiaro: la costituzione, nei prossimi mesi, della società consortile che raggrupperà tutte le aziende a partecipazione comunale. In attesa di questa soluzione, è necessario che i Governi Monti e Crocetta, ciascuno per la propria parte, diano un sostegno economico temporaneo al Comune di Palermo per questo periodo di transizione, affinchè la Giunta Orlando accompagni i lavoratori della Gesip verso la nuova società che vedrà la luce nei primi mesi del prossimo anno”.

Il capogruppo dell’Udc, Giulio Cusumano, propone invece la diminuzione del numero dei dipendenti ex Gesip da assorbire nella società consortile per favorire il loro prepensionamento e detrazioni fiscali a totale carico del Comune per almeno quattro anni con l’obbligo, per le piccole e medie imprese palermitane, di assumerli a tempo indeterminato.

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    Mi ero illuso che questa potesse essere una legislatura di alto profilo..visto il capofila,e invece al primo serio problema e’ venuta fuori tutta la pochezza e l’incapacita’ di tutta l’amministrazione perche’ lasciare al loro destino tante famiglie ce ne vuole!!!vergognatevi!!. Cordialmente.

    classico esempio di come si prendono per il culo i cittadini: prima la GESIP era cosa di orlando e il centro destra se ne fotteva ora che orlando è in difficoltà si muovono in difesa dei lavoratori. CHE SCHIFO!

    Schettino come al solito non ti sei presentato delegando uno dei due ladroni che ogni tua riunione ti fiancheggiano . Ormai tu la faccia non solo non ce l’hai messa , ma giorno dopo giorno la continui a perdere . Ti rimane solo un miracolo da fare quello di DIMETTERTI e lasciare ad altre persone più capaci e responsabili e che abbiano veramente a cuore della popolazione palermitana , perchè se tu te lo fossi dimenticato noi qui a Palermo negli ultimi dieci anni avevamo avuto un malgoverno e speravamo che uno della tua esperienza si sarebbe umilmente impegnato per risollevare il destino fausto che attanagliava questa città . Tu invece solo per vendicarti di un tuo precedente fedelissimo (Ferrandelli ) che tu avevi cacciato dal tuo partito stava per soffiarti quel posto di sindaco , sei sceso in campo ,fregandotene dei veri reali probblemi in cui versava Palermo in primis la Gesip , Il tuo orgoglio ha superato tutti i limiti accecandoti e rendentoti un megalomane peggio di Berlusconi . Concludo dicendoti fatti un bel bagno di umiltà e se proprio non ti vuoi dimettere comincia fin da domani ad occuparti dei problemi della gente con serietà scendendo da quel cavallo di Don Chisciotte

    se si vota per le nazionali a febbraio puoi sempre dimetterti ollando…e ci liberi della tua presenza…

    ma non vi vergognate a fare certi commenti ….

    Che deve venire a dire Orlando? A prendere in giro pure i consiglieri comunali? Certo che sarebbe semplice prendere in giro gente come Tantillo, Milazzo, Di Pisa, Piccione, Mimmo Russo e soprattutto i tanti geni consiglieri dell’IDV, come mrs Spallitta o La Vardera detto pesciolino. La verità è che Orlando non ha nulla da dire e stavolta gli sono finiti gli argomenti fantasiosi di sempre. Ha purtroppo perso la sua genialità. Oppure è in difficoltà, perchè in questi 6 mesi ha fatto tanti di quei provvedimenti che ci vogliono 3 giorni di fila per elencarli tutti. Orlando dimettiti che la città ne ha già piene le scatole di te. Vattene incapace. Non hai fatto nemmeno mezzo provvedimento per la città.

    FARSA ENNESIMO ATTO, UN PRODUTTORE TELEVISIVO POTREBBE FARNE UNA NUOVA SERIE A PUNTATE DAL TITOLO : SE I RICCHI PIANGONO I POVERI NON SCIALANO.
    AL DI LA’ DEI PROCLAMI E DEGLI INTERVENTI PIU’ O MENO A FAVORE O CONTRO LA VICENDA GESIP, SI CONTINUA AD ASSISTERE AD UN BURLA INTENTATA DAI POLITICI CON L’AUSILIO DEI SINDACATI E PER ULTIMO IL COMMISSARIO LIQUIDATORE.
    PREMESSO CHE IN MATERIA DI DIRITTO DEL LAVORO SONO STATE EVASE LE NORME PIU’ ELEMENTARI, CONCLUDO CHE, AVENDO SEGUITO TUTTA LA VICENDA E LETTO TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO SULLE PANACEE DA SEGUIRE PER LA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA, NON VEDO AD OGGI PERSONE CHE ABBIANO LA COMPETENZA NEL MERITO.
    CONSIDERAZIONI : L’UNICA COSA CERTA E’ CHE DA DUE MESI NON VIENE PERCEPITO NESSUNO STIPENDIO E SI STA FACENDO STRADA PER IL TERZO, MENTRE ALCUNI POLITICI , TRA I QUALI IL CONOSCIUTISSIMO MIMMO RUSSO, PADRE DEI PIP, ( QUI NESSUN RIFERIMENTO AL VOTO DI SCAMBIO) HANNO COMINCIATO A TIRARE LA VOLATA ALLE PROPRIE APPARTENENZE POLITICHE IN VISTA DELLE PROSSIME ELEZIONI.
    A TUTTI I COLLEGHI GESIP : LASCIATE PERDERE SINDACATI E POLITICI , RIVOLGIAMOCI AD UN BUON AVVOCATO DEL LAVORO , PER RECLAMARE QUEI DIRITTI CHE NESSUNO PRENDE IN CONSIDERAZIONE , IN PRIMIS : METTIRI A PIGNATA.

    E’ ASSURDO che a fare opposizione sulla questione Gesip siano i Consiglieri del PDL che per 10 anni hanno governato AL FIANCO DI CAMMARATA, non solo alimentando con clientele l’azienda ma nel periodo di difficoltà economica dell’azienda non hanno minimamente pensato ad una exit-strategy per tutelare 1.800 lavoratori che adesso sono nei guai!

    Ogni volta che si parla di Gesip si leggono tantissimi commenti che definirei stupidi ed inconcludenti, finalizzati solo a gettare fango sul Sindaco, la sua giunta ed i consiglieri che lo sostengono quando tutti sanno i veri problemi. Il Comune di Palermo non ha i soldi per far fronte allo stato attuale la situazione ed è necessario un intervento del Governo Nazionale e Regionale che lo supporti per almeno 6 mesi nelle more che va a regime e si consumino tutti i passaggi per la consortile. Il Sindaco Orlando e’ stato chiaro vuole aiutare i dipendenti Gesip e le loro famiglie, ha fatto tutto quello che è nelle sue possibilità e vuole continuare ad andare avanti fino alla risoluzione del problema. Perché continuare a sparare a zero? Vi siete dimenticati che nel bilancio del comune la voce Gesip e’ stata tolta da Cammarata e la sua band già dal 2011? Vi siete scordati che si è andati avanti grazie ai soldi fuori sacco che sono arrivati dal governo nazionale? Vi siete dimenticati che il nostro caro Sindaco Cammarata quando il suo amico cavaliere gli ha comunicato che non mandava più soldi si è dimesso? Vi siete dimenticati che i 10 milioni di euro promessi al prefetto Latella non sono ancora tutti arrivati? Ed allora smettetela di continuare a gettare fango su Orlando che per il bene della nostra città ha deciso di prendersi le responsabilità del buon padre di famiglia, aiutiamolo a risolvere i problemi di Palermo.

    GRAZIE LIVESICILIA PER IL SERVIZIO CHE SVOLGI INFORMANDOCI DI TUTTE LE QUESTIONI CHE RIGUARDANO GESIP!
    IO NON HO PIù NEMMENO I SOLDI PER SCENDERE A PALERMO E STARE VICINO AI MIEI COLLEGHI! IL DILEMMA è QUESTO : COMPRO DA MANGIARE AI MIEI FIGLI O METTO I SOLDI PER LA BENZINA O BIGLIETTO DI AUTOBUS O TRENO? NATURALMENTE QUEI POCHI SPICCIOLI CHE RESTANO DERIVANO DALLA VENDITA DELLE ULTIME COSE D’ORO CHE MI RESTAVO!!
    MI RESTA LA PREGHIERA PER TUTTI I 1805 OPERAI E COLLEGHI GESIP

    mi rivolgo a senza na lira hai detto bene dicendo di rivolgerci ad un avvocato del lavoro, io ho già avuto un primo contatto a livello nazionale che mi ha dato il numero di un avvocato di palermo.
    adesso vorrei coinvolgere altri colleghi se tu sei daccordo con me dimmi come posso fare a contattarti.

    @Paolo quello che dici tu sarebbe condivisibile nel momento in cui il signor sindaco non avesse fatto lo spavaldo ed il supereroe. Nessuno mette in dubbio che la situazione economica sia molto difficile, ma non si comprende perchè in campagna elettorale il signor sindaco ha illuso i lavoratori gesip dichiarando che la situazione gesip era di facilissima soluzione e che lui avrebbe risolto il tutto in maniera rapida e semplicistica, così come è incomprensibile la dichiarazione in cui Orlando dice di avere trovato 50 milioni nelle casse del comune per poi non averli più.
    Per evitare che mi dici che non è vero ti pubblico il link in cui c’è la dichiarazione di Orlando sui 50 milioni:
    http://livesicilia.it/2012/04/03/eliminiamo-gli-sprechi-e-rilanciamo-il-turismo-in-bilancio-ci-sono-50-milioni-cash_131527/

    Aggiungo anche che la delusione nei confronti di Orlando, di cui adesso io mi sono pentito di aver votato, in 6 mesi non ha fatto nemmeno mezzo decreto a favore della città. Inviterei tutti a menzionarmi 1 ed 1 solo provvedimento che il sindaco e la sua giunta ha fatto per l’utilità della città. Ovviamente nessuno. Ecco perchè mi permetto di criticare e di giudicare il sindaco, la sua totale inezia, la sua totale assenza e la cosa più grave il suo totale delirio di onnipotenza. Mi spiace, ma per i tempi che corrono non abbiamo bisogno di ciarlatani.

    * Paolo..
    Se come giustamente dici che il comune non ha soldi per risolvere non solo la problematica Gesip ma anche le tante altre problematiche che sono sotto gli occhi di tutti,un’amministrazione seria e responsabile viste le notevoli difficolta’ deve mettersi da parte e dichiarare il FALLIMENTO DEL COMUNE DI PALERMO (noi ringrazieremmo lo stesso per l’impegno che altri in passato non hanno neanche pensato di mettere)in modo da fare intervenire il governo nazionale attraverso un commissario ad’acta..ma ovviamente questo non conviene a nessuno..ne convieni?.. Cordialmente.

    @ PAOLO COMMENTO DEL 16-11-2012 – 09:21:26
    PREMESSA : SONO UN APOLITICO PER CONVINZIONE , D’ACCORDO SUL FATTO CHE LE COLPE DELL’ATTUALE MOMENTO DEI LAVORATORI GESIP CADONO SULLE SPALLE DELL’ EX SINDACO CAMMARATA E DEI SINDACATI CHE SI SONO ASTENUTI DAL CONTRASTARE NEL 2010 , LA MESSA FUORI BILANCIO DELL’AZIENDA.
    FINITA PREMESSA VOGLIO RICORDARTI CHE IL SIGNOR SINDACO ORLANDO HA FATTO CAMPAGNA ELETTORALE, ERGENDOSI A PALADINO DELLE SORTI DELL’AZIENDA; TI SONO NOTE LE SUE ESTERNAZIONI SULLA VICENDA, NON ULTIMA: SE I GOVERNI NAZIONALE E REGIONALE RIMANGONO SORDI ALLE MIE RICHIESTE, SCENDERO’ PER STRADA INSIEME A VOI , FACENDO IMMEDIATA RETROMARCIA DOPO UN SEMPLICE COMMENTO DELLA FORNERO : OGNUNO SI PRENDA LE SUE RESPONSABILITA’ IN MERITO.
    INOLTRE AD OGGI NON HA RISPOSTO ALLE RICHIESTE DEL COMMISSARIO LIQUIDATORE DI DARE MANDATO A PERSONE DA INCARICARE, ALLE RIUNIONI INDETTE DALLO STESSO LIQUIDATORE, ESSENDO IL COMUNE SOCIO UNICO DELL’AZIENDA, PER DISCUTERE SULLE STRATEGIE DA SEGUIRE PRIMA DELLO SCIOGLIMENTO AZIENDALE DEL 31/12/2012. MA, A PARTE LA VICENDA GESIP, MI PUOI DIRE IN QUESTI SEI MESI LUI INSIEME AL SUO GOVERNO QUANTI E QUALI ATTI E’ RIUSCITO A METTERE IN MOTO, PORTANDOLI A COMPIMENTO, PER LE SORTI DELLA CITTA’?
    MOLTI COMMENTI SARANNO STUPIDI E INCONCLUDENTI , FORSE ANCHE QUESTO MIO ADESSO, MA IL TUO CARO SINDACO CON LE SUE ESTERNAZIONI E I SUOI COMPORTAMENTI LI BATTE TUTTI

    Io credo che sia venuto il momento giusto per le dimissioni di Orlando. Il tempo per dimostrare le sue capacità lo ha già avuto, non possiamo piangerne le conseguenze noi palermitani.

    @Paolo guardi che fino a qualche giorno fa anche io ero uno strenuo difensore di Orlando, tanto che mi prendevo anche particolari epiteti, ma adesso il sindaco ha proprio stancato. La città è totalmente ferma e allo sbaraglio, non sta rispettando nessuno delle promesse elettorale. Aveva detto di non aumentare le tasse comunali, ed invece lo ha fatto; ha promesso di far rivivere la primavera degli anni scorsi, di cui ho uno straordinario ricordo, ma di quella primavera nemmeno l’ombra, mi sembra un autunno più che una primavera; ha promesso di risolvere, come hanno detto in molti, la situazione gesip, che lui aveva definito semplicissima, ma sta di fatto che questi signori sono 2 mesi e mezzo senza stipendio e sospesi nel limbo; ha promesso di intervenire sulla situazione amia, ma tutto tace e fra poco c’è il rischio che scoppi quest’altra bomba; insomma l’unica cosa che Orlando ha mantenuto è il fatto di aver sistemato i vari amici come presidenti nelle partecipate o in ruoli istituzionali analoghi. Noi di questo non c’è ne facciamo nulla e nel frattempo la città lentamente muore. ORLANDO DIMETTITI!

    @SENZA NA’ LIRA sottoscrivo ogni tua parola.

    CHE SCHIFO TANTILLO CHE FINO A QUALCHE TEMPO FA’ A CONTRIBUITO AD AFFOSARE CON CAMMARATA PALERMO E LA GESIP BUFFONE E PAGLIACCIO

    per Paolo: non sarebbe l’ora di smetterla almeno con questa banale e stucchevole retorica di Orlando “buon padre di famiglia”?Ai politici e agli amministratori non si deve chiedere di essere “buoni padri di famiglia”, né fratelli o cugini, ma soltanto quello che il loro ruolo richiede e un alto senso del dovere insieme ad una moralità specchiata (quindi anche il non dire bugie). Abbandoniamo una volta e per sempre l’ottica familistica che ha sempre danneggiato gli Italiani e i Siciliani in primis. Speriamo che l’esempio della parabola discendente dell’Orlando furioso ci insegni finalmente a crescere…

    la cosa che mi rammarica e che non vedo tutti i miei colleghi in piazza……mi avete deluso ……sembravamo dei guerrieri……ogni giorno vedo i miei colleghi a piazza pretoria ….sessantenni e non solo….. stanchi ad andare dietro lo sciopero con le facce oppresse e spente …e voi che fate …..aspettate le notizie…fate veramente schifo.

    Oggi i dipendenti della GESIP hanno dimostrato tutto il proprio buonismo mettendosi in mezzo e tra i manifestanti e le forze dell’ordine affinchè non succedesse più quello che era successo, abbiamo espresso la nostra solidarietà alle forze dell’ordine che in maniera vile erano stati oggetto di lanci di cannoli e altro, abbiamo ritenuto importante metterci in mezzo per scongiurare altre azioni violentelanci, alla fine abbiamo proseguito la nostra manifestazione portandoci dietro anche molti studenti che gridavano manifestazione pacifica. PECCATO CHE NESSUNA TESTATA GIORNALISTICA ABBIA DATO QUESTA NOTIZIA A NOI DOVEROSA DOPO TUTTO QUELLO CHE CI DICONO.

    @Tzorvas
    Le chiederei di riportare tutti e trenta i nomi dei consiglieri di IDV, così sappiamo quali sono questi geni. Ritengo che lei li conosca tutti e trenta per aggettivarli.
    Credo che La Vardera non sia tra i trenta.
    Dove posso trovare l’elenco.
    Leggo che lei è molto informato sulle vicende politiche palermitane. Continui così a criticare forse qualcosa si potrà avviare verso un percorso diverso.
    Grazie sempre.

    @alabarda spaziale può su La Vardera mi sono sbagliato, ero convinto che fosse stato eletto l’amico pesciolino come l’ultima volta che Orlando era stato sindaco, stavolta niente pescivendolo in consiglio comunale.
    Il resto dei consiglieri sono emeriti sconosciuti.
    Comunque qui ti trovi l’elenco:
    http://livesicilia.it/2012/05/21/nuovi-consiglieri-comunali-ecco-tutti-i-nomi_146938/

    Il problema serio è proprio che sono degli sconosciuti incapaci di intendere e volere e facilmente manovrabili dal sindaco.

    Tzorvas
    ma come fai a giudicare e offendere persone che non conosci?
    Hai proprio bisogno di un bagno di umiltà .
    Sembri in un delirio di onnipotenza …ma tu chi sei? e cosa fai per la tua città?

    @Piero tranquillo che non ho bisogno di un bel nulla. Il delirio di onnipotenza lo ha il tuo sindaco, colui che tutto sa fare ma non ha fatto niente, colui che ha dichiarato di salvare in maniera semplicistica la gesip e non lo ha fatto, colui il quale dichiarò di non aumentare l’imu e poi l’ha aumentata, colui il quale ha dichiarato che dopo le primarie non si candidava nemmeno morto e poi si è candidato, colui il quale fa sempre il contrario di ciò che dichiara il giorno prima.

    TZORVAS IL GRANDE IN DELIRIO DI ONNIPOTENZA
    amico dovresti farti controllare …..cerca di viverla sta vita perché con la fissa che ti ritrovi su Orlando e la Gesip diventi paranoico e non vivi più.
    Calmati e affronta le cose con più obbiettività

    Tzorvas
    ma perché non rispondi alle mie domande:
    ma come fai a giudicare e offendere persone che non conosci?
    ma tu chi sei? e cosa fai per la tua città?

    non hai nessuna risposta da dare è vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.