"E' stato commesso un crimine | Salvini va processato" - Live Sicilia

“E’ stato commesso un crimine | Salvini va processato”

Le accuse di Gino Strada.

Diciotti
di
28 Commenti Condividi

ROMA – “Sulla Diciotti Salvini va assolutamente processato, ma non è l’unico in Europa secondo me. E’ stato commesso un crimine, poi se Salvini riuscirà a cavarsela per qualche immunità o grazie agli amici degli amici, si vedrà”. Lo ha detto il fondatore di Emergency Gino Strada, ospite a Otto e mezzo su La7.

“Viviamo in un paese in cui la classe politica permette l’uccisione di persone, un fatto mai successo nell’Italia repubblicana -ha proseguito Strada- Si sta perpetuando un crimine contro umanità. Io non accetto che il governo del mio paese – gialloverde o grigioblu che sia – coscientemente mandi a morte delle persone. E lo fa perché sono dei razzisti e sono dei fascisti, seguono le stesse idee che abbiamo sentito in tempi antichi”. “Noi come Emergency abbiamo curato più di 10 milioni di persone, come possiamo accettare che non vengano salvate persone in mare? Come possiamo accettare che muoiano a migliaia? Come possiamo accettare politici che rivendicano queste azioni? Sono azioni che fanno a pugni con la civiltà, non con questo o quel partito. E non è un problema solo italiano, è sicuramente anche europeo e forse mondiale. Si è accettato che la vita umana non abbia più valore, ma io non ci sto”, ha concluso. (ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

28 Commenti Condividi

Commenti

    tutti quelli contro salvini hanno apura di non poter più lucrare sulla pelle dei clandestini ecco perche’tanta rabbia ma si rassegnino non la spunteranno.

    Certo che vi ci state mettendo tutti contro, ma proprio tutti, nessuno escluso! E la volontà del popolo? E chissenefrega! Bravi!

    NESSUNO e’ al di sopra della LEGGE. Neanche un MINISTRO. Questa è la differenza tra una dittatura è una democrazia, con tutti i difetti della nostra…

    Altro grande uomo caritatevole. Fatelo santo.

    Se la domanda è… si devono salvare i migranti in mare?
    La risposta è certamente… sì, tutti!

    Se la domanda è… una volta salvati, dove portarli? Visto che l’Europa intera non risponde.
    Le convinzioni, adesso, iniziano a vacillare, perché chi ancora dice… in Italia, non può disconoscere che già in Italia c’è un problema di ordine pubblico e decoro delle città. La risposta è nei numeri, perché l’Africa ha una popolazione in continua crescita di 1 miliardo e 400 milioni di abitanti e solo il 25% ambisce a migrare, discutiamo di circa 350 milioni di esseri umani che intendono spostarsi in Europa, cioè in Italia. Significherebbe raddoppiare l’attuale popolazione europea, significherebbe fare diventare megalopoli i nostri piccoli centri. Tralasciando solo per pura speculazione aritmetica gli aspetti culturali, sanitari e di vivibilità che un fenomeno dai numeri esponenziali arrecherebbe in così breve tempo, diciamo una o due generazioni.

    Allora, io ritengo, che un Ministro degli Interni, che sovrintende anche all’ordine pubblica della Nazione debba nell’immediato, subito, intervenire arginando quanto più possibile il fenomeno e contestualmente avviando a livello governativo tutte le iniziative politiche di livello europee che possano invertire la tendenza migratoria dall’Africa, con investimenti e moralizzazioni nei rapporti con capi di stato africani piuttosto sconsiderati e dalle tendenze dittatoriali.

    Ognuno giudica secondo la propria prospettiva e i propri interessi!

    MA ALMENO SALVARE LA PELLE A CHI STA AFFONDANDO SI PUO’ FARE O SIAMO DIVENTATI TUTTI FASCISTI!!!!!!!!

    Bravissimo nell’aver salvato tante vite umane e aver aiutato tante persone in difficoltà , ma questo non lo autorizza a sparare contro tutto e contro tutti. Lui ha un suo pensiero e va rispettato; altri hanno altri pensieri e questo signorino deve rispetto per il suo prossimo anche se è discorde ai suoi ragionamenti. Che scenda dal suo piedistallo e ritorni fra gli umani.

    La solita pastoia italiana – politichese – un atto vergognoso . Non sarebbe meglio pensare a cose più serie in questo paese?

    Parliamo di interessi solo culturali, vero?

    Continuo a chiedermi quali siano le iniziative di propaganda in Africa per far partire popoli dal centro Africa mettere a repentaglio le loro vite nel deserto, torturarli e poi metterli in mare! Sicuramente c’è gente che racconta ai poveracci che in Europa cola il miele dagli alberi, che i soldi si trovano sotto i sedili del bus e che è una festa continua, con balli , bibite e tante altre amenità ! Altrimenti non si spiega perché partirebbero a frotte, lasciando famiglie case etc. per venire a patire qui !

    Ma finitela con stu “popolo”.

    Difendere i confini da cosa? Ma smettila, che ripeti solo a pappagallo cose di cui non capisci neanche il senso.

    Sign. Carmelo, mi sollevi da una piccola riserva esistenziale, la sua affermazione vale pure per il Sinnacollando e per il sindaco di Napoli oppure questi due sono sollevati dall’obbligo di rispettare la legge? Mi risponda per favore.

    infatti LO PENSO ANCHE IO .CHE PAURA ? TREMOOOOOOOOOOOOOO AJHAHAHAHAHA SE NDIFENDO I CONFINI MA SAPETE COME TREMO PALERMO E BELLA E CAPPELLARI ,POSTALOARI

    MA STAI ZITTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    Caro compagno se non ci stai, cambia pianeta, oppure galassia. Vai in quella dei comunisti illuminati, sempre con il rolex, però, così smetti di spaccare le p…. .

    Ma si stia zitto pure questo qua!!!! Straparlano tutti di Governo fascista, razzista, etc… ma trascurano un piccolissimo particolare: Salvini (che a me non piace per nulla come persona), è diventato Ministro non con un colpo di Stato ma dopo regolari elezioni fatte in Democrazia. Il sig. Strada se queste politiche non gli vanno giù, può benissimo candidarsi pure lui: se il suo modo di pensare trovasse il consenso popolare con i voti, che in democrazia sono ciò che conta veramente più delle parole, allora potrà riaprire tutti i porti che vuole, accogliere magari l’intera Africa e dire all’Europa, dato che già ci siamo, che del problema immigrazione ce ne possiamo fare carico solo noi italiani!!!!!

    Grande Gino strada. Forza Orlando!

    La pelle gliela potremmo pure salvare, ci mancherebbe altro, ma per quale futuro dare loro poi? In questi giorni mi hanno più colpito le immagini di coloro che hanno dovuto abbandonare il CARA chiuso a causa del Decreto Sicurezza, più di tante altre: li è vero che hanno
    buttato in strada tanta gente alcuni pure già ben integrati ed è stata davvero una cosa disumana. Per il resto torniamo sempre al punto di partenza:perchè dell’emergenza sbarchi se ne dovrebbe prendere carico solo l’Italia col resto d’Europa che rimane a guardare ed essere additati adesso come gli unici cattivi?

    Ma si processiamolo pure anzi, visto che sono così bravi ad accusare sempre gli altri e ad avere loro in mano la soluzione definitiva del problema immigrazione, facciamo che i membri del collegio giudicante siano lo stesso Gino Strada, la Boldrini, Orlando, De Magistris, etc….

    Ma state scherzando? Per quelli di sinistra le regole non valgono perchè loro si sono già autoassolti da ogni cosa. Loro sono gli unici onesti, a loro è consentito disobbedire alle leggi mentre tutti gli altri che non la pensano come loro (compresa a quanto pare la maggioranza degli italiani), sono disonesti, fascisti e vanno processati addirittura, come ha detto qualcuno, come a Norimberga!!!!

    complimenti per la sottile ironia!!!!!

    Si chiama solo FAME, PAURA E DOLORE.
    Non cercano il paese di bengodi, ma solo un pezzo di pane e il rispetto umano.

    Vale anche per loro, che nel fare quello che fanno rispettano la Costituzione, a differenza del suo “capitano”.

    C’erano onde alte oltre un metro sin sulla spiaggia e al largo il vento teso increspava i cavalloni. La temperatura era gelida. Assurdo imbarcarci, sembrava un suicidio. Alle due della mattina di domenica 20 gennaio però quei criminali ci hanno costretti. Erano otto uomini con abiti civili e il mitra in mano. Minacciavano di uccidere chiunque si fosse opposto. Non che io non volessi partire per l’Italia. Però avrei preferito aspettare che il mare si calmasse e una temperatura meno rigida. Ma non hanno concesso alcuna possibilità. Mi avrebbero sparato», ci racconta Hamido Mussa, nigeriano 31enne, che al momento si trova nel centro di raccolta per migranti di Shouk al Khamis, a Khoms, sulla costa a metà strada tra Tripoli e Misurata.

    se non si imbarcano , vengono fucilati , o seviziati, li buttano in mare tempestoso è temperature glaciale…questi esseri umani , x gli aguzzini sono, merce da MACELLO.

    Caro Giacomo, come al solito lei disapplica persino le più elementari regole della logica ortodossa e fa confusione tra legge e costituzione. In italia si applicano leggi che vengono emanate in forza della costituzione, ma, come è noto, lei non sa nemmeno di cosa parla o straparla. Infine io non ho “capitani”, ne ideologie smantellate dalla storia come la sua. Si rassegni, e prima di sparare sentenze senza avere il porto d’armi faccia vedere cosa fa in prima persona riguardo alle questioni che vuole risolte a spese d’altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.