I soci dell’Akragas si riuniscono | Si tratta la cessione della società - Live Sicilia

I soci dell’Akragas si riuniscono | Si tratta la cessione della società

Durante la riunione sono state accettate anche le dimissioni dell’ad Tirri.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Ci sono novità importanti nella riunione dei soci Akragas tenutasi venerdì 17, ma i cui risvolti sono stati resi noti soltanto oggi. La notizia più importante, se verrà confermata, è l’interesse di un gruppo imprenditoriale che sarebbe in contatto con la presidenza per rilevare la società da Giavarini, dimessosi alcuni mesi fa. La risposta dei soci presenti all’assemblea è sicuramente positiva: “la società ha dato mandato al socio di concludere la trattativa in corso nel più breve tempo possibili – si legge nella nota stampa – la maggioranza dei soci, si sono resi disponibili, in caso di definizione positiva della trattativa, a garantire le somme rimanenti necessarie al fine una dignitosa fine del campionato in corso”.

Altra notizia rilevante uscita dalla conferenza di venerdì è il definitivo addio di Peppino Tirri, fino ad oggi amministratore delegato dell’Akragas. L’ad si aveva rassegnato una settimana fa le proprie dimissioni, ratificate ieri dall’amministrazione: “Il presidente del CDA, Silvio Alessi – continua la nota stampa – sottolineando l’ottimo lavoro svolta dallo stesso Tirri e le complicazioni che potrebbero derivare privandosi di una figura importante nell’ambito societario e sportivo, e anche se le stesse dimissioni sono state dichiarate da Tirri irrevocabili fin quando non ci sarà chiarezza sul futuro del club, ha chiesto di mettere ai voti le dimissioni. L’esito risultante dalle stesse ha visto i voti contrari alle dimissioni di Alessi, Tamburo e Caponnetto, l’astensione di Trupia e il voto favorevole alle dimissioni da parte dell’azionista di maggioranza Giavarini a seguito della presa d’atto dell’irrevocabilità delle dimissioni stesse. Quindi le dimissioni sono state accettate e rese ufficiali e l’Assemblea dei soci nella prossima seduta dovrà rieleggere un nuovo CDA”.

La riunione dell’assemblea, considerati i risvolti societari che potrebbero far entrare in scena nuovi soci è stata rimandata a marzo, quando il socio, del quale non è stato fatto il nome, potrebbe concludere l’accordo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.