Il derby è del Nuoto Catania | Vittoria di maturità con il 7Scogli - Live Sicilia

Il derby è del Nuoto Catania | Vittoria di maturità con il 7Scogli

Affermazione netta nel punteggio e nella prestazione per gli uomini di coach Dato.

pallanuoto - serie a2
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – La vittoria in extremis contro la Roma Arvalia 2007 nel turno precedente, aveva lasciato un po’ di amarezza in seno al settore tecnico della Nuoto Catania. Fin dalle prime giornate di questo girone di andata, il mister Giuseppe Dato, aveva chiesto continuità di prestazioni prima ancora che di risultati. Ieri è stato finalmente accontentato. I giocatori etnei sono scesi in acqua con una carica emotiva ed agonistica mai mostrata finora, riuscendo a mantenere la concentrazione fino alla fine dell’incontro. Vittima di turno i siracusani della 7Scogli, mai riusciti ad impensierire il centinaio di tifosi accorsi nell’impianto di via Zurria ed usciti sconfitti per 22-5: ‘Sono molto soddisfatto – afferma Dato – perché volevo che venisse fuori la differenza oggettiva che c’è tra noi e loro, che lo facessimo con una certa continuità. Abbiamo evitato il rischio di appagamento, facendo quello che avevamo preparato. L’importante adesso è mantenere con costanza questo livello di gioco’.

La consapevolezza dei propri mezzi espressa in quest’ultimo incontro, deve servire da volano per il proseguo della stagione, già a partire da sabato prossimo, quando la Nuoto Catania sarà impegnata a Palermo in un altro derby, contro la più ostica Telimar: ‘Adesso ci aspetta un filotto di partite importanti – afferma Alessio Privitera – sicuramente dobbiamo fare punti per approfittare, come oggi, dei possibili passi falsi di Roma e delle salernitane. Dobbiamo rimanere concentrati ed andare avanti. Dobbiamo riuscire a mantenere un ritmo di partita elevato dall’inizio alla fine dell’incontro, seguendo l’esempio di questo successo’.

L’assenza per infortunio di Sparacino, che potrebbe rientrare contro la Telimar, come annunciato in settimana dal tecnico Dato, ha dato la possibilità e lo spazio per l’esordio di un altro delle speranze del settore giovanile catanese, Tommaso Scollo. Entrato a cinque minuti dalla fine dell’incontro, quando la partita era oramai decisa, ha dato conferma di quanto può essere importante lavorare con i giovani per crescere come società e puntare alla massima serie.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *