Il designatore AIA Gianluca Rocchi ospite dell’Università di Palermo - Live Sicilia

Il designatore AIA Gianluca Rocchi ospite dell’Università di Palermo

L’ex arbitro fiorentino ha preso parte ad un seminario organizzato dall'Ateneo del capoluogo siciliano
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il designatore dell’AIA Gianluca Rocchi ospite dell’Università degli Studi di Palermo. L’ex arbitro fiorentino, che vanta in carriera vanta 263 presenze in Serie A, 118 direzioni di gare internazionali e numerosi riconoscimenti, ha preso parte al seminario “L’importanza del ruolo arbitrale nel panorama calcistico moderno e nella società di oggi: il ruolo del Designatore”, organizzato dai dipartimenti SEAS e SPPEFF – grazie all’intercessione del delegato dello sport dell’ateneo, Francesco Stassi – che si è svolto nell’aula magna dell’ex facoltà di Economia.

Un momento di confronto e riflessione – moderato dal dottor Massimiliano Radicini – sul rapporto che intercorre tra impatto organizzativo-normativo e tecnologia nel calcio. All’incontro hanno partecipato circa 500 studenti che al termine della relazione di Gianluca Rocchi hanno posto al designatore dell’AIA tutti i loro dubbi e quesiti. Un seminario che ha permesso alla comunità studentesca di conoscere i dettagli dell’AIA e di come vengono gestiti i direttori di gara. All’incontro hanno partecipato anche: il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Massimo Midiri, che ha consegnato una targa d’ateneo al prestigioso ospite, il direttore del DSEAS, Angelo Mineo, il direttore del DSPPEFF, Gioacchino Lavanco, il delegato al comitato sportivo d’ateneo, Antonio Palma, e il coordinatore di Scienze delle attività motorie, Antonino Bianco.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *