"Il tennis è in grado di ripartire| garantendo la necessaria sicurezza" - Live Sicilia

“Il tennis è in grado di ripartire| garantendo la necessaria sicurezza”

Il presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli

Il presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli scrive al governatore Musumeci

Coronavirus
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il tennis siciliano scalpita per ripartire con le garanzie che offre uno sport in cui la distanza sociale e l’assenza di contatto fisico tra i giocatori. E’ facendo leva su queste motivazioni che il presidente regionale della Federazione italiana tennis (FIT) Gabriele Palpacelli ha rivolto un appello al presidente della Regione che pubblichiamo integralmente.

On. Musumeci, 

sono Gabriele Palpacelli Presidente del comitato regionale Sicilia della federazione italiana tennis, e le scrivo a nome di tutte le società tennistiche siciliane. Come Lei certamente saprà la nostra federazione conta il secondo numero più alto di tesserati in Italia (oltre trecentomila) alle spalle soltanto del calcio con una crescita di appassionati che aumenta di anno in anno. Solo in Sicilia abbiamo circa 16.000 tesserati, quasi 200 società affiliate e centinaia di maestri e istruttori fermi da quasi due mesi che ovviamente non vedono l’ora di poter ricominciare a svolgere il loro lavoro. Stiamo per entrare nella seconda fase del periodo emergenziale, dove dovremo necessariamente iniziare a convivere con questo virus che ha travolto il mondo.

Siamo stati assolutamente d’accordo con Lei per tutte le misure sin qui adottate e siamo assolutamente consapevoli che la ripartenza dovrà essere assolutamente garantita dalla sicurezza sanitaria. Nella grande complessità di un sistema socio economico oggi più che mai fragile, il nostro mondo sportivo scalpita per ripartire, pienamente consapevole di dover mettere in campo tutte le cautele possibili per preservare la salute di tutti. Nella classificazione degli sport più adatti ai tempi del coronavirus, sicuramente il tennis è in testa perché non è uno sport di contatto, si gioca all’aperto, ed in un campo di 1.000 metri quadrati possono entrare al massimo 4 persone.

Ci sentiamo quindi pronti ad assicurare la riapertura e lo svolgimento del gioco, garantendo la disposizione delle panchine (munite di gel disinfettante) collocate ai lati opposti del campo e con tutti i dispostivi di protezione presenti all’ingresso (le entrate e le uscite dei circoli avverranno con mascherine e guanti). Ogni assembramento di persone verrà evitato grazie alle programmazioni dei circoli affiliati ed inoltre i maestri avranno cura di stilare turni precisi per dilazionare e distribuire le presenze.

A tal proposito proprio nei giorni scorsi la nostra federazione ha organizzato una interessantissima video conferenza aperta a dirigenti di circoli ed insegnanti. Per tutte queste ragioni, nel ribadirle ancora il nostro grande apprezzamento per tutte le misure fin qui adottate, qualora il prossimo decreto lo prevedesse con l’assenso della comunità scientifica, le chiediamo di poter ripartire il prossimo 4 maggio assumendo un modello organizzativo anti covid-19 che tutti i circoli si impegneranno ad adottare fin da subito per essere autorizzati ad operare. Certo che prenderà in considerazione quanto le scrivo, Le invio a nome di tutto il tennis siciliano i più cordiali saluti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi