"Il termine 'stigghiolaro'| offensivo nei miei confronti" - Live Sicilia

“Il termine ‘stigghiolaro’| offensivo nei miei confronti”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera che il deputato dell'Ars, Salvatore Lentini, ha inviato alla redazione dopo la lettura dell'articolo di Giuseppe Sottile intitolato: Lombardo, il Pdl  e le 'stigghiole' di Palermo. "In tale scritto - sostiene Lentini - si fa ripetutamente riferimento alla mia persona qualificandomi come 'stigghiolaro', termine che, in tale contesto, lungi dall'essere ironico, risulta palesemente offensivo"
La replica di Salvatore Lentini
di
6 Commenti Condividi

Ho avuto modo di leggere l’articolo “Lombardo, il Pdl e le “stigghiole” di Palermo” – a firma di Giuseppe Sottile – pubblicato ieri sulla testata on-line livesicilia.it. In tale scritto si fa ripetutamente riferimento alla mia persona qualificandomi come ‘stigghiolaro’, termine che, in tale contesto, lungi dall’essere ironico, risulta palesemente offensivo. Peraltro ricordo, come si può agevolmente verificare, che tale espressione è stata falsamente attribuita al Presidente Lombardo che mai l’ha utilizzata nei miei riguardi.

Sono sorpreso ed amareggiato che, magari per attirare l’attenzione sui corsivi del “dottor Sottile” si ricorra a questo “stile”. Certe espressioni usate, lungi dall’essere taglienti o ironiche, ricordano molto da vicino – mi si perdoni il paragone, in questo caso più che mai appropriato – quello del “bbannio” praticato nei mercati popolari di Palermo…

Ritengo che ognuno possa ovviamente esprimere le proprie opinioni,ricordandosi però di rispettare la deontologia professionale ed accertarsi della veridicità dei fatti. In particolare, quando si esercita il sacrosanto diritto di critica nei confronti della mancanze della politica e di chi è chiamato a ricoprire cariche istituzionali, sarebbe importante astenersi dal cedere alle lusinghe del facile qualunquismo e/o di un certo snobismo culturale da “salotto buono”.

Nel mio lungo impegno politico, che mi ha visto presente per due consiliature al Comune di Palermo (durante le quali ho avuto anche l’onore di essere Vicepresidente Vicario di Sala delle Lapidi) ed oggi all’Assemblea Regionale Siciliana, ho sempre tenuto presente una sola opinione: quella dei cittadini. L’opinione di quei tanti amici ed elettori che in tutte le occasioni pubbliche e private continuano a manifestare supporto, affetto e stima nei riguardi miei e della mia attività politica.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Povero Lentini. Ma cosa si aspetta adesso che lo alziamo sull’altare della Patria? Chi è causa dei propri mali pianga se stesso. Non le piace stigghiularo, coniato dall’oste Lombardo? Cosa cambierebbe una altra definizione? Lei resta un voltagabbana di bassissimo profilo. Smetta di anteporre nobili proclami, se smettesse con la politica non se ne accorgerebbe nessuno, appunto per il bene dei siciliani.

    @ toto Non mi sembra corretto ciò che ha scritto sull’On.Lentini, il quale, facendo un’analisi politica, ha tentato di fare la sua scelta migliore riaccasandosi a casa dell’Mpa, nonostante le terminologie appiopategli dal catanese Lombardo.
    Io credo sarebbe giusto, dopo aver evidenziato la pochezza dell’attività politica svolta, rimettere il giudizio agli elettori, i quali sono certo non avrebbero dubbio nel prendere coscienza della realtà!!!!

    Il termine stigghiolaro è stato pubblicato dai giornali virgolettato, ciò vuol dire che è stato espressamente detto dall’intervistato. Non metto in discussione l’impegno politico dell’on. Lentini (che solo per il fatto di essere stato eletto più volte al Comune e poi all’Assemblea vuol dire che i suoi estimatori credono in lui). Ma essere così repentini in delle scelte mi pare eccessivo, vuol dire che non si è fatta una analisi politica profonda e quindi si da spazio a tutte le ipotesi. Ci dica l’on. Lentini cosa non lo ha soddisfatto prima nell’ MPA e poi nel PDL per poi tornare al MPA.
    Grazie.

    Ha ragione l’On. Lentini non è quello il termine per definire un politico. Una frase che più si addice a certi politici e ai suoi rapporti con l’elettorato è la seguente “QUATTRU FACCI COMU LU CASCAVADDU”

    gli unici che hanno il diritto a sentirsi offesi sono gli stigghiolari, che non hanno nulla da spartire con questi signori.

    Onorevole Lentini, non se la prenda. Pensi, invece, al privilegio che le è toccato. Converrà che la stigghiola (con l’accento sulla “o”) è quanto di più rappresentativo ci sia per la Sicilia. O meglio: per questa Sicilia. Pensi se, con rispetto parlando, le avessero dato del cazzillo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.