Impianti sportivi, scuole, Gesap | La giunta Orlando a tutto campo - Live Sicilia

Impianti sportivi, scuole, Gesap | La giunta Orlando a tutto campo

Ricapitalizzazione della Gesap con 7,5 milioni di euro, rifacimento degli impianti termici ed elettrici in quattro scuole e due asili, manutenzione di piscina comunale e stadio delle Palme con quasi 100 mila euro a testa, recupero del palchetto della musica al Foro Italico, piano d'uso del brand Panormus. Ecco le ultime decisioni della giunta.

PISCINA, CANTIERI, BRAND PANORMUS
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – L’assestamento di bilancio, approvato il primo di dicembre in un mare di polemiche, produce il suo primo effetto: con una delibera affissa la giunta oggi sull’albo pretorio la giunta Orlando sottoscrive il secondo aumento di capitale, per quest’anno, della quota societaria comunale in Gesap, la società di gestione dell’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo. L’aumento di capitale costa 7,5 milioni di euro, ottenuti tramite l’accensione di un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Un esborso che l’opposizione ha contestato a più riprese giudicandolo non essenziale e che consentirà di non perdere quote azionarie: all’interno di Gesap il socio di maggioranza è la Provincia, col 41%, seguito da Palazzo delle Aquile col 31% e dalla Camera di Commercio con il 22%. Senza l’aumento di capitale la quota azionaria comunale sarebbe scesa al 26%. Entro il 31 gennaio, infatti, i soci devono scucire 24 milioni di euro per rinnovare la licenza Enac e chi non lo farà perderà quote a favore degli altri. Evidentemente, nel braccio di ferro per la privatizzazione tra Comune e Camera di Commercio, che sono favorevoli, e Provincia, che si è mostrata contraria, la giunta Orlando non intende veder diminuire il proprio peso specifico.

Procede a tappe forzate il maxi piano delle manutenzioni scolastiche. È la volta dell’Amg con interventi a tappeto sugli impianti termici ed elettrici. In quattro scuole e due asili i lavori sono già stati ultimati: negli istituti Sperone di via Giannotta e D’Angelo di via San Lorenzo sono state ripristinate le tubazioni del gas, nella scuola Maneri di viale dei Picciotti è stato riparato l’impianto termico vandalizzato, nella Ferrara di piazza Magione è stato rifatto ex novo l’impianto elettrico della centrale termica ed è stato revisionato il sistema di ventilazione, nell’asilo Peralta di via Fileti è stato riattivato l’impianto di riscaldamento e condizionamento, nell’asilo Pantera Rosa di via Cortigiani è stata sostituita la caldaia. Oggi, inoltre, è stato inaugurato il cantiere nella scuola media Gregorio Russo di via Tindari allo scopo di rifare completamente l’impianto di riscaldamento: verranno ricostruiti sia la centrale termica sia l’intero impianto di distribuzione. La posa dei tubi avverrà durante le vacanze natalizie per non interferire con l’attività didattica.

Come annunciato pochi giorni fa dalla pubblicazione delle relative delibere, piazza Pretoria avvia due interventi di manutenzione straordinaria urgente allo Stadio delle Palme (“ripristino delle parti della pista d’atletica degradate dal tempo, oltre a una generale manutenzione della stessa e al rifacimento della segnaletica orizzontale e di quella specialistica per le partenze con una speciale vernice elastica”) e alla piscina comunale (“rifacimento degli intonaci delle facciate interne ed esterne”) con poco meno di 100 mila euro a testa. Il Palchetto della Musica del Foro Umberto I è affidato al Rotary Club “Palermo Teatro del Sole” perchè proceda a un’opera di riqualificazione organizzandovi eventi e spettacoli. I progetti di recupero del palchetto sono stati finanziati dallo stesso Rotary Club.

Passo in avanti nel percorso che dovrebbe portare alla creazione di una linea di prodotti con il brand istituzionale “Panormus”. Oggi l’assessore alle Attività Produttive, Marco Di Marco, ha incontrato i presidenti di Camera di Commercio, Cidec, Coldiretti, Liberaimpresa, Fipe, Casartgiani e Confartigianato e i delegati di Confindustria, Confesercenti, Cna, Unvap e Sispi. Di Marco ha consegnato ai presenti una bozza di accordo sul piano d’uso. Raggiunta l’intesa, piazza Pretoria procederà alla pubblicazione di un avviso pubblico aperto alle aziende private di tutti i settori merceologici, che potranno sfoggiare il marchio cittadino versando una somma che va da un minimo di 250 euro annui a un massimo di 6.400 euro per i prodotti su scala non industriale e una somma che va da un minimo di 150 euro a un massimo di 5.800 euro per i prodotti su scala industriale. L’incontro è servito anche per fare il punto sullo sviluppo del Suap online, la piattaforma operativa attivata un anno fa per consentire agli imprenditori di sbrigare da casa alcune pratiche burocratiche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    L’unica cosa che FORSE andra’in porto e il recupero del Palchetto della Musica del Foro Umberto I perche’ è stato affidato al Rotary Club loro faranno il restyling il resto solo aria fritta Made in Leoluca Orlando.

    Via i vertici di gesap il commissario della provincia il sindaco orlando il presidente della Camera di commercio il sindaco di Cinisi rimuovano i revisori perché non possono essere buoni per tutte le stagioni rinnovate rinnovate perché oggi l’aeroporto diventa una delle ultime occasioni di rilancio per la nostra economica palermitana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.