In coma dopo il parto | L'ospedale risarcirà 2,5 milioni - Live Sicilia

In coma dopo il parto | L’ospedale risarcirà 2,5 milioni

Anna Mangano è in coma da 8 anni dopo l'anestesia somministratale per il parto.  La donna, in attesa del secondo figlio, venne ricoverata all'Imi e richiese l'anestesia totale, ma qualcosa andò storto. In sede penale la posizione dei sei medici che la assistirono è stata archiviata.

Palermo, condannato il Policlinico
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Il giudice civile di Palermo ha condannato il Policlinico a risarcire di 2 milioni e 500mila euro il marito e i due figli di una donna, Anna Mangano, in coma da 8 anni dopo l’anestesia somministratale per il parto. La vicenda, come riporta l’edizione locale di Repubblica, è accaduta nel 2005. La donna, in attesa del secondo figlio, venne ricoverata all’Imi (l’Istituto Materno Infantile che dipende dal Policlinico) e scelse l’anestesia totale, preoccupata delle possibili conseguenze della spinale. Ma qualcosa andò storto, la Mangano entrò in coma e da allora non si è mai più ripresa. Il marito, Carlo Licari, fece denuncia, ma in sede penale la posizione dei sei medici indagati fu archiviata. Diversa la sorte del processo civile: il magistrato ha riconosciuto il comportamento negligente della struttura ospedaliera durante i soccorsi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Sono i medici e anestesisti in prima persona che devono pagare… basta con la malasanità… i tirocinanti devono guardare non “Uccidere”!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.