In nero col reddito di cittadinanza | Quattro denunce per i "furbetti" - Live Sicilia

In nero col reddito di cittadinanza | Quattro denunce per i “furbetti”

È scattata anche una pesante sanzione di oltre 40 mila euro

I CONTROLLI
di
2 Commenti Condividi

SALINA (MESSINA) – Usufruivano del reddito di cittadinanza e lavoravano “in nero” presso una struttura turistico alberghiero a Salina, un’isola delle Eolie. Ma sono stati scoperti e denunciati dal nucleo dell’Ispettorato del Lavoro di Messina. Nei confronti dei quattro “furbetti”, oltre alla denuncia alla procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto e a tutto l’iter che seguirà, è scattata anche una pesante sanzione di oltre 40 mila euro.

(ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    mi trovavo alla cassa di un supermercato e ascolto la conversazione di una coppia che sta per pagare 266 euro di spesa …. vestita all’ultima moda (Pierceng all’ombellico lei tatuaggi alle braccia lui sandali infradito ambedue cellulari in mano) lui si rivolge alla compagna: 80 euro paga con la carta io vado in auto a prendere il resto in contanti. Arriva con il contante paga e vanno via senza controllare neanche lo scontrino….. Io porgo il mio bancomat e dico al cassiere : io pago con il sudore della fronte lavoro in un ente pubblico e pag anche l’ario che respiro di tasse….. esco per raggiungere la mia Stilo fiat vecchia di 12 anni e vedo la coppia che posa in un SUV 2800 fiammante la spesa effettuata…. e mormoro fra me :… GOVERNO LADRO….. come chi lavora in NERO….!!

    Voi con il R,D.C,dovete stare sul divano o al mare sotto l’ombrellone, al massimo potete fare i posteggiatori abusivi..NON vi preoccupate,noi lavoriamo e vi paghiamo le tasse e il RDC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *