In strada sfila un "Family pride" | Critiche anche per Romeo - Live Sicilia

In strada sfila un “Family pride” | Critiche anche per Romeo

I manifestanti: “Non deve essere leso il concetto sacro fondato su marito, moglie e prole”

La controsfilata
di
30 Commenti Condividi

PALERMO – “Siamo qui per contestare le leggi che il comune e la Regione stanno facendo contro la famiglia. Non abbiamo nulla contro i gay, perché Dio ama gli omosessuali ma non ammette l’omosessualità”. A parlare è un esponente della comunità evangelica che ha preso parte alla “Marcia per la famiglia” che si è tenuta questo pomeriggio davanti la sede dell’assemblea regionale siciliana. Un flash mob, dei balli e dei canti per ricordare che la famiglia è quella formata da un uomo e una donna e non da due donne o due uomini. Cattolici ed evangelici uniti nell’affermare che ‘le leggi che questo governo sta approvando non vanno bene perché sovvertono le leggi di Dio’. Una delegazione di 150 persone ha nel frattempo incontrato i parlamentari siciliani per chiedere loro che intenzioni e che progetti hanno riguardo al sostegno delle famiglie. “Non deve essere leso il concetto sacro fondato su marito moglie e prole”, hanno affermato i manifestanti.

Una manifestazione organizzata pochi giorno dopo il Gay Pride al quale ha preso parte il presidente della Regione e al quale sono state lanciate delle critiche. “Perché spendere un sacco di soldi per organizzare una manifestazione del genere mentre quegli stessi soldi potevano essere distribuiti alle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese?”, si chiedevano i manifestanti.

  “Questa manifestazione nasce in risposta al gay pride. Non è qualcosa contro qualcuno ma è a favore della famiglia naturale – ha affermato un esponente della comunità cattolica – Si intende dare rilevanza sociale alla famiglia. Cercare di far sì che sia la Chiesa cattolica che il parlamento siciliano riconoscano che bisogna difendere la famiglia naturale in maniera concreta”.

 Le critiche arrivano anche per il cardinale Romeo che secondo i manifestanti dovrebbe avere più coraggio nel difendere la famiglia naturale.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

30 Commenti Condividi

Commenti

    Se avessero pensato un po’ più a perorare queste loro posizioni, e un po’ meno ai soldi, forse adesso non starebbero a lamentarsi.

    Da un rapporto sessuale tra due persone dello stesso sesso non nasce mai un nuovo essere umano; solo da un rapporto sessuale tra un uomo e una donna può nascere una nuova creatura. Sta qui, in questa differenza inoppugnabile, il diverso valore che per una comunità umana, un popolo, e – di conseguenza – per le leggi dello Stato, ha il matrimonio rispetto ad eventuali unioni tra omosessuali. La famiglia su cui fondare la società non può che essere quella “società naturale fondata sul matrimonio”, come recita la stessa Costituzione Italiana all’articolo 29. Ogni altro tipo di unione non può essere equiparata ad essa perché non ne ha i requisiti. Questo non vuol dire che le coppie omosessuali non debbano avere i loro diritti (pacs o unioni civili); ma il matrimonio è un’altra cosa.

    Crocetta hai sbagliato,sei stato discriminante.
    Ricordati che se il mondo fosse fatto solo di gay,il mondo non esisterebbe più non ci sarebbe più procreazione,a questo hai mai pensato?

    @Sergio: allora tutti i matrimoni di quelle coppie che non possono avere figli devono essere annullati.

    Quoto alla grande…e aggiungo: non pensino nemmeno di adottare figli e rovinargli la vita!

    SEPOLCRO IMBIANCATO
    ecco cos’è il Vescovo di Palermo, davanti ad una così importante manifestazione dov’era???
    Romero bisogna urlare e non sussurrare quando qualcuno vuole importi qualcosa che va contro la legge di Dio e la morale, come dice Papa Francesco abbiamo bisogno di “pastori che puzzano delle loro pecore” e non di zolfo!!!

    Mi spiace ma non condivido il suo pensiero. Quando si tratta di diritti civili nei confronti dello stato TUTTI siamo uguali. Quindi il matrimonio CIVILE deve essere un diritto garantito a tutti, così come del resto avviene ormai in gran parte del mondo (vedi a tal proposito l sentenza di ieri avvenuta in America). Atra cosa è il matrimonio religioso su cui non critico nulla; è assolutamente lecito per il credente riservarlo solamente alle coppie eterosessuali. Ma ribadisco, i cittadini di uno stato (laico) che pagano le tasse nella stessa maniera, devono godere degli stessi e medesimi diritti civili. Un matrimonio civile non danneggia in nessuna maniera quello tra eterosessuali. Dimenticavo….a parlare è un eterosessuale sposato (e aggiungo,non credente). Ps: la costituzione si può cambiare!

    Fatto solo di gay? Ma che significa questa frase? Mi scusi ma non ne colgo il senso. Il mondo è fatto da eterosessuali che possono procreare e poi…crescere i loro figli o abbandonarli come spesso purtroppo accade e anche da omosessuali che possono decidere di condividere la loro vita. Ma quest’ultimo aspetto non capisco come possa comportare la “fine del mondo”, come, spero sbagliando, leggo tra le righe del suo commento. Il matrimonio tra gay non comporta la conseguente scomparsa degli eterosessuali! Mi scusi ma l’errore sta proprio nel credere che un diritto richiesto comporti il danneggiamento di un’altra categoria…non è così. Se due gay decidono di sposarsi, non creeranno alcun danno alla mia famiglia e ai miei figli.

    e perchè mai? da che mondo è mondo UOMINI E DONNE possono avere figli. Se uno dei due ha una patologia che gli impedisce di avere figli si cura per risolvere il suo problema.

    Art. 3

    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

    Possibile che non riusciate a comprendere che siamo in uno Stato laico? Le leggi dello Stato devono essere scevre da qualunque ideologia o credenza perché si rivolgono alla popolazione in tutta la sua totalità.
    Leggere commenti che parlano di leggi sbagliate perché vanno contro la legge di Dio mi sa tanto di “talebanesimo”. Bolliamo tanto le teocrazie musulmane come incivili e medievali e poi vogliamo che avvenga lo stesso da noi.

    Possibile che non riesci a capire che viviamo in un paese cattolico e che figli non ve ne faranno adottare mai e poi mai?

    Come si fa a dimenticare che l’Italia è un Paese laico e che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge? Nella richiesta dei diritti, e quindi del matrimonio civile fra persone dello stesso sesso, non c’è nulla di sbagliato: gli omosessuali sono cittadini che pagano le tasse, lavorano, partecipano alla vita del Paese in cui sono nati e vivono. L’Italia non è il Vaticano. Una cosa è la religione, un’altra la laicità di una nazione. Se poi non vi piacciono le leggi laiche trasferitevi al Vaticano e formate una colonia fondamentalista come i Paesi islamici. E magari ritornate all’età pre Gesù con le donne senza diritti.

    previsione del 2070..gli etero saranno una specie rara..le donne saranno usate come cavia per mettere alla luce bambini solo per fare contenti le nuove perfette coppie del futuro..maschio+maschio e donna+donna..le carceri vanno svuotate, la droga legalizzata e i pedofili legalizzati (perchè tanto scandalo se uno è unnamorato di una bimba o un bimbo visto che non fa scandalo due maschi /donne??)..morale della favola: satana trionfa..ma per fortuna questa terrena non è la vera vita..

    Provabilmente il nostro cardinale fa parte di quella lobby di gay che il Papa ha detto che esiste e infesta la Chiesa Cattolica Romana.. Speriamo il Papa Francesco riesca a fare qualcosa

    Dio ama gli omosessuali ma odia l’omosessualità. Non si può cambiare la Parola di Dio a proprio piacimento e per i “propri comodi”. Da cristiano non ho nulla contro gli omosessuali, ma ho tutto contro l’omosessualità. Chi usa la parola “bigotti” contro i credenti lo fa per giustificare le proprie tendenze, i propri sbagli e le proprie convinzioni personali.

    dvx, tu hai davvero grossi problemi. Poi quanto ai pedofili, bazzicando la chiesa dovresti saperne…
    Che ridere leggere questi post degli integralisti, meglio delle barzellette!

    @mau
    Eterofobo anche tu? La barzelletta (o, meglio, l’incubo) è che gente come voi sogna un mondo al contrario, dove l’obbrobrio è la normalità, dove il contronatura diventa natura. Ma come fate a non provare il minimo di vergogna?

    @mau
    Usi la parola integralista contro chi non la pensa come te e dai fondo a sfottò e insulti. Complimenti per gli ideali di libertà e di uguaglianza.

    Agli appassionati dello Stato laico faccio presente che Laicità vuol dire rispetto reciproco tra Etica ( o leggi di natura ) e Politica ( leggi umane ) . Nel senso che l’una non deve invadere il campo dell’altra se si vuole che le cose funzionino . E tutto parte dal riconoscere che l’uomo non può modificare le leggi di natura se non vuole fare danni così come è impossibile ad es senza guastare il motore alimentare ad acqua una auto progettata per marciare a benzina . Quindi nessuna intromissione dell’ Etica in ciò che è opinabile e come tale riservato alla Politica e alla libera scelta dell’uomo ma anche nessuna pretesa della Politica di sovvertire le leggi naturali . Sempre che si voglia evitare il peggio naturalmente

    Secondo me, per come vanno le cose e se non sarà data una regolata all’andazzo delle cose, dvx non è tanto lontano da quella che sarà una società ed un mondo imminente.
    sono contento che non ci sarò.

    se non l’avevi capito il riferimento ai pedofili era ironico..non sono certo un perverso..io problemi?si..problemi a vedere determinate pagliacciate in mezzo alla strada con I MIEI SOLDI.

    Se tu avessi ragione dovrebbe essere obbligatorio, per una coppia eterosessuale avere figli.
    Ma se due uomini o due donne stanno assieme, a te che male ne viene?
    Ma perché non lasciate in pace gey e lesbiche e vi fate i ca..i vostri?

    I cristiani come te fanno solo danni. Lascia stare Romeo che non puzza di zolfo.

    Jugen, mi spiace ma lei ha scritto una grande sciocchezza. Non tutte le patologie possono essere risolte…se poi addirittura si tratta di sterilità…

    Mi spiace ma etica non è sinonimo di legge di natura! Come saprà deriva dal greco e significa “carattere, costume, CONSUETUDINE”. L’etica può anche essere definita come la ricerca di uno o più criteri che consentano all’individuo di gestire adeguatamente la propria libertà nel rispetto degli altri. È questo è un fatto…non un mero pensiero personale e come tale (così come il suo) criticabile. Informiamoci bene prima di scrivere e sentenziare.l’italiano è una lingua chiara, dove ogni parola ha un preciso significato. Non posso infine che sorridere leggendo la sua ultima “fatalista” affermazione.

    Allora…addio…non ci mancherai.

    Ognuno ha il diritto di pensarla come vuole.
    Però piange il cuore a vedere, nel 2013, tanta gente con l’apertura mentale di un uomo del medioevo. Il progresso non è solo avere la tv lcd, o lo smartphon. E’ anche capire che il mondo non è come ce lo hanno raccontato a messa, è un po’ più vario, difficile, complesso, pieno di diversità. Che vanno comprese, accettate e soprattutto valorizzate.
    Spero almeno siate tutti ultraottantenni, sarebbe un’attenuante.

    Secondo me uno dei punti cruciali sta nel fatto che alcuni di voi cristiani crede che tutto il mondo si basi sul cattolicesimo e che la bibbia fornisca sempre e comunque delle regole di costume valide per ogni luogo e per ogni tempo. Poi non ho capito… voi fate sesso o l’amore solo per procreare? Mi volete dire che usate il PRESERVATIVO? Ma non era un “aggeggio” proibito dalla chiesa stessa? Ma che vuol dire che Dio ODIA l’omosessualità? Credevo che Dio amasse sempre e comunque e secondo me è così, anche se io sono atea.

    Sono solo 4 fanatici…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *